Ormai è praticamente certo: Diablo 4 esiste, e – quasi certamente – verrà annunciato e/o presentato domani, al Blizzcon, l’evento Blizzard per antonomasia. Svariati leaks, infatti, confermerebbero l’esistenza del quarto capitolo di uno dei franchise storici di Blizzard, uno tra i più blasonati. Ed anche osannati, se vogliamo.

Diablo 4 Blizzard
Ao’, che te ridi? So “er Diablo”. Piacere mio.

Leak on the leak, sott’ il sole la pelle bruc’ (cit.)

Al netto del titolo che richiama una delle “canzoni” più trash della televisione italiana (i Trettré, meravigliosamente scandalosi), ormai sul web non si riesce più a tenere un segreto che sia uno. Già un paio di giorni fa è comparso un leak su un personaggio che dovrebbe “debuttare” in pompa magna nel quarto capitolo dell’ARPG di Blizzard, Lilith.

Diablo 4 Lilith
L’artwork leaked che svela la comparsa e la forma di Lilith, “annunciando” di fatto Diablo 4.

Nelle righe in evidenza, si può leggere:

Il debutto di Lilith in Diablo IV è una reinterpretazione della sua forma, che è molto diversa dalle sue precedenti apparizioni

Il paragrafo in evidenza nell’artwork.

Oltre, dunque, ad una serie di informazioni interessanti sul mondo di Diablo, abbiamo anche la conferma dell’esistenza del sequel. Ovviamente da prendere con le pinze, in quanto nulla di ufficiale. Ma andiamo avanti, perché mica finisce qua.

Darkness…

Nella giornata di oggi, invece, compare un lungo post su Reddit.com, ove un certo PracticalBrush12 snocciola molte delle caratteristiche del prossimo Diablo. Il tutto, poi, viene ripreso e sottolineato da un famoso insider dell’industria del gaming, Daniel Ahmad, tramite il suo profilo Twitter. In soldoni, Daniel è d’accordo con l’utente di Reddit, dicendo che queste informazioni rispecchiano anche ciò che ha sentito lui, in merito a Diablo 4.

Le novità del quarto capitolo partono con un richiamo a quel Diablo II che tanto ci ha fatto amare la serie. Diablo 4, infatti, strizzerà l’occhio alle atmosfere cupe e lugubri del secondo episodio, con terre desolate, cripte marce, deserti e caverne, con le sempreverdi paludi a contorno. Si parla di un’ambientazione decisamente più ampia e variegata, quasi una sorta di “open-world”, con personaggi in grado di spostarsi lungo tutto la mappa. Presente – ed amplificata – anche l’interazione con l’ambiente circostante.

Al momento, si conoscono tre classi giocabili di personaggi: un Mago Elementale (con incantesimi di Fuoco, Fulmini e Ghiaccio); un Barbaro Guerriero con l’abilità delle armi pesanti, asce, martelli e spade; un Druido Polimorfo, che incanala il potere degli elementi e si trasforma in animale (al momento si conoscono le forme del Lupo Mannaro e dell’Orso).

Il gentilissimo Diablo ci offre in dono alcuni teschi ornamentali. Adorabili, se posizionati sul bordo della vasca da bagno.

Non è ancora tutto: in Diablo 4 pare esserci anche una modalità cooperativa per 4 giocatori ed una per il PvP. Al momento pare davvero essere tutto, ma se avete la smania di conoscere ancor più dettagli, mancano davvero poche ore alla Blizzcon.

Rimanete sintonizzati su NerdPool.it per non perdere una virgola.

Scrivi qui il tuo commento...