IN EVIDENZA

Station 19 3×01: recensione e recap della première della terza stagione, crossover con Grey’s Anatomy… Seriously?

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
205FollowerSegui

Anche gli show ABC e Shondaland sono tornati dalla pausa invernale. Giovedì 23 gennaio negli USA sono infatti state trasmesse Station 19 3×01 e, a seguire, Grey’s Anatomy 16×10.
Si tratta di due importanti puntate in quanto già per tutta la prima parte della sedicesima stagione di Grey’s Anatomy avevamo visto i protagonisti di Station 19 (in particolare Vic e, ovviamente, Ben) sempre più presenti nel medical drama e con questi nuovi episodi si ha un vero e proprio crossover tra le due serie.

-> Tra sinossi e trailer promo anticipazioni su Station 19 3×02 e Grey’s Anatomy 16×11

La première della terza stagione della serie sui pompieri di Seattle continua infatti le vicende viste nel mid-season finale di Grey’s Anatomy.

Proveremo come al solito qui a fare un recap e recensione di quanto avvenuto, a cominciare appunto con Station 19 3×01, la “prima parte” di questo atteso crossover.

ATTENZIONE: SPOILER Station 19 3×01, Grey’s Anatomy 16×09 e precedenti

Con un intro al limite del trash (per quanto riguarda almeno il comparto musicale) ecco iniziare la puntata. Seriously? Il tocco Krista Vernoff si sente anche in Station 19 ora.

Dopo una breve panoramica sul bar e la situazione al suo interno dopo che la macchina vi si è infilata appunto dentro, questa première di Station 19 riprende da due settimane prima.
In effetti, almeno per chi non ha seguito Grey’s Anatomy (pochi penso, comunque), molte attuali situazioni son andate “oltre” la tragica morte della seconda stagione.
Ed ecco infatti che vediamo Vic. La giovane porta Jackson in centrale, definendolo “amico”.

Nel frattempo al pub Ben cerca di tenere sotto controllo la situzione. Nella puntata ci sono continui cambi di scena tra presente e passato infatti.
La situazione all’interno della macchina è sicuramente grave
Ad esser colpiti sono anche gli specializzandi del Seattle Grey-Sloan. La Helm è a terra e non sta affatto bene. Jackson, Schmitt e gli altri cercano di aiutarla il più possibile.

Purtroppo infatti son tutti bloccati lì dentro.
Nico prova con il taekwondo a sfondare la porta. Il capitano Herrera smorza il momento trash dicendogli giustamente che non è facendo così che sposta il veicolo fuori dalla porta. Zero pathos. E tanti “seriously?“.

Finalmente vediamo chi c’era al volante della macchina. La signora spiega di aver sterzato dopo aver visto qualcuno per strada. Il marito al suo fianco fortunatamente respira.

La parte forse meglio riuscita dell’intera puntata è quella che riguarda Miranda Bailey. Tornando indietro di settimane la vediamo infatti alla Station 19. I colleghi di Ben avevano fatto loro una sorpresa per festeggiare il bambino.
Al presente la povera Miranda sta invece piangendo di fronte alle immagini nelle ecografie.

Questa 3×01 affronta però anche un altro argomento spinoso e che per mesi ha provocato malumore nei fans della serie.
Il fatto che Vic, dallo scioccante finale della seconda stagione della serie, dopo la morte di Ripley, stia con Jackson, viene qui introdotto in maniera quasi ironica, forse volutamente in parte superficiale.
La giovane fa un discorso poi a riguardo, come a dire che non è che se ha subito un lutto doveva “tenere chiusa la sua vagina”. Testuali parole. E sale nuovamente il “seriously?“… come se fosse stato quello il problema!

Bella invece la parte dedicata alla giovane Herrera, che soffre per i problemi con Robert. Non fosse che sta cosa delle regole e di coppie che scoppiano perchè tutti vogliono la promozione a capitano pare davvero esagerata, specie più si va avanti con la puntata.

Intanto l’uomo nell’auto non respira più ed ecco il massaggio cardiaco improvvisato a colpi di “1,2, 3, 4 Stayin’ Alive”. Sì, la canzone. Che trash signori.

Nel frattempo Miranda arriva sul luogo infuriata. “Dr. Bailey you are NOT my chief”. Oh, qualcuno doveva dirglielo, anche se la sua reazione rimane più che comprensibile. Ha perso il bambino, non vuole di certo perdere anche il marito!

Gli eventi precipitano (così come la macchina) e a rimetterci la vita alla fine è la signora che era al volante. Il modo in cui muore fa quasi ridere per come è posto. Per sbaglio le si conficcano le forbici nella carotide. Seriously?
Per il resto i pompieri della Station 19 riescono ad entrare finalmente nel bar e a portare in salvo tutti gli altri. Vediamo quindi Herrera con il padre, Jackson con Vic e Ben con Miranda.

Dei primi due ci viene mostrato comunque un precedente scontro riguardante la relazione di Andrea con il collega.
Ma anche al presente per la giovane Herrera son ancora guai. Insubordinazione (seriously?) e viene spedita a casa qualche giorno. Maturità e buon senso? Non in questa puntata.

Nel finale di Station 19 3×01 tutti (più o meno) dormono. Ed ecco che suona nuovamente l’allarme in centrale.

Conclusioni sulla prima parte del crossover

Per quanto mi riguarda mi aspettavo sin da questa puntata più interazione con i medici del Seattle Grey-Sloan Hospital. Alla fine, trattandosi di una première con tanto di salto temporale dal finale della scorsa stagione, questa 3×01 di Station 19 riprende almeno giustamente delle varie questioni in sospeso, tra cui la discussa storia Vic/Ripley/Jackson. Nonostante ciò il ritmo è troppo spezzato e quello che avviene nel bar (trash a parte, comprese, ribadisco, le forbici nella carotide della povera donna) rimane in secondo piano, forse pure troppo.

Nel finale dell’episodio almeno, con il momento nell’appartamento della coppia della macchina, dove i pompieri si recano per controllare il cane, si ha una conclusione migliore ed umana. Il resto rimane un’accozzaglia di avanti e indietro tra presente e passato (sole due settimane prima tra l’altro). Tutti i pompieri che litigano, coppie che scoppiano per una promozione, profondità dei dialoghi rasente lo zero. Si salvano, come già detto in precedenza, Ben e Miranda perchè almeno iniziamo ad intravedere le conseguenze della perdita del bambino. Per la Bailey si tratta infatti di un ennesimo lutto si può dire, dopo un periodo già travagliato.

Saprà Grey’s Anatomy 16×10 ben continuare almeno questa storyline? E come si intersecheranno le vicende con i protagonisti di Station 19? A breve anche la recensione del mid-season première del medical drama.

Intanto, voi cosa ne pensate dell’andamento della puntata? Vi è piaciuto come hanno trattato in particolare l’argomento Vic e Jackson? E le storie degli altri protagonisti? Fatecelo sapere!
Continueremo ad aggiornarvi a riguardo!

Seguiteci su NerdPool.it e sui nostri social!

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
205FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Panini Comics presenta ARCADIA -Volume 1: Mad World

Uscita: 26 novembre 2020Prezzo: 17 euroPagine: 144Rilegatura: CartonatoFormato: 17x26Interni: A coloriDistribuzione: fumetteria, libreria, online Sta per terminare l’attesa! Giovedì 26...