IN EVIDENZA

Le nomination della GDC e l’importanza del Game of the Year

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
195FollowerSegui

Tra i candidati per il gioco dell'anno 2019 della GDC 2020 troviamo Untitled Goose Game. Ma un indie può davvero vincere un premio di tale portata?

Cerimonie e premiazioni in ambito videoludico destano sempre grande curiosità e interesse tra i videogiocatori perché, in un certo senso, celebrano la nostra passione. Tra queste, troviamo eventi del calibro dei The Game Awards o Golden Joystick Awards, che decretano ogni anno i titoli preferiti da critica e pubblico. Il 2019 ci ha offerto una buona dose di onorificenze ma avremo modo di assistere a premiazioni analoghe anche nei primi mesi del 2020. Infatti, sono stati annunciati i candidati per l’Indipendent Game Festival che si terrà nel corso della Game Developers Conference. E mentre l’IGF si limiterà alla premiazione di titoli indie, la GDC terrà una premiazione rivolta a tutte le produzioni dell’industria con l’obiettivo di decretare il Game of the Year.

In mezzo ai giganti

Tra i candidati della GDC troviamo Death Stranding, Control, Sekiro: Shadows Die Twice, Outer Wilds e Untitled Goose Game, nominato anche per l’IGF. Ancora una volta Untitled Goose Game è in lizza per ottenere l’ambìto premio di gioco dell’anno, eppure, viene da chiedersi se riuscirà ad avere la meglio in mezzo a questi “pesi massimi”. Sì, insomma, nel corso degli anni ho notato che per alcune categorie di videogiochi è altamente difficile primeggiare per il GOTY. E mentre non mancano mai le nomination per categorie minori come miglior audio, visual design, narrazione ecc., per alcuni giochi il premio di gioco dell’anno è praticamente un miraggio. Ad esempio, non credo di aver mai visto un racing o un puzzle game concorrere per tale premio, quindi vedere in lista uno o più titoli indipendenti mi lascia sempre un certo stupore.

Bisogna dire che ogni evento dispone di proprie regole entro cui vengono selezionati i giochi. Nello specifico, gli show più famosi – come i Game Awards – dispongono della categoria indie che esclude automaticamente quest’ultimi dal premio di Game of the Year. Dunque mi chiedo quali siano i requisiti affinché un gioco venga nominato o addirittura eletto come gioco dell’anno.

Che cosa ti manca?

I videogiochi sono un medium dalle infinite possibilità poiché possono proporre qualsiasi tipo di esperienza con un unico grande limite definito dall’immaginazione. Quindi, se mettiamo un attimo da parte le “barriere” imposte dall’attuale tecnologia, tutto quel che serve è un’idea. Nel caso di Untitled Goose Game abbiamo a che fare con un’idea semplice, eppure geniale. Il risultato è stato un titolo simpatico, irriverente e soprattutto capace di divertire. Certo, non è stato sviluppato con un budget stellare e non durerà chissà quante ore, ciononostante l’opera di House House avrebbe meritato (in riferimento alle premiazioni già avvenute) o comunque, merita di concorrere (e magari vincere) per il premio di Game of the Year.

Il titolo di gioco dell’anno è senza dubbio qualcosa di importante, dopotutto andrebbe dato al gioco che più di tutti ha rappresentato un determinato anno. Il 2019 di soddisfazioni ce ne ha date tante e il mercato dei giochi AAA ci ha offerto diverse esperienze memorabili. Tuttavia, quanti di questi ci hanno davvero sorpreso con qualcosa di realmente originale? Prendendo come esempio i candidati GOTY della GDC possiamo dire per certo che ognuno di essi ha qualche caratteristica capace di renderli unici ma, tra questi, l’unico che ha osato per davvero con qualcosa di nuovo è Death Stranding.

Death Stranding è forse l’unico titolo ad alto budget che ha proposto qualcosa di realmente nuovo nel corso del 2019.

Ora, ciò che mi preme sottolineare è che qualsiasi tipologia di gioco dovrebbe poter concorrere per il premio di gioco dell’anno indipendentemente dal genere o dai valori produttivi. E se un gioco si basa su un’idea accattivante, allora perché non premiarlo?

Per scoprire l’esito di queste premiazioni dovremo aspettare fino a marzo, nel frattempo fateci sapere nei commenti che cosa ne pensate e continuate a seguire Nerdpool.it per tutte le novità inerenti al mondo videoludico!

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
195FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Fortnite, Stagione 4: tutti i dettagli dell’update 14.40 – LIVE

Anche questa settimana il tweet sull’account ufficiale @FortniteStatus ci ha confermato l'avvento dell'update 14.40 con il solito periodo di downtime per le ore 10:00 (ora italiana). La...