IN EVIDENZA

Kingpin: Perché il nemico di Daredevil è uno dei personaggi più tristi della Marvel

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,461FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Kingpin è sempre stato uno dei nemici più letali che Daredevil abbia mai incontrato, ma ha una delle famiglie più tristi dell’universo Marvel.

Wilson Fisk è di solito il Boss del Crimine nella New York della Marvel e rappresenta uno dei nemici più pericolosi che Daredevil o Spider-Man abbiano mai incontrato. Ma dietro a tutti gli omicidi a sangue freddo e le cospirazioni criminali, Fisk e la sua famiglia sono passati attraverso una serie di sfide strazianti e tragedie.

Mentre la vita di Matt Murdock è stata definita da una tragedia, la vita di Fisk è stata ugualmente, se non di più, modellata da sciagure che lui e la sua famiglia sono stati costretti ad affrontare nel corso degli anni.

WILSON FISK

Wilson Fisk è nato a New York da una famiglia povera, figlio di un tossicodipendente. A causa delle sue grandi dimensioni, Fisk passò la sua infanzia ad essere preso di mira dai bulli fino a quando iniziò ad allenarsi e diventare incredibilmente forte. Ma piuttosto che usare la sua nuova forza per un cambiamento positivo, è stato in grado di spingere i suoi ex aguzzini a diventare i suoi primi scagnozzi iniziando una vita criminale che lo rende incredibilmente di successo. Ma che lo ha lasciato in costante pericolo.

Advertising

Wilson fu infine reclutato da Don Rigoletto, che era anche conosciuto come il Boss dei Boss, il più potente signore del crimine di New York. Fisk servì come guardia del corpo per un certo tempo prima di tradirlo e ucciderlo a mani nude. Con questo, Fisk assunse il ruolo di Kingpin, superando il suo precedente posto nella società quando debuttò su The Amazing Spider-Man #50 di Stan Lee e John Romita. Nonostante i molteplici tentativi di abbandonare la sua vita criminale e il suo attuale incarico di sindaco di New York, Kingpin non è mai stato in grado di liberare se stesso o la sua famiglia dal suo mondo fatto di violenza, che dà al personaggio un profondo senso di tragedia.

VANESSA FISK

L’unica cosa che legò Kingpin al mondo reale fu Vanessa, sua moglie, che debuttò su The Amazing Spider-Man #70 di Stan Lee e John Romita. Dopo aver scoperto gli affari di Fisk, odiava la vita criminale del marito, ma lo sopportava e alla fine ebbe anche un figlio con lui, Richard. Quando Kingpin fu quasi ucciso, Vanessa lo costrinse a ritirarsi dal crimine ma gli ex scagnozzi di Fisk erano furiosi e la rapirono. Fu data per morta dopo essere stata coinvolta in un’esplosione, ma fu scoperta da Daredevil in uno stato di catalessi.

Vanessa ha passato anni in una clinica cercando di riacquistare la sua sanità mentale. Alla fine si riprese e tornò da suo marito, ma fu costretta ad uccidere il proprio figlio dopo che si scoprì che stava lavorando ancora contro suo padre. Vanessa perse la voglia di vivere e soffrì di un grave collasso degli organi, fingendo la sua scomparsa e cercando di mettere in atto un’ultima vendetta contro Kingpin e Daredevil prima di morire. A peggiorare le cose, il demoniaco Kindred costringe Kingpin a lavorare al suo servizio tenendo in ostaggio l’anima di Vanessa.

RICHARD FISK

Dopo essere stato introdotto su The Amazing Spider-Man #83, Richard Fisk crebbe pensando che suo padre fosse un rispettato uomo d’affari. Ma mentre frequentava il college, ha scoperto la verità sull’impero criminale di Fisk. Dopo aver finto la sua morte in un incidente di sci che Fisk arrivò a credere fosse un suicidio, Richard iniziò a lavorare nel tentativo di abbattere l’impero criminale di Kingpin come mezzo per “espiare” i peccati di suo padre. In primo luogo ha assunto l’identità del Schemer, la cui scoperta ha fatto cadere suo padre in un coma per un breve periodo.

Richard fu in grado di riportare suo padre in buona salute grazie all’aiuto dell’HYDRA schierandosi anche contro Capitan America e Falcon per combatterla. Richard avrebbe poi cercato di fermare l’impero di suo padre un’altra volta, questa volta con il nome di La Rosa. Alla fine è diventato lui stesso un assassino, prima di entrare nel Programma di Protezione Testimoni e abbandonare la sua famiglia. Tentò ancora una volta di far fuori suo padre assumendo Silke. L’attacco ferì gravemente Fisk ma non riuscì ad ucciderlo. Questo è stato considerato un atto troppo eccessivo da Vanessa, che ha sparato a suo figlio uccidendolo per il tradimento.

ECHO

Wilson Fisk ha cresciuto anche un altro giovane nel corso degli anni, Maya Lopez. Figlia di un uomo ucciso personalmente da Fisk, il desiderio morente dell’uomo era che Kingpin allevasse bene sua figlia. Wilson onorò questo desiderio e si assicurò che la giovane Maya ottenesse il massimo dell’istruzione che il denaro potesse comprare. Maya finì per essere usata da Fisk, che la manipolò per spiare Matt Murdock per lui.

Quello che Fisk non si aspettava era che Maya si innamorasse di Matt. Infatti fu l’unica ragione per cui lo risparmiò quando lo ha combattuto con il nome di Echo dopo aver debuttato in Daredevil #8 di David Mack e Joe Quesada. Daredevil le rivelò la verità su Fisk, guidando Maya infuriata a sparare in faccia al padre adottivo, accecandolo per un po’. Anche dopo questo, Fisk le disse di amarla ancora come qualsiasi padre amerebbe una figlia. Nonostante quanto accaduto, Echo è l’unico membro della famiglia Fisk a condurre una vita buona e felice uscendo dal mondo del crimine, dove aiuta a proteggere le vite come il supereroe Ronin e come Echo.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising
Via:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,461FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...