IN EVIDENZA

DC Comics: Batman: Una morte in famiglia, l’altro finale!

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

La DC Comics nella sua lunga storia ha ucciso tanti personaggi alcuni sono morti definitivamente, altri sono tornati e altri forse torneranno. Ma una delle uccisioni più particolari è quella del secondo Robin, Jason Todd.

A Death in the Family (Una morte in famiglia) è una triste bat-storia nella quale vediamo Jason Todd morire per mano del Joker. Non tutti sanno che questa non proprio è stata una scelta della DC, ma dei fan. Ai tempi era partito un sondaggio che chiedeva ai lettori se volevano che il Joker uccidesse Jason o in alternativa che il sidekick di Batman si salvi.

LA STORIA DELLA MORTE

Come tutti noi sappiamo alla fine la morte del Robin fu la scelta più votata dai lettori, con una differenza di solo 72 voti sulle 10614 chiamate. Anni dopo O’Neil dichiarò, non avendo prove concrete, che ci fu un ragazzo che programmò il suo computer per chiamare ogni 90 secondi per 8 ore il numero che avrebbe ucciso Jason Todd.

batman
Pagina che indicava i numeri per la scelta

L’ALTRO FINALE

Advertising

Quindi la DC ai tempi dovette creare due finali a questa storia e noi ne abbiamo potuto vedere solo uno. Per anni l’altro finale è stato costudito nelle casseforti DC ma negli ultimi tempi sono state rilasciate pagine di questo finale alternativo.

Jason Todd

Come possiamo vedere queste pagine sono state sempre fatte dallo stesso team creativo Jim Starlin, Jim Aparo e Mike DeCarlo. In questo finale possiamo vedere Batman prender in braccio Jason urlando He’s Alive! (È vivo!) vedendo che nonostante sia malconcio, può ancora farcela.

Jason Todd

In seguito, vediamo Bruce che si prende cura di Jason che è in coma. I dottori non sanno quando si risveglierà e che un suo risveglio dipenderà esclusivamente da lui stesso.

Questa storia è una delle più importante e forse anche scioccanti del Cavaliere Oscuro per come si è sviluppato questo finale.

IL PENSIERO DI O’NEIL

Noi non abbiamo ucciso il ragazzo meraviglia, i lettori l’hanno fatto

Queste sono le dichiarazioni che O’Neil avrebbe detto nella prima collected edition di A Death in The Family

Lui era totalmente contrario all’uccisione di Robin ed ha sempre voluto specificare il suo pensiero, infatti votò per far vivere ancora il Ragazzo Meraviglia.

Dopo la morte di Jason Todd, Tim Drake prese il suo posto come Robin. E dopo altrettanto tempo Jason resuscitò in seguito ai fatti di Crisi Infinita ed ora è ancora vivo, non è più un Robin, al momento è conosciuto come Red Hood.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising
FONTE:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...