IN EVIDENZA

FIFA 20: emergono problemi con i server di EA

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
188FollowerSegui

I problemi con i server di EA sono stati determinanti per il FUT 20 CHAMPIONS CUP.

Nel corso della scorsa settimana, alcuni problemi legati ai server di Electronic Arts, hanno causato enormi difficoltà ai giocatori di FIFA 20 e Apex Legends.
Questi problemi di connessione, si sono addirittura estesi nel mondo eSports e, in particolare, nella FUT 20 Champions Cup.

Anche la fortuna può essere determinante!

A volte la bravura non basta!

Le vittime di tali problemi con i server di EA, sono stati Shaun “Brandsha” Galea e Levy Frederique. Il secondo, è stato costretto a concedere la vittoria all’avversario dando forfait, dopo aver tentanto di accedere ai server senza successo, per più di 3 ore. Il caso di Brandsha è stato invece ancor più ridicolo: il giocatore ha dovuto far ricorso a sasso, carta, forbici per ritrovarsi sconfitto nella fase di qualificazione del torneo.
I due giocatori non sono stati del tutto eliminati, poiché sono passati al girone dei perdenti. Così facendo però, la loro situazione è stata del tutto anomala, è impossibile infatti non pensare a come diversamente sarebbero andate le cose, senza problemi di connessione.

Situazioni più che improbabili…

Le due decisioni da parte dei giocatori, sono state prese in merito al fatto che i match-up, siano decisi in un certo limite di tempo. È comprensibile che il disappunto di entrambi i giocatori, abbia avuto sfogo su Twitter e ovviamente, non hanno esitato a menzionare gli sviluppatori. Quest’ultimi, dopo aver specificato che i due giocatori non sono stati del tutto eliminati dopo la vicenda, si sono scusati per l’accaduto promettendo di trovare al più presto una soluzione.

E voi, cosa ne pensate della situazione? Quale soluzione potrebbe essere la più adeguata? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguirci su Nerdpool.it.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
188FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...