IN EVIDENZA

Batman: Curse of the White Knight rivela le origini del Joker

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler di Batman: Curse of the White Knight #3 di Sean Murphy.

Batman: Curse of the White Knight sagacemente continua a proporre Joker come la mente dietro il piano di conquista di Gotham City. Nel prequel (Batman: White Knight) vediamo poco del clown principe del crimine come villain in quanto un ormai guarito Jack Napier lo tiene a bada per la maggior parte della storia. Tuttavia, nel sequel è pronto a tornare ed è più folle che mai.

L’autore, Sean Gordon Murphy, si prende del tempo nel terzo numero della serie per raccontarci le origini del sadico Villain di questo elseworld targato DC Black Label.

Batman Cavaliere Bianco Curse of the white knight Joker Harley Quinn Azrael DC Comics Black label Arkham Asylum
Advertising

Murphy, nel narrare le origini del Villain, non segue un percorso nascosto/oscuro come quello della continuity principale o un gioco di ipotesi e indovinelli come quello del Joker di Heath Ledger. In questa storia elseworld scopriamo che Napier ha rinvenuto il cadavere di Laffy Arkham nelle catacombe dell’asylum quando ha provato a fuggire. Dunque scopriamo i segreti in cui si è imbattuto Napier, segreti che lo fecero impazzire e che hanno catalizzato la sua trasformazione in Joker.

Napier non solo trova il cadavere di Laffy, pugnalato e gettato li da Edmond Wayne, antenato di Bruce, ma anche il suo diario. I segreti che nasconde la famiglia Wayne e la storia di come questa ha sfruttato la povertà a Gotham fanno impazzire Napier. Inoltre, in quella cella, un morente Laffy scrisse un grosso segreto col sangue prima di morire ed essere ritrovato (e cancellato) da Napier. Segreto che lo cambiò per sempre.

Batman Cavaliere Bianco Curse of the white knight Joker Harley Quinn Azrael DC Comics Black label Arkham Asylum

Joker vede Laffy come una vittima, come un oppresso mentalmente instabile e al momento giusto si imbatte in Azrael, un discendente di Bakkar (l’uomo che ha aiutato Edmond a prendersi Gotham). Siamo indotti a credere che Bakkar sia stato ingannato da Edmond. Dunque, in quanto discendente di Bakkar, Azrael sta cercando vendetta agendo come arma del Joker allo scopo di prendersi la metà di Gotham promessa da Edmond alla sua famiglia. Sicuramente la questione del tradimento di Bakkar verrà approfondita da Murphy nei prossimi numeri. In ogni caso sappiamo finalmente com’è nata questa versione del Joker e conosciamo le circostanze che lo spingono a farla pagare a Gotham e ai Wayne per i peccati del passato.

Per chi se la fosse persa, ecco la sinossi di Batman: Curse of the White Knight:

Nell’esplosivo sequel di Batman: White Knight. Joker recluta un nuovo selvaggio alleato per aiutarlo a rivelare uno scioccante segreto sulla famiglia Wayne e radere così al suolo Gotham. Mentre Batman si affretta a proteggere ancora una volta la città e i suoi cari da questa cospirazione. Il mistero della sua discendenza si palesa infliggendogli un colpo mortale. Nuovi entusiasmanti nemici e inaspettati alleati si scontreranno in questo secondo capitolo della saga di White Knight; e la verità sul sangue versato minerà le fondamenta stesse di Gotham.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

1 commento

  1. Ma daiiii!!! ma io non posso accettare che si facciano i soliti minestroni. Io preferisco la versione in cui Joker dopo aver lasciato il suo lavoro di chimico diventa sicario della mafia italo americana (e già in quegli anni non era tanto normale) il Joker nasce perchè cade nelle sostanze chimiche.

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: