IN EVIDENZA

Marvel: Ant-man costretto a collaborare (malvolentieri) con un vero nazista

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler su Ant-Man #2 di Zeb Wells, Dylan Burnett e Mike Spicer, in vendita ora negli USA.

Scott Lang è stato un criminale in passato e ha lavorato spesso con altri cattivi intenzionati a fare del bene. A volte, come nel caso della sua relazione con Scarabeo, il loro legame era conosciuto da molti, mentre questa volta il suo nuovo alleato è meglio che rimanga ignoto ai suoi amici.

Ant-Man non è per niente contento di sembrare amico di Swarm, uno sciame senziente di api naziste, che potrebbe aiutarlo ad affrontare il suo nuovo nemico.

Dopo averlo incontrato nello scorso numero, sconfiggendolo utilizzando interi alveari, Scott è rimasto scioccato nello scoprire che la vera minaccia erano i tre nuovi sciami di insetti con forma umana. Vespa, Thread, e Tusk cercano di uccidere Scott e Swarm, ma i due riescono a fuggire quando Scott fa ingrandire un’ape grazie alle sue Particelle Pym. Allora, Swarm cerca di spiegare perché le creature lo stanno inseguendo. I tre sciami sono come Swarm, ma senza nessun briciolo di umanità. Lo hanno catturato perché vogliono ricreare il raggio che lo ha reso Swarm per la prima volta.

Ant-Man e Swarm sono costretti a fronteggiare il mostro conosciuto come Macrothrax. Il misterioso insetto umanoide ha una grande forza, abilità psichiche, e desidera che gli insetti prendano il sopravvento sull’umanità per distruggerla. Ant-Man cerca di parlargli, ma non sembra avere successo. Le cose peggiorano quando il mostro entra nella mente di Scott e scopre l’esistenza delle Particelle Pym e il loro potere. Scott e Swarm scappano, ma Ant-Man non è molto felice di collaborare con il suo vecchio nemico.

Ant-Man fa notare sin da subito a Swarm che sta collaborando con lui per uccidere questo mostro, ma che non ha nessuna intenzione di dimenticare quello che Swarm ha fatto in passato quando collaborava con i nazisti in Europa. La loro alleanza è casuale e valida solo per questa occasione.

Ma quando Ant-Man viene colpito mentre sta scappando, Swamp lo protegge e lo salva dal nemico. Una volta rientrato alla base, Ant-Man torna alla sua forma originale. Swarm chiama Scott suo “amico caro” e gli ricorda che Ant-Man gli deve la vita. Ant-Man gli ripete che non saranno mai amici e fugge via. L’eroe sa che non è fantastico collaborare con un nazista, ma deve riconoscere che il suo aiuto potrebbe essere utile in diverse occasioni.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

VIA:Cbr

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI