IN EVIDENZA

Batman: Hush non doveva rientrare nella Continuity

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Agli inizi del nuovo millennio, lo scrittore Jeph Loeb lavorò ai numeri #608-619 di Batman insieme a Jim Lee realizzando uno degli archi narrativi più apprezzati del Cavaliere Oscuro, Hush. A quasi 20 anni dalla sua prima pubblicazione, Dan DiDio si è espresso in merito alla storia editoriale di questo intramontabile capolavoro.

Intervistato da Drink and Draw, DiDio ha rivelato come Batman: Hush dovesse inizialmente essere al di fuori della Continuity uffiale DC. Quest’ultima prevedeva infatti che Loeb realizzasse un’opera simile a quelle scritte con Tim Sale, ovvero Il Lungo Halloween e Vittoria Oscura.

L’ex Capo Editore DC ha concluso aggiungendo che fu Jim Lee a convincere i vertici della Distinta Concorrenza a rendere Hush una storia ufficiale. La serie fu un successo ed ebbe il merito di introdurre il personaggio di Hush nella vita del Crociato Incappucciato.

Advertising

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising
FONTE:DC Comics
Via:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...