Il terzo episodio di Watchmen, trasmesso nella notte da HBO e Sky Atlantic, ha mostrato ancora più legami alla serie di Alan Moore, continuando la sua corsa tra i misteri che Lindelof sta creando. Ecco la nostra recensione di “She Was Killed By Space Junk“.

Watchmen 1×03: “She Was Killed By Space Junk

Se il primo episodio aveva dato l’impressione che la serie sarebbe stata “facile” da seguire anche per chi non aveva letto il fumetto, già la seconda aveva complicato la situazione, ma con questa terza puntata si è ribaltatoala situazione. I tantissimi riferimenti al Watchmen di Alan Moore richiederebbero davvero una lettura attenta del fumetto.

Nel terzo episodio di Watchmen, la sceneggiatura di Lindelof e Lila Byock introduce Laurie Blake, precedentemente nota come Spettro di seta, che ora sta usando il cognome di suo padre, Edward Blake il Comico, e non Juspeczyk, il cognome di sua madre. I personaggi della serie originale stanno tutti trovando un proprio “posto” nella serie. Sappiamo infatti ora che il Gufo Notturno è in carcere, come conferma la linea del senatore Keene: “Laurie, il presidente può perdonare chiunque voglia. Chiunque. Può persino tirare fuori il suo gufo dalla gabbia“ che nella scena vista ha un doppio significato. Il “Signore del Castello” è il creduto morto Adrian Veidt, interpretato dal sempre più strepitoso Jeremy Irons.

Jean Smart è assolutamente fantastica. La posizione intimidatoria del suo personaggio è ben caratterizzata, mostrando chiaramente perché tutti conoscono Laurie Blake e perché quasi nessuno sembra felice di starle vicino.

Le icone del fumetto originale qui sono quasi ingombranti nell’appartamento di Laurie, in particolare per la relazione con il Gufo. Per quanto riguarda la coerenza dell’attuale occupazione, vale la pena ricordare che la sua posizione nel fumetto era abbastanza lontana da consentire questo aspetto attuale del personaggio in relazione ai vigilantes. Tuttavia, c’è da considerare che questi 30 anni hanno cambiato i sentimenti del personaggio, avvicinandolo in qualche modo anche alla figura della madre, primo Spettro di Seta.

Laurie Blake si dimostra al momento il collante perfetto tra il passato e il presente di Watchmen. Come Ozymandias anche lei sembra ancora troppo legata al passato. Per entrambi è praticamente un ossessione. La donna ha infatti un gufo che tiene in una gabbia (metafora non solo della sua prigionia… ) in casa, e un giocattolo sessuale ispirato al Dr. Manhattan, “uomo” che probabilmente ama ancora. A dimostrarlo non sono solo quei “giochini sessuali” ispirati al suo ex blu, ma anche quella telefonata che ha per riferimento i Pagliacci di Rorschach, Gufo Notturno, Ozymandias e sopratutto il Dr. Manhattan.

Ozymandias

Il personaggio di Jeremy Irons continua la sua corsa separata da tutto il resto, senza lasciare intuire dove e perchè dovrebbe andare ad intrecciarsi con la trama principale. Questo mistero è però al momento molto interessante, così come la scena che ci mostra incredibilmente il suo personaggio.

She Was Killed By Space Junk” segna un cambio di rotta della serie. La presenza di Laurie Blake sarà fondamentale e aumenta il peso della serie, portando il personaggio ad essere determinante tra passato e presente.

Sinossi di Watchmen 1×03 “She Was Killed By Space Junk“:

A seguito di una visita a tarda notte da parte del senatore, l’agente dell’FBI Laurie Blake si dirige a Tulsa per occuparsi della recente indagine per omicidio; Il Signore del Maniero riceve una lettera con parole dure e risponde di conseguenza.

La programmazione italiana è partita dal 21 ottobre in v.o., alle 3.00 e alle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV. Dal 28 ottobre, alle 21:15 ci sarà l’episodio della settimana precedente doppiata in italiano. Mentre continuerà la contemporaneità con gli Stati Uniti nella notte tra la domenica e il lunedì. Ecco com’è stata presentata Watchmen da Sky:

Dopo Lost e The Leftovers, in contemporanea con gli Stati Uniti e in esclusiva per l’Italia arriva su Sky e NOW TV la nuova e attesissima serie HBO creata da Damon Lindelof, trasposizione dell’acclamata graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons. Ambientata in un mondo alternativo in cui i supereroi sono considerati dei fuorilegge, la serie trae ispirazione dalle vicende narrate nel fumetto. Nel cast Jeremy Irons, Regina King e Tim Blake Nelson; insieme a Lily Rose Smith, Yahya Abdul-Mateen II, Andrew Howard, Dylan Schombing, Adelaide Clemens, Frances Fisher, Louis Gossett Jr. e Don Johnson.

Non perdetevi le nostre recensioni degli episodi precedenti che trovate qui sotto:

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Iscriviti al nostro gruppo Telegram per rimanere sempre aggiornato su Cinema, Serie TV, Giochi, Fumetti, Manga e Anime

PANORAMICA
Watchmen 1×03: “She Was Killed By Space Junk”
8.5
Articolo precedenteYakuza: Like a Dragon- annunciata la demo
Articolo successivoMeeple Circus – Recensione

Scrivi qui il tuo commento...