DC Comics: L’universo DC compie un grande passo avanti con “Legion of Super-Heroes: Millennium #1”

Il viaggio che conduce alla testata regolare Legion of Super-Heroes è lungo letteralmente un millennio, come sperimentato dalla dolce, instabile ed immortale Rose Thorn. Con l’epico inizio in Legion of Super-Heroes: Millennium #1, lo scrittore Brian Michael Bendis e un gruppo all-star di disegnatori ci anticipano la serie regolare più attesa dell’anno.

L’albo ci mostra Rose Thorn saltare da un futuro all’altro del multiverso, un viaggio talmente folle che solo un nemico come Vandal Savage potrebbe compierlo. La Legione ancora non fa la sua comparsa, ma Millennium #1 è un interessante affresco sui pericoli affrontati dalla protagonista e ai motivi che la porteranno a cercare il gruppo di eroi.

Bendis struttura l’albo in quattro futuri differenti, ognuno realizzato da un artista diverso. Nel primo futuro, realizzato da Jim Lee, Rose incontra Super-Girl, più saggia e anziana di come la conosciamo, diventata Presidente degli Stati Uniti!

Nel secondo atto, Dustin Nguyen realizza un futuro molto più oscuro, grazie anche agli ottimi colori di John Kalisz, dove assistiamo ad un Batman (nella versione Beyond) ormai solo nella sua eterna lotta al crimine.

Il terzo futuro, realizzato da Andrea Sorrentino con i colori di Dave Stewart, è ambientato dopo “Il Grande Disastro” nel mondo di Kamandi: The Last Boy on Earth, dove il costume di Superman è adorato come una reliquia religiosa. Qui Rose sarà pronta a tutto pur di entrarne in possesso.

La quarta ed ultima parte ha come protagonista Tommy Tomorrow e i Planeteers. Con i disegni di Andre Lima Araujo, Rose Thorn incontra un futuro perfetto e privo di crimine, caratterizzato da macchine volanti e poliziotti spaziali così come immaginato nei fumetti anni ’50, un futuro talmente perfetto da risultare noioso per la protagonista.

Legion of Super-Heroes: Millennium #1 è disponibile nelle fumetterie americane dal 4 Settembre. L’albo è scritto da Brian Michael Bendis ed è disegnato da Jim Lee, Dustin Nguyen, Andrea Sorrentino e Andre Lima Araujo.

Scrivi qui il tuo commento...