IN EVIDENZA

Harley Quinn 2×01: “New Gotham” – Recensione

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,458FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Dopo una bellissima prima stagione ritorna Harley Quinn, la serie animata di DC Universe. Il primo episodio, dal titolo “New Gotham“, ci mostra una sorta di Terra di Nessuno, ma a differenza del fumetto Harley rende tutto un po più animato e divertente.

ATTENZIONE! L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!

Il finale della prima stagione aveva visto il trionfo di Harley nei confronti del suo “amato” Joker, ma si era portato dietro conseguenza pesantissime. Tra le più importanti la scomparsa di Batman e la distruzione di Gotham, che in pochi attimi si è ritrovata in una sorte di Terra di Nessuno, in quello che sembra possa essere una delle trame principali di questa seconda stagione.

Cosa accade in “New Gotham

Advertising

L’episodio si apre con un video messaggio del presidente degli Stati Uniti, che dichiara Gotham fuori dal governo degli Stati Uniti. Il tutto sotto lo sguardo attento del team di Harley, felice e convinta di essere la nuova regina di New Gotham. Sono passate 3 settimane dalla sconfitta del Joker, e la città si trova ora completamente allo sbando.

Senza Batman, con la Legion of Doom sciolta e il commissario di Polizia Gordon sempre più in depressione, Harley Quinn avrebbe la possibilità di governare la città. Ma come le suggerisce Ivy, Harley sta aspettando troppo, e a nulla serve mettere gli sgherri dei vari villain contro gli stessi padroni, anzi, questa sua mossa alimenta il disordine.

Guidati dal Pinguino, i villain Due Facce, Bane, l’Enigmista e Mr. Freeze, formano l’Injustice League. I cinque nemici cercano di fermare l’ascesa di Harley convincendola a farne parte dividendosi le zone di New Gotham. Il rifiuto di Harley però costringe l’Injustice a fermarla definitivamente e Mr. Freeze la congela.

Dopo due mesi di prigionia ghiacciata, il Pinguino organizza una festa per mostrare a tutti come sta evolvendo la Nuova Gotham senza Harley. In questa situazione lo sgangherato gruppo di amici di Harley, guidato ora da Ivy, ne approfitta per infiltrarsi alla festa. La situazione si scalda, e una volta liberata la loro guida, assistiamo a scene splatter e piene di sangue.

La più incredibile è quella che potete vedere nel video qui sotto, ma il fatto che Harley strappi il naso del Pinguino con un morso non è la cosa più forte. Infatti, subito dopo, Harley finisci il pinguino con una coltellata al collo, in un colpo di scena davvero ben fatto. Nel finale Harley scopre che nei due mesi di prigionia l’Injustice ha portato avanti i suoi piani e diviso la città per territori. La protagonista ora dovrà riconquistare nuovamente la Nuova Gotham.

Il commissario Gordon

Un capitolo a parte lo merita quella che in questo primo episodio si può definire una sotto-trama, che vede protagonista il sempre più depresso commissario Gordon. La scomparsa di Batman è davvero un duro colpo per Jim, che passa le sue serate in preda all’alcol e sul tetto di un’ormai inutile GCPD con il Bat-segnale accesso.

A d un certo punto ecco un momento che sembra segnare una svolta, la figura di Batman si presenta sul tetto, ma non è quella che si aspettava. Nel costume del Cavaliere Oscuro c’è il piccolo Damian, che viene riconosciuto da Jim come Robin. Il giovane spiega al commissario come Batman sia scomparso sotto le macerie della torre crollata del Joker, e che non ha più notizie.

Jim, sempre più sconfortato, lascia il GCPD ormai sotto il controllo di Due Facce e con il Bat-segnale acceso parte per trovare Batman. Il commissario però viene fermato dai suoi vecchi poliziotti che, con indosso le maschere di Bane, distruggono il bat-segnale e gettano ancora di più Jim nello sconforto, tanto che l’ormai ex commissario getta il suo distintivo in fondo all’oceano.

Per il povero Gordon però la stangata più grande deve ancora arrivare, infatti, dopo aver raccontato alla moglie Barbara come vorrebbe ricostruire un nuovo GCPD con lei e recuperare il suo distintivo, la donna lo “spezza” chiedendogli il divorzio.

La svolta però avviene nella scena finale, in cui due medici scoprono il volto di un uomo in coma dall’ormai lontano terremoto che ha distrutto la città e scoprono he si tratta di Bruce Wayne.

Considerazioni

La serie DC Universe riparte in pompa magna, continuando a mantenere il suo stile ai limiti dell’assurdo e con una grande dose di violenza che si integra perfettamente al tipo di prodotto. Questo primo episodio cita alcuni run importanti dell’Universo DC, tra cui quel Terra di Nessuno che ha popolato le testate di Batman per svariati mesi.

Non mancano neanche gli easter-eggs ad altre serie, la più evidente è la nuova mazza di Harley in stile Negan di The Walking Dead. Il primo episodio si distingue però per essere il collante perfetto tra le due stagioni dello show. Uno show che se dovesse confermarsi su questi livelli per tutta la seconda stagione, diventerebbe il prodotto di punta della piattaforma streaming insieme a Doom Patrol, con buona pace dei Titans, belli, ma non quanto la follia degli altri “eroi” DC.

Per essere solo un cartone animato di 22 minuti, Harley Quinn prende sempre alcuni momenti significativi storia della DC e li rimodella in modo audace. Chissà quanto altro ci aspetta nei prossimi episodi!

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,458FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...