Watchmen 1×02: tutte le teorie sul finale dell’episodio!

watchmen 1x02

Uno degli aspetti più intriganti della nuova serie HBO Watchmen si cela in come riesca a sorprendere mano mano che il plot procede, raccogliendo teorie dei fan dopo ogni puntata. Non fa eccezione il finale della seconda puntata che è riuscito a rendere ancora più atteso il prossimo episodio. Andiamo ad analizzarlo.

L’articolo contiene alcuni spoiler sulla prima e sulla seconda puntata di Watchmen, quindi se non avete ancora visto i due episodi, non andate oltre.

Il riassunto del secondo episodio

L’episodio riprende proprio da dove si era interrotto il finale sconvolgente della scorsa settimana: Angela Abar (Regina King) aveva appena trovato il cadavere di Judd Crawford (Don Johnson) appeso a un albero. Un uomo anziano su una sedia a rotelle di nome Will si era dichiarato colpevole dell’omicidio e aveva affermato di essere segretamente il Dr Manhattan. Quest’ultimo, supereroe quasi onnipotente dalla pelle blu, si era creduto fosse scomparso su Marte dopo gli eventi del fumetto originale.

Il secondo episodio, quindi, ruota principalmente sulla ricerca da parte di Angela delle origini di Will. La detective arriva a scoprire che Will sembra aver davvero preso parte al massacro della razza Tulsa nel 1921 (visto nel primo episodio). Non solo, si scopre anche che Angela è la nipote di Will. La detective arresta l’uomo e si prepara a prenderlo in custodia, ma un’astronave con un magnete gigante prende l’auto in cui è Will e lo porta via.

Chi è il salvatore di Will?

Non c’è alcuna indicazione di chi abbia preso Will, ma proprio questo ha portato i fan a speculare il più possibile. Una prima, semplice, teoria vede come possibile salvatore di Will un fantomatico “amico in posti importanti” che lo avrebbe aiutato, nominato nel primo episodio.

La teoria più affascinante, invece, indica come salvatore di Will l’eroe Nite-Owl. Quest’ultimo, personaggio fondamentale del fumetto originale, era in possesso proprio di un’astronave, di tecnologia simile a quella vista nel salvataggio. Certo, questa teoria diventa meno attendibile se Will è davvero il Dr Manhattan così come afferma: la causa del ritiro di Nite-Owl dall’attività di supereroe fu proprio l’arrivo sulla Terra di Manhattan.

C’è anche la possibilità che Will possa essere un personaggio completamente estraneo dal Watchmen originale, il che potrebbe spiegare meglio Nite-Owl o uno dei Minutemen che viene in aiuto. Anche allora, ci sono ottime possibilità che l’astronave abbia legami con qualcuno al di fuori di Nite-Owl. Questo soprattutto considerando la vasta gamma di personaggi che il pubblico deve ancora incontrare ufficialmente.

Qui sotto trovate la nostra recensione NO Spoiler del secondo episodio:

La programmazione italiana è partita dal 21 ottobre in v.o., alle 3.00 e alle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV. Dal 28 ottobre, alle 21:15 ci sarà l’episodio della settimana precedente doppiata in italiano. Mentre continuerà la contemporaneità con gli Stati Uniti nella notte tra la domenica e il lunedì. Ecco com’è stata presentata Watchmen da Sky:

Dopo Lost e The Leftovers, in contemporanea con gli Stati Uniti e in esclusiva per l’Italia arriva su Sky e NOW TV la nuova e attesissima serie HBO creata da Damon Lindelof, trasposizione dell’acclamata graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons. Ambientata in un mondo alternativo in cui i supereroi sono considerati dei fuorilegge, la serie trae ispirazione dalle vicende narrate nel fumetto. Nel cast Jeremy Irons, Regina King e Tim Blake Nelson; insieme a Lily Rose Smith, Yahya Abdul-Mateen II, Andrew Howard, Dylan Schombing, Adelaide Clemens, Frances Fisher, Louis Gossett Jr. e Don Johnson.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Scrivi qui il tuo commento...