PUBBLICITÀspot_imgspot_img

How to Get Away With Murder 6×02 “Vivian’s Here”: recensione, fidarsi è bene non fidarsi è meglio

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Dopo una première scioccante ecco la recensione di How to Get Away With Murder (in Italia Le Regole del Delitto Perfetto) 6×02, il secondo episodio della stagione finale della serie ABC con protagonista Viola Davis.

-> How to Get Away With Murder 6×03, promo e anticipazioni

ATTENZIONE: SPOILER!

Già, sempre lei, un’incredibile Viola Davis. Nonostante la 6×02 non sia una puntata Annalise-centrica, l’interpretazione della Davis è sempre favolosa ed il suo personaggio, anche se in crescita, ugualmente avvolto dal mistero.
Le sue mosse son quasi imprevedibili anche se sembra ormai molto più sicura di sè. Certo, in un momento dell’episodio in cui la vediamo aver un raffronto con Bonnie, capiamo anche che forse si è semplicemente in parte arresa e sta posticipando l’inevitabile. Annalise è infatti convinta che non c’è più da chiedersi SE l’FBI li prenderà ma QUANDO questo avverrà.

Partiamo proprio da Bonnie che, nell’abusare della sua posizione a lavoro e per aiutare Annalise (senza richiesta alcuna da parte di quest’ultima), viene scoperta ad aver infranto la legge e licenziata.
La situazione è infatti sfuggita di mano nel momento in cui Vivian, ex moglie di Sam e madre di Gabriel, si fa viva e, prima ancora di andare dal figlio, di cui ha scoperto la verità sulla scuola di legge, si reca da Annalise quasi minacciandola.
Bonnie riesce a scoprire il file secretato riguardante Vivian: non solo la donna è stata beccata un anno prima per uso di droghe ma anche per la vendita stessa di metanfetamine.

La questione Vivian è complessa ma in non poco tempo si scopre che la donna è in combutta con l’FBI per evidentemente incastrare Annalise e gli altri.
Anche Tegan sembra nascondere sempre più qualcosa; si vede con Vivian senza dire nulla a nessuno e poi chiede ad Annalise di crederle, con discorsi sull’amicizia che paiono sinceri ma si sa che fidarsi è bene e non fidarsi è meglio, almeno in HTWGAWM dove i delitti son di casa.

Proprio Tegan aiuterà Connor (ed Asher) nel caso giudiziario collaterale. Si tratta di un bambino allontanato dalla madre e tenuto in custodia. Connor si fa prendere molto dalla situazione, forse troppo e fa promesse che non sappiamo se riuscirà realmente a mantenere.
In ogni caso si conferma uno dei personaggi con una delle migliori crescite e voglia di riscatto; Connor vuole diventare un bravo avvocato, far le cose per bene ed aiutare semplicemente il prossimo, come in questo caso pro bono.

How to Get Away With Murder non ha solo morti come protagonisti, per fortuna, per ora.
Ricordiamoci infatti che Annalise Keating risulta deceduta, ce ne è stato mostrato il funerale già alla fine della 16×01.

Ed ecco che alla fine della puntata vediamo Michaela sfogarsi contro Annalise per averle tenuto nascosto di aver lavorato per il padre da giovane.
Per tutta la 16×02 la ragazza rincorre infatti il padre biologico tra un carcere ed un altro per scoprire un’amara verità. L’uomo è infatti morto in prigione l’anno precedente in seguito ad un ictus.
Michaela non riesce a fidarsi di Annalise e pensa addirittura che lei sapesse anche questo. Tanta rabbia che finisce con l’avvocato che la abbraccia, capendo la situazione. In effetti tra Laurel ed ora anche questa questione del padre la giovane è distrutta.

A proposito di Laurel, in questo episodio la situazione si complica.
Dietro questa storyline abbiamo Frank, instancabile nella ricerca dell’ex compagna e del piccolo Christopher. Dalla chiave trovata risale ad una cassetta di sicurezza. Subito pensa che l’altro parente oltre Laurel a cui questa sia cointestata sia Jorge Castillo, il padre della giovane. Frank si reca in prigione per parlargli. Un momento intenso che fa in parte quasi provare pena per quello che non è certamente il padre dell’anno.
Per gli elementi a nostra disposizione Laurel sembra davvero aver dei problemi e preoccuparsi specialmente solo di se stessa. Sarà vero?
Il dialogo tra Frank ed il Signor Castillo rimane comunque uno dei momenti migliori di questa 16×02 di HTGAWM.

