IN EVIDENZA

Silent Hills potrebbe tornare, e potrebbe essere proprio Kojima a farlo

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,457FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Spunta in rete una presunta trattativa tra Kojima e Konami per resuscitare il progetto mai troppo rimpianto dai fan.

La notizia avrebbe davvero del clamoroso se venisse confermata, eppure se ne sta seriamente parlando piuttosto insistentemente nelle ultime ore: Konami e Hideo Kojima sarebbero in trattative per un’eventuale collaborazione nella realizzazione dell’ormai leggendario Silent Hills, capitolo della famosa serie horror annunciato e poi cancellato anni fa da Konami.

Se non avete vissuto isolati dal mondo negli ultimi anni saprete certamente che in origine doveva proprio essere il buon Kojima ad occuparsi della realizzazione del gioco, quando ancora lavorava alle dipendenze di Konami, ma i dissapori ed i problemi interni emersi durante lo sviluppo di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain portarono lo sviluppatore e la casa giapponese a separare le loro strade professionali, con quest’ultima che decise di cancellare del tutto il progetto.

Ma a quanto pare le cose sembrano essere cambiate, con Kojima lanciatissimo con la sua nuova software house indipendente, la Kojima Productions, fresca del successo del suo primo lavoro, quel Death Stranding che sta facendo tanto discutere ma che sta anche indubbiamente riscuotendo un enorme successo.

Advertising

D’altro canto Konami ha attraversato negli ultimi anni un processo di riorganizzazione che l’ha portata a ridurre enormemente i propri sforzi nello sviluppo di giochi, tanto da sembrare l’ombra della grande casa che fu in passato agli occhi degli appassionati di tutto il mondo.

Ma secondo l’utente Reddit Sarkzt0001 sembra proprio che le loro strade potrebbero incrociarsi nuovamente. nel suo post nel famoso forum infatti l’utente descrive come sarebbero attualmente in corso trattative tra Kojima Productions e Konami per riportare in vita il progetto Silent Hills, che ricordiamo venne a suo tempo annunciato con la demo P.T. (Playable Teaser) che accostava al nome di Kojima quello del regista Guillermo Del Toro e dell’attore Norman Reedus, che sarebbe dovuto essere il protagonista del gioco.

Il presunto insider sostiene di sapere di questa trattativa dal momento in cui Death Stranding è entrato in fase gold, ma di aver deciso di rivelare la cosa solo dopo il verificarsi di due fatti a suo dire molto importanti per la riuscita dell’operazione.

Il primo è il ritrovato interesse di Hideo Kojima per il genere horror, è stato recentemente confermato che lo sviluppatore nipponico si sta dedicando molto alla visione di film di questo genere per prepararsi al suo nuovo progetto.

Il secondo invece è il recente allontanamento di Kenichiro Imaizumi da Kojima Production: secondo l’utente Reddit infatti l’abbandono di Imaizumi sarebbe infatti dovuto proprio all’ipotesi di collaborazione tra lo studio e Konami.

Sono emersi inoltre alcuni dettagli che riguardano il progetto, il cui finanziamento sarebbe a carico di Kojima Productions stessa supportata da diverse terze parti. Il protagonista del gioco non sarebbe più Norman Reedus e il gioco dovrebbe essere in terza persona, a differenza del già citato P.T. dove fu utilizzata la prima persona.

Sarkzt0001 conclude poi affermando che non dovremo attendere molto per avere qualche informazione ufficiale in merito, sostenendo che un annuncio ufficiale sarebbe in arrivo nel 2020, o addirittura fra pochi giorni ai The Game Awards se le condizioni saranno favorevoli.

Ci teniamo come sempre a precisare che trattandosi di rumor privi di qualsiasi conferma ufficiale vi invitiamo a prendere quanto riportato con la dovuta cautela, e a continuare a seguirci su Nerdpool.it per ulteriori novità.

Advertising
FONTE:Gamerant

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,457FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...