IN EVIDENZA

Lilli e il Vagabondo: la recensione del live-action disponibile su Disney+

Lilli e il Vagabondo
6.5
Nonostante non se ne sentisse il bisogno e l'uso del CGI a tratti eccessivo, il live-action di Lilli e il Vagabondo, diretto da Charlie Bean, è un film piacevole e godibile per i più grandi e nostalgici e per i più piccoli che ameranno essere circondati da cuccioli. Trovate il film su Disney+.

#IORESTOACASA

Come sappiamo, Disney ci ha preso gusto nel riproporre i classici Disney, che noi tutti amiamo, in chiave live-action.
Tra le numerose rivisitazioni è presente anche quella di Lilli e il Vagabondo, il cui film di animazione originale risale al 1955, mentre il live-action rilasciato negli USA nel 2019, è ora disponibile sulla piattaforma di Disney+ anche in Italia.

Lilli e il vagabondo

Trama

La storia la conosciamo già tutti.
Una storia d’amore tra la cagnolina da salotto Lilli (doppiata qui da Tessa Thompson), una cocker borghese che vive nell’agio della sua casa con i suoi padroni, Tesoro e Gianni Caro (Thomas Mann e Kiersey Clemons) e un irresistibile vagabondo meticcio di nome Biagio (doppiato da Justin Theroux), che dopo essere stato abbandonato vive per strada, libero ma solo, tra furti e fughe da un terribile accalappiacani che gli dà la caccia.
Improvvisamente però, la felicità e spensieratezza di Lilli iniziano a traballare a causa dell’arrivo di una bambina in casa.
I due cani, dopo essersi casualmente incontrati, vivranno insieme bizzarre avventure fino a legarsi indissolubilmente.

Come è accaduto con Il Re Leone, anche questo film decide di rifarsi totalmente, o quasi, all’originale.
Vi sono infatti alcune variazioni, ma non di grande rilievo e che non vanno ad incidere particolarmente sullo svolgersi degli eventi o sulla trama.

Tra i cambiamenti più evidenti vi è la differenza di genere del cane Whisky, che qui è appunto una cagnolina di nome Jackie, la cui padrona si diverte a travestire per creare dei bizzarri album fotografici.
Non è presente inoltre la canzoncina dei due dispettosi gatti siamesi di Zia Sarah, sostituita con un’altra canzone che accompagna la scena in cui l’intera casa viene messa a soqquadro.

Non poteva invece mancare l’iconica e romantica scena degli spaghetti, riadattata con il brano “Bella notte”.

La prima parte del film risulta molto più fluida e godibile, seguita però da una seconda parte più lenta e a tratti noiosa, a causa della mancanza di azione e pathos.

Cosa non funziona nei live-action.

Come nel già citato live-action de Il Re Leone, anche qui nel tentare di realizzare delle animazioni più naturali, che facessero sembrare più reali i movimenti degli animali, si è andata a ridurre l’espressività emotiva presente nel film d’animazione originale, senza la quale la pellicola perde purtroppo quel tocco in più che fa battere i cuori degli spettatori.

Le animazioni sono ben realizzate in gran parte delle scene, tranne in alcuni momenti in cui vi è un uso eccessivo di CGI che rende le espressioni degli animali forzate e distorte.

Ci si chiede dunque: era necessario realizzare questo live-action?

Ciò che rende unici, coinvolgenti e commoventi i film d’animazione con protagonisti degli animali, è la loro umanizzazione espressiva, che “cartoonizzata” riesce ad essere credibile, permettendo di cogliere le emozioni con uno sguardo;
cosa che in un film in live-action, in cui gli animali sono reali, risulterebbe poco piacevole e addirittura anche fastidiosa.
D’altra parte però, come già detto, l’assenza delle espressioni non permette di cogliere le emozioni e rende le scene meno sentite e commoventi per lo spettatore che si sente distaccato, facendo svanire ciò che il film in quel momento vuole trasmettere.

Nonostante ciò però, il live-action di Lilli e il Vagabondo, diretto da Charlie Bean, risulta sicuramente piacevole e perfettamente godibile per i più grandi e nostalgici e per i più piccoli che ameranno essere circondati da cuccioli.

Cosa ne pensate di questa recensione?
Voi avete già visto questo live-action?
Fatecelo sapere con un commento qua sotto
Continuate a seguirci su NerdPool per rimanere sempre aggiornati!

Trailer Lilli e il Vagabondo:

Lilli e il Vagabondo
6.5
Nonostante non se ne sentisse il bisogno e l'uso del CGI a tratti eccessivo, il live-action di Lilli e il Vagabondo, diretto da Charlie Bean, è un film piacevole e godibile per i più grandi e nostalgici e per i più piccoli che ameranno essere circondati da cuccioli. Trovate il film su Disney+.

Scrivi qui il tuo commento...