IN EVIDENZA

Grey’s Anatomy 16×20: recensione e recap dell’ultimo episodio, pre-finale di stagione; tra canto e dolore, tutti uniti per [SPOILER]

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,451FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Giovedì scorso è andata in onda Grey’s Anatomy16×20. Dopo il crossover con Station 19 (QUI trovate le recensioni e recap delle puntate), negli USA su ABC le due serie continuano ad andare in onda l’una di seguito all’altra. Le interazioni tra i vari personaggi son dunque continue ed anche spesso i vari casi, condivisi tra pompieri e medici. Questa puntata invece è, come anche la scorsa, particolare e vede praticamente solo i nostri medici protagonisti.

-> Recensione e recap di Grey’s Anatomy 16×21, il nuovo episodio, finale di stagione

Tante le cose successe ed i soliti intrecci tra le varie storyline e relativi personaggi in questa Grey’s Anatomy 16×20, l’ultima puntata andata sino ad ora in onda della serie medical drama di ABC e Shondaland.

-> Tra sinossi e trailer promo anticipazioni su prossimo episodio, Grey’s Anatomy 16×21, finale di stagione

Di seguito la consueta recensione con recap dell’episodio.

Advertising

ATTENZIONE! L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!

Spoiler su Grey’s Anatomy 16×20 e precedenti

Cosa è successo nell’ultima puntata di Grey’s Anatomy?

Un avviso: siamo davvero in pieno clima Shondaland. Dopo una stagione di punti davvero bassi, un sedicesimo capitolo mediocre diciamo, in questo ultimo episodio, preludio al finale (anticipato causa coronavirus) di stagione, le cose sembrano essere migliorate, così come avvenuto anche nelle due puntate precedenti a dire il vero.

Il titolo della puntata è “Sing It Again”. Scopriremo presto il perchè anche se, in effetti, la questione era stata già anticipata dalla sinossi stessa di Grey’s Anatomy 16×20.

Una nuova puntata de “I coinquilini”

Schmitt e Jo. Li vediamo perfetti coinquilini e BFF ad inizio puntata. Arrivano in ospedale e Link scherza subito con Jo sul fatto che lei lo abbia infatti rimpiazzato ed in generale l’uomo è preoccupato dall’essere padre. Mancano solo alcune settimane alla data prevista per il parto di Amelia.

In tutta l’episodio Grey’s Anatomy 16×20 vediamo l’evolversi anche nel luogo di lavoro del rapporto tra Schmitt e Jo. Quest’ultima si comporta anche da sua superiore, come è giusto che sia, ma riesce anche a scuoterlo nel momento in cui lui fa notare le foto di un Nico allegro. Ah, ma quindi addio Nico? Il simpaticone è già stato preso per il nuovo lavoro? Oh, che dispiacere. Non ne sentiremo certo la mancanza, specie ora che abbiamo i nostri nuovi BFF preferiti, vero?

Nella parte finale dell’episodio, vediamo Schmitt a casa da Jo; lui le dice che non vuole un’altra madre, Jo di contro gli dice che lei deve comportarsi in una certa maniera a lavoro per una questine di professionalità. Aggiunge però che lui, Levi Schmitt, è l’unico motivo per cui forse lei non è partita di testa dopo tutto ciò che ha passato nell’ultimo periodo. Nessun Jolex, nessun Schmico, ecco a voi i JoLe, LeJo, SchmiJo, Jomico… Non so ancora se ci sia un nome ufficiale per questa ship ma mi ha sicuramente tra i suoi fan!

Il triangolo tra tumori e bermuda tolte

In Grey’s Anatomy 16×20 non poteva mancare il nostro adorato (?) triangolo. Vediamo Owen (il terzo incomodo a sua insaputa) andare da Teddy a inizio puntata. Son diversi episodi che ci viene mostrato come sia dolce con la futura moglie che invece, a sto giro, si è pure dimenticata dell’appuntamento per provare le torte nuziali. Non importa però, tanto Owen ed i suoi occhi a cuoricino continuano a non notare che c’è ben altro che non va.

Teddy. Oh, Teddy (leggasi: seriously?). Vuole parlare con Tom ma per lui gli scombussolamenti sembrano non esser finiti. Arriva infatti la ex moglie e madre di suo figlio; ora la donna ne ha un altro che è davvero molto somigliante al primo. Non solo, il bambino di soli dieci anni ha un tumore al cervello: ecco perchè lei si è recata al Grey-Sloan da Tom. Sinossi e trailer ben poco avevano anticipato di questi risvolti nella storyline di Koracick e funzionano, ci fanno capire meglio sia il suo passato che l’uomo che in fondo è anche al presente.

Per buona parte di Grey’s Anatomy 16×20 vediamo il neurochirurgo sconvolto. Troppa somiglianza con il figlio, troppi ricordi, troppa paura di sbagliare. Il tumore sta crescendo ed il ragazzino deve essere subito operato; l’ex moglie non vuole che sia ad Amelia ad operare il figlio. Caso vuole che Amelia, mentre sta operando il piccolo, deve per forza chiedere aiuto a Tom: oops, son arrivate le contrazioni.

