IN EVIDENZA

DC Comics: DCeased Unkillables rivela quali eroi a Gotham sono sopravvissuti all’epidemia zombie

#IORESTOACASA

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler su DCeased: Unkillables #1 di Tom Taylor, Karl Mostert, Trevor Scott, Neil Edwards, John Livesay, Rex Lokus e Saida Temofonte.

Il virus anti-vita che Darkseid ha scatenato sulla Terra nel numero iniziale di DCeased è stato rapido e terribile nel trasformare sistematicamente quelli esposti in zombie famelici. Entro 48 ore, la stragrande maggioranza della popolazione del pianeta era morta o infetta, con Nightwing, Tim Drake e Batman stesso tra le prime vittime più scioccanti dell’apocalisse zombie.

Ma ora, l’inizio del sequel di DCeased, DCeased: Unkillables #1 rivela diversi sopravvissuti a sorpresa dallo scoppio dell’epidemia, tra cui alcuni proprio a Gotham City.

DCeased Unkillables

Mentre il resto della Bat family combatteva invano contro la rivolta dei non morti, solo Alfred e Damian Wayne riuscirono a salvarsi nell’originale DCeased. In Unkillables #1, viene anche rivelato che l’emarginato della famiglia, Jason Todd, è sopravvissuto allo scoppio dell’epidemia. Quando ritorna alla Batcave, Jason è scioccato di scoprire il corpo di Bruce Wayne, che si adagia accanto ai corpi di Dick Grayson e Tim Drake. Batman è stato infettato salvando Alfred Pennyworth dai Ragazzi Meraviglia infetti, salvo poi essere messo fuori gioco dallo stesso Alfred prima che il virus potesse prenderne completamente il controllo. Prima di lasciare la Batcaverna, Jason seppellisce i tre in tombe improvvisate e se ne va con Asso, sopravvissuto miracolosamente all’epidemia.

Nel frattempo, il quartier generale della polizia di Gotham City presenta gli ultimi baluardi dell’umanità in città con il commissario Jim Gordon e il detective Harvey Bullock ancora vivi che combattono i colleghi gravemente infetti nel disperato sforzo di rimanere vivi. Mentre il duo viene salvato da Batgirl Cassandra Cain, Harvey viene infettato e ucciso per pietà da Cassandra prima che venga sopraffatto dal virus e attacchi gli altri.

DCeased Unkillables

Fortunatamente, Jim e Cassie si riuniscono prontamente con Jason e Ace in una Batmobile corazzata che sembra un incrocio tra la Batmobile di Frank Quitely in Batman & Robin e il monster truck corazzato che Jason ha co-pilotato in Batman: The Cult. Mentre il gruppo naviga tra le rovine della città, Jim scopre che il computer del veicolo è in grado di rintracciare sua figlia Barbara, sebbene i risultati appaiano cupi.
Dopo aver riconosciuto le loro identità segrete e aver convinto gli altri a indagare, Gordon è inorridito nello scoprire il corpo di sua figlia, appeso a un muro dopo essere stata uccisa da Poison Ivy. La Batgirl infetta aveva guidato un’incarnazione zombificata delle Birds of Prey contro di lei e Harley Quinn.

Dunque possiamo affermare che la solita distanza di Jason dal resto della Bat family probabilmente gli ha salvato la vita. Allo stesso modo, Cassie è nota per aver tenuto le distanze e questo, unito alle sue capacità di artista marziale di maggior talento del gruppo, probabilmente l’ha risparmiata dal contagio. La sopravvivenza di Jim Gordon è la più sorprendente, soprattutto perché è stato catturato nel bel mezzo dell’apocalisse zombie.

Con gli altri sopravvissuti rivelati nel corso del primo numero di DCeased Unkillables, Jason e gli altri impareranno che non sono soli in questa visione apocalittica del DC Universe… ammesso che sopravvivano abbastanza a lungo da organizzare un appuntamento.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

FONTE:CBR

Scrivi qui il tuo commento...