IN EVIDENZA

Watchmen: HBO crea Peteypedia, sito che spiega il destino del diario di Rorschach e di altri personaggi del fumetto

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
190FollowerSegui

Come ormai sappiamo, la serie TV di Watchmen è ambientata in un 2019 alternativo e funge da sequel del fumetto di Alan Moore e Dave Gibbons. HBO, per spiegare cosa sia successo nel lasso di tempo che va dalla conclusione dell’opera del 1986, e l’attuale serie TV, ha creato Peteypedia. In questo portale possiamo scoprire, tra gli altri, il destino del diario di Rorschach.

Navigando sul portale che potete trovare cliccando QUI, troverete alcune informazioni su alcuni personaggi storici di Watchmen, e una spiegazione sull’attuale situazione che vivono gli Stati Uniti in questo 2019 alternativo.

Il nome del portale deriva da Dale Petey, l’agente speciale della task force anti-vigilanti, e contiene documenti e informazioni sul mondo di Watchmen. HBO, al termine di ogni episodio, creerà una cartella sul portale in cui verranno inseriti alcuni documenti che ci spiegheranno i fatti che si sono verificati dopo il fumetto. La stessa cosa avveniva nell’opera di Moore, dove, tra un capitolo e l’altro, comparivano passaggi del libro Sotto la maschera, che raccontavano alcuni retroscena relativi ai Minutemen.

Scopriamo qualche curiosità della cartella “File 1” di Peteypedia insieme:

Diario di Rorschach

In questo documento di Petey, l’uomo afferma che il New Frontiersman pubblicò i racconti del diario di Rorschach nel 1986. La pubblicazione era accompagnata dalle note del direttore del giornale Hector Godfrey, ma questi racconti furono etichettati come una bufala o comunque partoriti da un soggetto malato di mente. Non per tutti però, infatti diventarono la Bibbia di conservatori e suprematisti in seguito all’Onda Blu, ossia la vittoria del democratico Robert Redford alle elezioni presidenziali del 1992.

Gufo Notturno II e Spettro di Seta II

Un altro avvenimento molto importante che scopriamo da questa documentazione riguarda Daniel Dreiberg/Gufo Notturno II e Laurie Blake/Spettro di Seta II. I due risultano essere stati arrestati nel 1995 per aver violato il decreto Keene che bandiva i supereroi, con Laurie diventata poi un agente dell’FBI.

Computer e cefalopodi

Nel memorandum scritto dal direttore dell’FBI James Doyan intitolato “The Computer and You“, si parla della reintroduzione di computer e device in seguito alla tecnofobia degli anni Novanta, relativa a tecnologie che contenevano componenti realizzati dal dottor Manhattan.

L’esposizione a questi componenti provocavano il cancro, e quindi, come possiamo leggere, si decise di distruggerli: “I computer, i telefoni, le torri che ci consentivano di comunicare senza fili, abbiamo distrutto tutto sperando che ci avrebbe salvato. Eppure, piccoli di cefalopodi continuano a piovere dal cielo“. Questo passaggio spiega come mai in questo 2019 non ci siano cellulari, smartphone e altre tecnologie.

Il destino di Adrian Veidt

In alcuni ritagli di giornali si legge della la scomparsa di Adrian Veidt e dell’acquisizione della sua compagnia da parte delle Trieu Industries. Mentre un altro memorandum, sempre scritto dall’agente Petey, spiega che la ricerca di Veidt non è ancora conclusa e che il magnate potrebbe apparire all’improvviso come successo per Elvis Presley. Il cantante, nell’universo di Watchmen, fu avvistato circa vent’anni fa,quando entrò in un nightclub di Hanoi in occasione delle celebrazioni per la vittoria della guerra in Vietnam per cantare tutte canzoni del suo repertorio che contenevano la parola “blue” nel titolo. Con l’evidente omaggio al dottor Manhattan.

watchmen logo anticipazioni dichiarazioni hb sky

DATI D’ASCOLTO

La prima puntata di Watchmen, “It’s Summer and We’re Running Out of Ice”, è stata vista da 1.5 milioni di persone domenica sera. I dati d’ascolto rilasciati da HBO premiano la serie di Damon Lindelof.

Non siamo ai livelli di Game of Thrones, che ad oggi è il prodotto HBO di maggior successo, ma l’emittente può ritenersi molto soddisfatta del debutto della serie. Secondo quanto comunicato da HBO; la premiere di Watchmen ha fatto registrare il miglior debutto per una serie tv sulle piattaforme digitali dall’uscita di Westworld nel 2016. Durante la messa in onda di domenica sera alle 21.00 It’s Summer and We’re Running Out of Ice è stata vista da 800.000 telespettatori.

Per fare un confronto, la premiere di domenica ha registrato un aumento del 21%, in linea rispetto al finale della stagione “Succession” della scorsa settimana, e un aumento del 20% rispetto alla cifra multi-piattaforma di 1,2 milioni di spettatori della premiere della stagione seconda stagione di “Succession“. Lo show ha comunque debuttato il 30% sotto la premiere della seconda stagione di “Westworld” dello scorso anno, che aveva attirato 2,1 milioni di telespettatori; anche se c’è da considerare che aveva già un ottimo bacino d’utenza.

Watchmen ha quindi tutti gli elementi per crescere, considerando anche il fatto che sempre più persone guardano gli show nei giorni successivi.

Qui sotto trovate la nostra recensione NO Spoiler del primo episodio:

Sinossi Watchmen 1×01: “It’s Summer and I’m Running Out of Ice

In un’America alternativa dove la polizia nasconde la propria identità dietro le maschere per proteggersi da un’organizzazione terroristica; la detective Angela Abar (Regina King) indaga sul tentato omicidio di un collega ufficiale sotto la guida dell’amica e capo Judd Crawford (Don Johnson) Nel frattempo, Lord of a Country Estate (Jeremy Irons) riceve un regalo di anniversario dai suoi fedeli servitori. Scritto da Damon Lindelof; diretto da Nicole Kassell.

La programmazione italiana è partita dal 21 ottobre in v.o., alle 3.00 e alle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV. Dal 28 ottobre, alle 21:15 ci sarà l’episodio della settimana precedente doppiata in italiano. Mentre continuerà la contemporaneità con gli Stati Uniti nella notte tra la domenica e il lunedì. Ecco com’è stata presentata Watchmen da Sky:

Dopo Lost e The Leftovers, in contemporanea con gli Stati Uniti e in esclusiva per l’Italia arriva su Sky e NOW TV la nuova e attesissima serie HBO creata da Damon Lindelof, trasposizione dell’acclamata graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons. Ambientata in un mondo alternativo in cui i supereroi sono considerati dei fuorilegge, la serie trae ispirazione dalle vicende narrate nel fumetto. Nel cast Jeremy Irons, Regina King e Tim Blake Nelson; insieme a Lily Rose Smith, Yahya Abdul-Mateen II, Andrew Howard, Dylan Schombing, Adelaide Clemens, Frances Fisher, Louis Gossett Jr. e Don Johnson.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
190FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...