IN EVIDENZA

Sara Pichelli parla della sua esperienza con Henry e JJ Abrams al lavoro su Spider-Man

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
190FollowerSegui

Spider-Man #1 è ufficialmente in vendita: il primo numero della miniserie di Henry e JJ Abrams ha finalmente portato Peter Parker, Mary Jane e il misterioso Cadaverous agli occhi dei lettori.

Per celebrare l’uscita di questo primo numero, la superstar Sara Pichelli, disegnatrice della miniserie, ha rilasciato un’intervista in cui dichiara i suoi pensieri su questa nuova avventura, di cui riportiamo qui la traduzione…

«Come sei entrata a far parte del progetto? E Come è stato lavorare con JJ e Henry?»

«Tutto è iniziato mentre ero al lavoro su Fantastic Four (2018). CB [Cebulski, caporedattore della Marvel Comics] mi ha detto di avere in ballo un progetto segreto in cui voleva fossi coinvolta. Ricordo che disse che lo scrittore aveva espressamente chiesto di me per i disegni. Così ho provato a indovinare chi fosse- e come potere immaginare non ci sono riuscita. Quando fece il nome di JJ Abrams sono rimasta scioccata!

Sapevo sarebbe stata una bomba! E avevo ragione, lavorare su Spider-Man insieme agli Abrams è un’esperienza unica, non vedo l’ora che i lettori leggano il primo numero.

«Questa è una storia di Spider-Man decisamente unica e scioccante. Il tuo approccio a questa serie è stato diverso rispetto alle altre?»

«Secondo me, qualunque storia, se è una buona storia, necessita di un approccio specifico, anche se si tratta degli stessi personaggi di altre.

Questa è una buona storia; parla di persone, di famiglia, di amore, solitudine e molto altro… e tutto questo all’interno del mondo di Spider-Man. Spider-Man è un mezzo per raccontare storie di persone e dei loro problemi… e questo è stupefacente.

«Cadaverous è un villain davvero affascinante con un look unico. Come sei arrivato alla sua estetica definitiva?»

«Abbiamo lavorato un sacco su Cadaverous. Ho disegnato diverse versioni del suo design, e abbiamo lavorato a quello definitivo tutti insieme, è stato un lavoro a sei braccia finché non abbiamo trovato l’approccio giusto al personaggio, un look che racconta la sua stessa storia. Spero che il risultato vi piaccia! »

«Che si tratti di questo nuovo Peter Parker o della tua leggendaria run su Miles Morales, qual è la cosa che ami di più del disegnare un fumetto di Spider-Man?»

«Ho disegnato diverse versioni di Spider-Man… classico, Ultimate, eccetera. Ma eccoci con un’avventura tutta nuova di Spider-Man… Voglio dire, JJ e Henry Abrams hanno fatto un lavoro eccezionale nel creare nuovi personaggi e nel dare una nuova prospettiva a quelli vecchi. Era un lavoro difficile, ma la combinazione fra vecchio e nuovo è perfettamente bilanciata, e puoi percepire immediatamente una connessione fra i personaggi.

Quando disegni una buona storia di Spider-Man, dentro di te sai bene di non star usando la sua maschera e i suoi super poteri per creare effetti speciali e intrattenimento grafico… li stai usando per mostrare la sua umanità. Sia il bene che il male.

Spidey è il supereroe più umano di tutti, ed è per questo che amo disegnarlo.»

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
190FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...