Penultima cosa ma non tale in quanto a importanza, per questo recap e recensione dell’episodio di How to Get Away With Murder, la questione Gabriel.
Durante la puntata Michaela aveva confessato ad Annalise e agli altri che Gabriel le aveva fatto ben intendere che avesse ucciso lui il compagno di sua madre Vivian.
Ad un certo punto, presa alle strette e nonostante avesse consigliato a Gabriel di perdonare la madre, Annalise stessa rivela a Vivian ciò che sa su Gabriel.
A fine puntata Vivian bussa alla porta dell’appartamento di Gabriel facendogli capire di sapere che suo figlio ora potrebbe esser diventato anche un assassino.

Insomma, davvero molte le cose per questo secondo episodio di HTGAWM 6, la stagione finale della serie tv di ABC.

La scena finale della 16×02 è in parte palesata quanto comunque surreale. Una Michaela distrutta si trova in una sala interrogatori, accusata di omicidio, accusata di aver ucciso niente meno che Annalise Keating.

L’arma del delitto reca le impronte della ragazza. Ricordate il momento di sfogo liberatorio a casa di Annalise con i cuscini? Ecco. Non solo, stando alle parole dette in questo utlimo minuto, Annalise sarebbe potuta essere un’informatrice.
“Abbiamo un informatore morto” è una frase tanto equivocabile quanto importante nel caso si riferisca davvero ad AK.

Michaela rimane comunque agguerrita ed il più lucida possibile. “Voglio il mio avvocato”, afferma e cala il sipario su questa puntata, nuovamente ricca, di questa stagione finale di How to Get Away With Murder. L’evoluzione e la tenacia di Michaela son sempre spiazzanti.

Concordate con quanto scritto in questa recensione? Quale momento della 16×02 di HTGAWM vi è piaciuto di più? Cosa pensate che succederà nella 16×03? Michaela avrà davvero ucciso Annalise? Fatecelo sapere!
Continueremo ad aggiornarvi a riguardo.

How to Get Away With Murder 6 tornerà con il nuovo episodio su ABC giovedì 10 ottobre.

Se non sapete quale, tra le tante serie nuove, iniziare, ecco 5 nuove serie tv in arrivo da vedere questo autunno

Seguiteci su NerdPool.it e sui nostri social!

TI POTREBBERO INTERESSARE

LEGGI ANCHE

Princess Maison Volume 4 – Recensione in anteprima

Si pensa che una volta raggiunto l'obbiettivo, il viaggio si concluda ma forse non...

Epic: James Griffiths dirigerà la nuova serie antologica di ABC

Il regista James Griffith dirigerà e sarà tra i produttori esecutivi di Epic di...

Love and Monsters: la recensione del nuovo film “apocalittico” distribuito da Netflix

Sette anni dopo l'apocalisse dei mostri, Joel Dawson(Dylan O' Brien), insieme al resto dell'umanità,...

ARGOMENTI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

Ma Rainey’s Black Bottom: la recensione del film Netflix con Chadwick Boseman e Viola Davis

Ma Rainey's Black Bottom è l'adattamento cinematografico dell'omonima opera teatrale di August Wilson, disponibile su Netflix dal 18 dicembre 2020. I

eFootball PES 2021 Season Update: analisi e recensione!

eFootbal PES 2021 Season Update: analisi e recensione del nuovo prodotto targato Konami, a marchio NerdPool. Vi starete chiedendo: perché adesso? Semplice: era necessario...

Grey’s Anatomy 17: Mackenzie Marsh si aggiunge al cast della nuova stagione con un ruolo...

Le ultime novità sul cast di Grey's Anatomy 17 vedono Mackenzie Marsh avere un ruolo ricorrente nella nuova stagione. -> Recensione e recap di Grey’s...

Neighbours back From Hell: la recensione!

HandyGames accende le telecamere di 21th Century TV Show per dare inizio a Neighbours back From Hell: remaster che include i primi due titoli...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img