IN EVIDENZA

Cells at Work! Code Black: annunciata data e ulteriori novità sulla prima stagione

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,447FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Cells at Work!Code Black, Il manga avrà finalmente un adattamento ad anime. Il video mostra la narrazione di Kenjiro Tsuda mentre le cellule di un corpo lottano per combattere la malattia.


Hideyo Yamamoto (Strike the Blood, Magical Girl Spec-Ops Asuka) dirige la serie a LIDEN FILMS. Hayashi Mori (The Snack World, Layton Mystery Tanteisha: Katori no Nazotoki File) gestisce la sceneggiatura e la composizione della serie. Eiji Abiko (Last Hope, Baby Blue) sta disegnando i personaggi e Yūgo Kanno (Psycho-Pass, Bizarre Adventure di JoJo: Diamond Is Unbreakable) sta componendo la musica.

L’anime sarà presentato in anteprima nel gennaio 2021.

TRAMA (Cells at Work!Code Black)

Advertising


Cells at Work!Code Black, In questo nuovo spin-off del manga di successo, Red Blood Cell è uno dei 37 trilioni che lavorano per mantenere il corpo in esecuzione. Ma qualcosa non va! Gli ormoni dello stress continuano a urlare contro di lui per andare più veloce. I vasi sanguigni sono ricoperti di colesterolo. È difficile per una cellula continuare a lavorare quando ogni giorno è un CODICE NERO! Il manga e l’anime Cells at Work! ha mostrato cosa succede quando un corpo giovane e sano viene danneggiato. Ma se il corpo non fosse così giovane e non fosse molto sano? Questa nuova interpretazione vede protagonisti un globulo rosso e il suo amico, il globulo bianco, mentre lottano per mantenere in salvo il loro mondo contro l’alcolismo, il fumo, la disfunzione erettile. Chiunque sia questo ragazzo, è fortunato che le sue cellule non possano scioperare!

L’anime Cells at Work! è disponibile in italia su Youtube nel canale di Yamato Animation.

Qui potete trovare la descrizione dettagliata dell anime.

Commentate qui sotto e non dimenticatevi di seguire NerdPool

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,447FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...