IN EVIDENZA

Marvel: Avengers of the wastelands ci presenta un Capitan America molto diverso dal solito

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,443FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler su Avengers of the Wastelands #2, di Ed Brisson, Jonas Scharf e Neeraj Menon, già disponibile in lingua originale.

Avengers of the Wastelands #2 ci rivela il passato del nuovo Capitan America post-apocalittico, risultato degli esperimenti folli del Dottor Destino con le rimanenti fiale del Siero del Super Soldato. Al momento, Cap è dalla parte degli Avengers, per combattere l’uomo che gli ha dato i poteri e fermare i suoi piani diabolici. Tuttavia, le sue origini lo rendono potenzialmente pericoloso, visto che è sempre bene non fidarsi troppo dei progetti scientifici di Destino.

Avengers of the Wastelands si svolge nel mondo distopico ideato da Mark Millar su Old Man Logan, e ripreso su Old Man Quill, Old Man Hawkeye e Dead Man Logan. In questa occasione, il Dottor Destino è il nemico principale in questo mondo post-apocalittico della Marvel. Dopo aver ripreso il controllo di New Latveria, ora vuole conquistare tutte le Terre Selvagge. Il nuovo Capitan America, Grant, racconta che Destino voleva prendere il controllo sulla sua città clonando i Fantastici Quattro. Quando questi si sono rivelati un fallimento, ha iniziato a creare un esercito di super-soldati, chiamati i “Luogotenenti di Latveria.”

Advertising

Grant si era unito al progetto ma aveva cambiato idea, vedendo la brutalità dei piani di Destino. Solo due soldati erano riusciti a superare le iniezioni del siero, ma già questi bastavano per proteggere il dominio dispotico di Destino. Grant aveva capito che il dittatore era più interessato a fermare ogni forma di opposizione, piuttosto che a proteggere il suo popolo. Quando l’altro Luogotenente aveva attaccato una donna con il suo bambino, Capitan “Latveria” era intervenuto a proteggerle, squarciando la gamba del suo compagno.

Questo gesto aveva scatenato una reazione negativa con il siero, uccidendo il soldato e rendendo Grant l’ultimo sopravvissuto degli esperimenti di Destino. E’ un’origine nobile, ma di sicuro questo nuovo Capitan America potrebbe essere molto pericoloso. Dwight Barrett, l’Ant-Man di questa linea temporale, ha paura che Destino stia usando Grant per far cadere gli Avengers in una trappola. Forse è solo paranoico, o forse non sbaglia a pensare che il loro nemico possa aver ideato un piano così complesso.

Inoltre, non c’è nulla che ci faccia pensare che Capitan America non sia mentalmente o fisicamente instabile. Ha già raccontato che i cloni dei Fantastici Quattro non sono sopravvissuti, deteriorandosi in un modo orribile. Dunque, potrebbe non essere ancora del tutto fuori pericolo. Forse se venisse ferito, potrebbe subire la stessa fine del suo ex compagno. Anche lo stato mentale di Grant potrebbe essere stato influenzato dalle macchinazioni di Destino.

Il nuovo Capitan America, al di là della riverenza provata verso il suo omonimo originale,non ha la stessa pietà mostrata spesso da Steve Rogers. Quando gli Avengers delle Wastelands incontrano una banda di predoni, Cap colpisce brutalmente uno di loro senza esitare. Lo decapita, continuando a colpirlo, finché Dani Cage (Thor) lo ferma, spiegandogli che la squadra non uccide. Dwight nota che Grant potrebbe essere instabile…e “instabile significa pericolo”. Vedremo se avrà ragione o meno.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising
Via:cbr

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,443FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...