IN EVIDENZA

DC Comics: Batman e la sua figura per cavalleresca

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,447FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Gli eroi della DC hanno un proprio codice morale e di ideali, uno fra i più tosti è quello di Batman, con la misericordia incondizionata per i suoi nemici. Questa ha avuto la conferma da un personaggio.

Madame Xanadun ha avuto una confronto con il pipistrello e sembra che l’appellativo Cavaliere Oscuro è piuttosto calzante.

Attualmente la Justice League sta lottando con l’Eradicatore ed il suo esercito di Daxamites clonati. Batman in cerca di magici alleati dato che i Daxamiti che hanno una fisiologia simile a quella kryptoniana.

Advertising

Xanadu si sorprende di trovare Batman e lo attacca, durante lo scontro viene menzionata pure la tavolo rotonda di Re Artù. Il pipistrello prende la palla al balzo e si adegua alla situazione che si era creata, si toglie la cintura e la inginocchia, e si impegna a dire la verità. Lei accetta di ascoltarlo.

Questa sentenza su Batman come cavaliere è particolarmente interessante, considerando come Xanadu lo aveva accolto inizialmente. Batman è passato dal Cavaliere Oscuro al Caped Crusader ed all’appellativo Il Più Grande Detective del mondo. Ma come dice Batman a Xanadu, prende in seria considerazione l’idea di essere un cavaliere. Batman ha spiegato che usa i suoi “gingilli” per proteggere Gotham City e proteggere la città è la sua vera missione. Si impegna nonostante sia luogo oscuro e insidioso.

È stato un modo particolare di veder Batman e la sua missione per proteggere Gotham City. Rafforzando l’idea di vederlo come un cavaliere moderno, vincolato da un rigido codice.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising
FONTE:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,447FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...