In un rifiuto che porta quasi alla pazzia, Tom dice ad Amelia che non le si sono ancora rotte le acque e che quindi può continuare. Arriva proprio dalla neurochirurgo una bella strigliata al collega.
Koracick dunque prende in mano l’operazione; ad un certo punto, sul sopraggiungere di un intoppo, si blocca. Grazie a Teddy, che lo stava osservando e che si mette a parlare con lui, l’uomo riprende e porta a termine con successo tutto. Tom ha superato la sua paura ed ha salvato la vita al figlio della sua ex moglie.

Dopo, Teddy va da Tom e lui la rignrazia. Nel finale di Grey’s Anatomy 16×20 e nonostante (o forse proprio per) quello successo poco prima Teddy non solo acconsente ad Owen di trascinarla nello “sgabuzzino del sesso”, come ai vecchi tempi, ma le dice praticamente di mandare all’aria ogni piano. La Altman vuole infatti sposarlo tipo quel fine settimana. Ah.

Tra canti e urla

Tra i pazienti di questa Grey’s Anatomy 16×20, penultimo episodio della stagione, abbiamo una donna alla quale è caduto sul piede un libro. Una bizzarra, più che altro scherzosa, coppia di professori sarà protagonista di una storia alquanto particolare.

Ad occuparsi di loro Link ed Owen. Una volta in sala operatoria Link continua ad essere parecchio agitato e proprio Owen cerca di aiutarlo. In realtà quest’ultimo gli dice una grande verità della serie ‘rilassati ora perchè dopo che sarà nato non dormirai più’.

La donna, dopo l’operazione al piede, si risveglia ma non riesce a smettere di parlare… cantando.
Per un momento la paziente canterina smette e la sua situazione clinica precipita. Quando finalmente si salva, il marito capisce di accettarla anche se canta, anzi… ora canta pure lui! Non so voi ma io non ho ben capito come sia possibile il tutto ma pazienza, direi che le storyline importanti di questa Grey’s Anatomy 16×20 son altre.

Trattando di Tom e del suo giovane paziente abbiamo scritto come Amelia ad un certo punto si sia dovuta assentare dalla sala operatoria. Eccoci dunque agli Amelink: in due non ne fanno mezzo. Una volta che Amelia si trova stesa sul letto in una delle stanze dell’ospedale (no, Carina non c’è e chi segue Station 19 ben sa il perchè), assistiamo ad un siparietto comico carino tra i due, estremamente in panico per il fatto che la donna sembra essere entrata in travaglio in anticipo. Scopriranno che si trattava di finte contrazioni e ci faranno una risata sopra. Amelia, già solo sapendo di non star partorendo, sta pure decisamente meglio ora.

Il paziente n.1

Questo nuovo episodio, Grey’s Anatomy 16×20, inizia in realtà con Richard, Catherine e Maggie in un aereo privato per portare il primo da Los Angeles a Seattle.
Dal cellulare di Maggie vediamo che in giro circolano già meme su quanto successo al Dr. Webber durante la conferenza.

L’unica pecca a mio parere è sempre il crossover con Station 19 dato che uno deve spesso guardare l’episodio settimanale dello spinoff per capire cosa è successo a certi personaggi in Grey’s Anatomy. Vediamo infatti Ben arrivare assieme a Jackson, con tanto di divisa “speciale”: il chirurgo plastico si era infatti occupato di un paziente ustionato tutto il tempo sino all’arrivo in ospedale. Lì Ben per primo gli dice di raggiungere Catherine e Miranda dato che stava arrivando l’aereo di Richard.
Proprio Miranda, assieme a Meredith ed Amelia, sta preparando l’aula con tanto di lavagna per radunare una “task force” di specialisti.

Ecco il momento visto nel trailer promo. Miranda Bailey chiama a raccolta per Richard Webber, il loro paziente numero uno. Successivamente ne espone la storia clinica. Tom, cercando di non esser troppo indiscreto, deve però chiedere se ciò di cui soffre Richard possa essere demenza senile. Oppure Alzheimer. Meredith sembra rifiutare subito la possibilità che Richard soffra di quest’ultima; la Bailey però dice di non escludere nulla.

Siamo da Richard poi, che continua a ripetere che Catherine era lì alla conferenza; lei allora fa finta di esserci stata, fa finta di essere la sua Cleopatra e lo bacia. Non nego di aver come sentito anche io la tensione e la tristezza dei presenti in quel momento.
Catherine si occupa poi dei rapporti con la stampa riguardo la questione Richard ma vediamo sempre dai cellulari quanto le immagini, anche in maniera ridicolizzante, girino su internet.

Avevamo lasciato DeLuca sfrecciare in sella alla sua moto in Grey’s Anatomy 16×18, in questa 16×20 eccolo invece a trovare Richard; lo riesce anche a far sorridere, i due scherzano. Arriva Bailey, la guastafeste. Seppur con modi poi più miti, rivela la sua non contentezza di trovare lì lo specializzando. Alla fine Sua Magnanimità concede ad Andrew di rimanere giusto per l’orario di visita. Tra l’altro, in questo frangente, DeLuca parla anche della terapia psicologica che sta facendo, come scusa anche del fatto che lui sia lì.

