Watchmen, la serie HBO, ci sta regalato emozioni davvero incredibile, e l’interpretazione di Jeremy Irons come Ozymandias è qualcosa di unico. L’attore ha definito il suo personaggio “enigmatico” durante un’intervista a Collider.

È interessante da interpretare perché è enigmatico. Forse per il pubblico è piuttosto difficile da analizzare, e questo è sempre un grande divertimento. Ovviamente sapevo già chi fosse Ozymandias. Non sapevo cos’altro stava accadendo perché lui in qualche modo è tagliato fuori dal resto degli eventi principali della serie, quindi ho dovuto farmene una ragione. Ma nel mio piccolo mondo, era tutto piuttosto chiaro, cosa stavo facendo, anche se forse per il pubblico ci vuole un po’ per capire cosa sta realmente succedendo.”

Ad Irons è stata chiesta una spiegazione sul ruolo di Adrian Veidt nel quadro generale di Watchmen, e l’attore ha rivelato che presto o tardi lo capiremo, senza però sbilanciarsi:

Sì, lo so. E lo saprete anche voi, prima o poi

Il costume indossato da Irons è molto semplice, rivelandosi praticamente uguale a quello del fumetto di Alan Moore. Gli amanti di Watchmen dovrebbero aver apprezzato questa rappresentazione fedele del costume.

Vedremo una seconda stagione?

In una recente intervista, lo showrunner Damon Lindelof ha commentato riguardo una sua possibile permanenza sulla serie anche per una eventuale seconda stagione:

Non è la mia storia, giusto? Io l’ho adattata. Per cui, l’idea che qualcun altro mi succeda e faccia una seconda stagione di Watchmen mi entusiasma molto. La guarderei assolutamente. Questi nove episodi sono praticamente tutto quello che ho da dire in questo momento su Watchmen.

Dalle sue parole, quindi, sembra che lo sceneggiatore statunitense non voglia continuare su Watchmen, se la serie verrà rinnovata per una seconda stagione. Chiaramente, questo può sempre cambiare col tempo, soprattutto considerando il successo riscontrato dalla critica.

Già quando la serie fu annunciata, nel 2017, Lindelof parlò con grande riverenza del fumetto in 12 numeri di Alan Moore e Dave Gibbons a cui si sarebbe ispirato. In particolare, lo sceneggiatore statunitense affermò che una grande difficoltà sarebbe stata quella di proporre una storia che rispettasse il materiale originale, e al contempo vi aggiungesse qualcosa coerentemente.

Lindelof ha anche indicato chi gli piacerebbe vedere magari come suo successore: Ryan Coogler, il regista di Black Panther.

La prima puntata

La programmazione italiana è partita dal 21 ottobre in v.o., alle 3.00 e alle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV. Dal 28 ottobre, alle 21:15 ci sarà l’episodio della settimana precedente doppiata in italiano. Mentre continuerà la contemporaneità con gli Stati Uniti nella notte tra la domenica e il lunedì. Ecco com’è stata presentata Watchmen da Sky:


Dopo Lost e The Leftovers, in contemporanea con gli Stati Uniti e in esclusiva per l’Italia arriva su Sky e NOW TV la nuova e attesissima serie HBO creata da Damon Lindelof, trasposizione dell’acclamata graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons. Ambientata in un mondo alternativo in cui i supereroi sono considerati dei fuorilegge, la serie trae ispirazione dalle vicende narrate nel fumetto. Nel cast Jeremy Irons, Regina King e Tim Blake Nelson; insieme a Lily Rose Smith, Yahya Abdul-Mateen II, Andrew Howard, Dylan Schombing, Adelaide Clemens, Frances Fisher, Louis Gossett Jr. e Don Johnson.

Sotto trovate la nostra recensione relativa alla prima puntata e l’articolo che elenca tutti i riferimenti al fumetto ivi presenti!

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Iscriviti al nostro gruppo Telegram per rimanere sempre aggiornato su Cinema, Serie TV, Giochi, Fumetti, Manga e Anime

Scrivi qui il tuo commento...