PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Justice League: Zack Snyder mostra la prova definitiva dell’esistenza dello Snyder Cut

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Zack Snyder ha definitivamente mostrato la prova che la sua versione di Justice League era completata, e durava ben 214 minuti. Probabilmente mancano gli effetti speciali, ma la foto che il regista mostra sul social Vero dimostra che lo Snyder Cut esiste.

E’ vero? Esiste? Certo che esiste

La campagna #ReleaseTheSnyderCut ha ragione di esistere perchè chi conosce il regista, e chi ha seguito le riprese del film, sa bene che erano terminate. Ora c’è una prova fisica, e non possiamo fare altro che attendere di capire se Warner Bros. la distribuirà, o se non la vedremo mai. C’è chi pensa che stiamo anche assistendo ad un “teatrino” concordato che porta visibilità e aumenta l’hype per il rilascio già programmato, magari con HBO Max, come qualche rumor vuol far credere.

C’è da capire quanti di quei 214 minuti manchino di effetti speciali, e anche se quel taglio era già stato mostrato ad alcuni screentest, probabilmente si tratta di buona parte delle scene.

NON PERDERE LA SPERANZA

Il report di Variety di qualche giorno fa aveva quasi rese nulle le speranze per i sostenitori dello Snyder Cut di Justice League. Il regista aveva però risposto ad un fan, e come per ogni tormentone che si rispetti, le carte si sono nuovamente mischiate, e la fiammella della speranza è tornata ad alimentarsi.

I fan del progetto, dopo la notizia, hanno subito scritto a Snyder su Vero, il social network dove il regista è molto attivo, per esprimere le loro preoccupazioni.

Il regista, in risposta ad un fan che gli scriveva “Zack Snyder di qualcosa, sto perdendo la speranza.”, ha scritto: “Non perdere la speranza”. Inoltre il regista ha poi postato numerose foto inedite.

Tra le varie foto mostrate da Snyder, vediamo la Trinità DC, Vulko e le scene che coinvolgevano Aquaman e Mera.

Le differenze tra lo Snyder Cut di Justice League e la versione finale vista al cinema di Joss Whedon.

Uno degli film più discussi degli ultimi giorni sui social, e non solo, è sicuramente Justice League. L’hastag #ReleaseTheSnyderCut è entrato prepotentemente nei trend dei social network. Sono infatti ormai migliaia le persone che richiedono a gran voce di pubblicare il film nella visione originale realizzata da Zack Snyder.

L’hastag ha raggiunto numeri così importanti da attirare l’attenzione di importanti quotidiani come il New York Times. La rivista ha fatto luce sulle differenze tra lo Snyder Cut di Justice League e la versione finale vista al cinema di Joss Whedon.

Stando al quanto riportato, lo Snyder Cut avrebbe dato decisamente molto più spazio alle componenti femminili del cast. Wonder Woman (Gal Gadot), Lois Lane (Amy Adams) e Martha Kent (Diane Lane), avrebbero avuto un ruolo molto più centrale, mentre Joss Whedon ha scelto di ridimensionare la loro parte e addirittura di rimuovere completamente linteresse amoroso di Flash interpretato da Kiersey Clemons.

Dal film sono state eliminate anche le intere trame secondarie dedicate a Flash e Cyborg.

Whedon avrebbe anche aggiunto molte battute per rendere il film più divertente e dai toni più leggeri.

Ovviamente non dobbiamo dimenticare che all’interno della versione di Snyder di Justice League, avremmo visto anche Darkseid, e non solo Steppenwolf.

Ricordiamoci anche che nella versione vista nei cinema di Justice League, Steppenwolf riusciva a sopravvivere teletrasportandosi. Mentre nella visione di Snyder il villain sarebbe andato incontro alla morte. Un altro esempio delle differenze tra le due differenti versioni.

Correlati:

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

TI POTREBBERO INTERESSARE

LEGGI ANCHE

Dune: i nuovi poster svelano la data di uscita del film

Warner Bros cambia i piani e sposta la data di uscita di Dune, l'atteso...

The Flash: le nuove foto dal set mostrano una versione alternativa di Barry Allen

Le nuove foto dal set del film, The Flash, mostrano Ezra Miller che parla con una controfigura. Queste...

Black Adam: Aldis Hodge racconta le difficoltà del ruolo

In un'intervista con il New York Post, Aldis Hodge (Hawkman), rivela le difficoltà legate alle...

ARGOMENTI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

The Suicide Squad – Missione suicida: James Gunn svela la playlist dei brani non utilizzati

James Gunn, regista dell'atteso The Suicide Squad – Missione suicida, ha condiviso la playlist, non delle canzoni che ascolterai nel film, ma delle canzoni che sono...

Rebel Moon: Zack Snyder dirigerà il prossimo film Netflix

Secondo alcune fonti della testata giornalistica Deadline, Zack Snyder, fresco del successo ottenuto con Army of the Dead di Netflix, sta di nuovo...

The Suicide Squad: Missione Suicida, ecco due nuove immagini

Grazie a Empire possiamo dare un nuovo sguardo ad alcuni dei protagonisti di The Suicide Squad: Missione Suicida. Sul sito della rivista, infatti, sono...

Black Adam: Sarah Shahi è felice di far parte dell’universo DC

Sarah Shahi, in occasione di un'intervista per Access Hollywood, ha parlato per la prima volta del suo coinvolgimento nel film DC, Black Adam. Sarah Shahi...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img