Una Catherine delirante e che ha ben poco da ridire appella “tirocinanti incapaci” alla task force di Miranda, Meredith & Co. Dice loro “di provare di più”.

Meredith e Maggie vanno da Richard per far dei test. Deve disegnare prima un cubo, poi un orologio ma niente. La reattività è decisamente problematica, così come la sua non presa di coscienza di aver quasi fatto delle linee casuali e disegnato, di nuovo, come fosse un bambino. Maggie sospende il tutto allora. In effetti vedere Richard in quelle condizioni mette un magone non indifferente.

L’episodio ci mostra poi di nuovo una Catherine Avery Fox (ancora) in Webber dare di matto. Jackson va infatti da lei e le fa un bel discorsetto. Catherine crolla ed ammette che doveva mettere da parte l’orgoglio, si maledice, non capisce come è possibile però che nessuno si sia accorto di nulla. Jackson punta il dito sul fatto che sembrava fosse “solo” depresso data anche la situazione matrimoniale non delle migliori. Almeno, nonostante tutto, un po’ di umanità trapela dal big boss del Seattle Grey-Sloan.

Nel frattempo l’ospedale ha perso proprio il suo paziente n.1: Richard.
Meredith lo trova in sala operatoria; con un bisturi in mano l’uomo vuole operare… se stesso! Ecco il vero terrore. E la scena vista nel trailer promo di Grey’s Anatomy 16×20. Meredith gli dice “I can fix you” e gli fa in generale un discorso alquanto struggente; lo supplica di farsi aiutare perchè non è ancora pronta a lasciarlo andare. Mer riesce a togliere a Richard il bisturi e lui, chiamandola Ellis, le dice che qualcosa non va in lui. Lo sentite il crac nel cuore di #maiunagioia Meredith?
Richard viene portato in camera ed ora è convinto di stare con Adele. Catherine crolla nuovamente e Jackson le dice che riusciranno a risolvere la questione.

Ecco il finale che non ti aspetti per questo episodio. Meredith si reca a studiare, pronta ad immergersi nei libri per “fixare” Richard. Chi trova già intento a fare lo stesso? Ecco lui, Andrew DeLuca. Bailey chi? Cosa? Andare a casa? L’ospedale è la mia casa vale come scusa?
In ogni caso Meredith in realtà capisce e vuole solo aiuto. Infatti quando poi lui le fa notare che anche lì si starà a studiare tantissime ore senza sosta (come successo per il caso per cui lui è stato accusato di aver le patologie del padre), Meredith stoppa subito la discussione con un sonoro:

“Are you with me or not?”

E questo è il finale della puntata, preludio ad una sicuramente importante Grey’s Anatomy 16×21, ultimo episodio della stagione (causa coronavirus).

Conclusioni

Grey’s Anatomy 16×20 è una puntata complessivamente buona. Viene ripresa la questione Richard, vediamo come per tutti sia una persona ed ora paziente importante; capiamo come alcuni di loro siano al limite ma si sforzino ugualmente di comprendere cosa stia succedendo ed in particolare viene evidenziato il rapporto tra l’uomo e Meredith.
Poi torna DeLuca in una maniera inaspettata; viene anche approfondito, si è detto, il passato di Tom, con conseguenze anche sulla comprensione del suo personaggio al presente; vediamo dolore ma l’episodio lascia spazio anche a momenti ilari, a quel misto tra comicità ed isterismo, specie grazie ad Amelia e Link. Continuiamo infine a vedere Teddy fare scelte discutibili forse per sperare di risolvere la situazione ma nel frattempo riesce anche a star vicina a Tom come amica e collega.

Certo, a mio parere Grey’s Anatomy 16×20 non è ai livelli dell’episodio precedente che, proprio per il fatto di essere ambientato anche fuori dal Seattle Grey-Sloan, aveva potuto avere dinamiche interne diverse e non ripetibili, specie considerando quanto di ballo c’è ora, però è un buon penultimo episodio, un buon level up generale per questa stagione.

Purtroppo la sedicesima stagione si concluderà a sorpresa con quattro episodi in meno, non proprio pochi. Speriamo dunque che le trame imbastite vengano comunque riportate nella prossima stagione 17 e che non venga quindi raffazzonato nulla.
Sappiamo almeno che, a detta della Vernoff, sarà un finale ugualmente soddisfacente quello dato dall’episodio Grey’s Anatomy 16×21.

Voi cosa ne pensate di Grey’s Anatomy 16×20? Vi è piaciuto quest’ultimo episodio? Come pensate continuerà la storyline di Richard? Cosa vi aspettate dal prossimo e finale episodio? Fatecelo sapere!
Continueremo ad aggiornarvi a riguardo.

Seguiteci su NerdPool.it e sui nostri social!

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,451FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...