IN EVIDENZA

Marvel: il nuovo ruolo di Thor potrebbe costargli tutto

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,443FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

ALLERTA SPOILER: il seguente articolo contiene spoiler riguardanti Thor #3

Nella run realizzata da Donny Cates e Nic Klein, Thor ha un aspetto differente dopo la fine della Guerra dei Regni. Come nuovo Re di Asgrad e Padre di Tutti, i poteri e le responsabilità di Thor sono cresciute. Inoltre, il suo ruolo di araldo di Galactus non ha fatto che aumentare il tutto in maniera esponenziale.
Il piano di Silver Surfer per rendere Galactus ancora più potente e renderlo in grado di fermare il Nero Inverno è stato finora piuttosto faticoso per il Tonante.

Nel n. 3 della serie vediamo come possa costarli qualcosa di veramente importante. L’albo precedente si era concluso con l’arrivo di Beta Ray Bill, giunto per fermare Galactus dalla distruzione di altri pianeti e per salvare Thor dalla sua schiavitù. In realtà, Thor è diventato volontariamente un araldo, e cerca di spiegarlo al vecchio amico.

Advertising

Bill sembra non voler ascoltare il Dio del Tuono, accusandolo di non essere più un eroe poiché il Thor che conosceva non avrebbe mai permesso la distruzione di un pianeta. I due giungono al conflitto, ma Thor è troppo più potente del korbinita e finisce per distruggere il suo martello, Stormbreaker, rompendo così anche l’amicizia che legava i due.

Ma il peggio deve ancora arrivare. In conclusione dell’albo vediamo Lady Sif teleportarsi da Asgard per difendere Beta Ray Bill e, verosimilmente, mettersi contro il proprio re.
Dove porterà Thor questa nuova veste di araldo? Lo metterà contro tutti i suoi precedenti amici?

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising
Via:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,443FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...