IN EVIDENZA

Marvel: le versioni più potenti (e assurde) di IRON MAN da tutto il Multiverso

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Iron Man è uno degli eroi più importanti dell’Universo Marvel. Ma sebbene abbia un ruolo specifico nell’universo principale, nella serie What If? troviamo tante versioni diverse del personaggio.

Vediamo insieme le più bizzarre e potenti che sono state ideate nel corso degli anni.

SE IRON MAN FOSSE INTRAPPOLATO A CAMELOT?

What If Vol. 1 #33 comprendeva due storie, inclusa una di Steven Grant e Don Perlin con un Iron Man che finiva intrappolato in un altro mondo. Durante una battaglia con il Dottor Destino, entrambi finivano indietro nel tempo all’età di Re Artù e Camelot. Tuttavia, mentre le versioni di terra-616 di Tony e Destino riuscivano a collaborare per tornare nel loro tempo, quest’altra versione di Destino tradì Iron Man lasciandolo nel passato. Dopo un breve periodo di depressione, Stark iniziò a essere un eroe al fianco di Re Artù nelle sue battaglie.

Morgan Le Fay e suo figlio Mordred cercarono di far cadere Camelot prendendo il potere nelle loro mani, ma Tony riuscì a creare macchine, come i motori a vapore, che non sarebbero state inventate per secoli. In seguito, quando Artù riceve una ferita mortale nella battaglia contro Mordred, decide di lasciare il controllo di Camelot a Iron Man, che viene incoronato Re di Britannia. Quindi, Stark introduce nel suo regno nuove tecnologie e idee culturali innovative, così che non ci siano più guerre in questo mondo. Riesce a creare un impero dominato dalla pace, che pian piano si espande in tutto il globo.

SE IRON MAN AVESSE RESO PUBBLICO IL PROGETTO DELL’ARMATURA?

In ogni mondo in cui Tony Stark è costretto a crearsi un’armatura, finisce per essere l’unico Iron Man. Ma lo stesso assunto non vale per What If? #64 di Simon Furman e Geoff Senior, dove Tony decide di svelare la sua tecnologia al pubblico. Le tute robotiche portano alla vittoria degli USA in Vietnam e a grandi miglioramenti nel campo della medicina. James Rhodes ha il ruolo di guidare le nuove Stark Rhodes Global Organization e la Iron Guard, una forza di polizia dotata delle tute di Iron Man. In questo nuovo mondo tanti eroi vivono vite diverse: Thor governa ad Asgard, Daredevil e Elektra sono sposati, Spider-Man, Wasp e Giant-Man non sono più in attività, Capitan America è disperso, Punisher vive ancora con la famiglia e i Fantastici Quattro sono stati uccisi da Destino.

Quando alcuni criminali rubano la tecnologia per scopi malvagi, Tony si chiude in un isolamento perenne. Alla fine, Magneto torna e decide di spazzare via le Legioni di Iron Man che hanno preso il controllo della Terra. Per combatterle, il governo investe sulle Sentinelle, creando un forte clima di tensione globale. Magneto e i suoi seguaci si scontrano con gli X-Men rimasti (Ciclope, Wolverine, Gambit, Dazzler, Forge, Maverick e Sienna Blaze), mentre Spider-Man viaggia per il mondo cercando di reclutare altri eroi. Durante la battaglia, Tony ritorna con una nuova armatura, con l’intento di distruggere ogni tecnologia nel mondo e farlo tornare in una nuova Epoca Oscura. Tuttavia, Rhodey lo convince a cercare altri modi per cambiare il mondo. I due sconfiggono Magneto, distruggono ogni Sentinella e creano un nuovo gruppo di Avengers.

SE IRON MAN FOSSE LO STREGONE SUPREMO?

Su What If? Vol. 2 #113 di Chris Duffy e Gregg Schigiel, Tony Stark e Stephen Strange si conoscevano molto prima di diventare supereroi. In questa realtà, era Tony a guidare la macchina di Strange la notte dell’incidente in cui le mani di Stephen rimasero ferite. Non riuscendo a sopportare la sua colpa, Tony andò a cercare l’Antico per una cura e iniziò ad addestrarsi alle arti mistiche diventando lo Stregone Supremo. Unendo le sue invenzioni e l’arte magica, Tony creò un’armatura che poteva analizzare l’ambiente e avvisarlo quando venivano lanciati altri incantesimi, fornendogli diverse opzioni per contrattaccare.

Strange diventò l’assistente di Tony, che sperava ci fosse una cura magica per il problema di Stephen, senza però trovarla. Disperato, Strange accettò di lavorare con Dormammu per sconfiggere Stark. In questo modo poté tornare ad avere le sue mani immacolate, ma si aprì un portale tra la Terra e la Dimensione Oscura. Rimpiangendo la sua scelta, Strange collaborò con Clea per restituire l’armatura a Stark. Tony iniziò uno scontro mentale con Dormammu, mentre utilizzava l’armatura per teletrasportare il corpo di Dormammu attraverso il multiverso, costringendo il demone a ritirarsi. Strange rimase nella Dimensione Oscura con Clea, mentre Stark tornava sulla Terra cercando di bilanciare la vita professionale e quella da eroe.

SE IRON MAN FOSSE IL DOTTOR DESTINO?

Nella maggior parte dei mondi, Reed Richards e Victor Von Doom sono diventati nemici giurati da quando si sono incontrati al college. Ma nel mondo introdotto su What If? Iron Man: Demon in a Bottle di David Michelinie, Bob Layton e Graham Nolan, Tony Stark divenne compagno di stanza di Victor. Von Doom all’inizio dubitava dell’intelligenza di Tony, ma più tardi gli chiese di collaborare con lui per completare il suo lavoro. Alla fine, Destino tradì Tony con uno scambio di corpi, prendendo il suo nome di famiglia. Uno smemorato Tony (intrappolato nel corpo di Destino) ritornò a Latveria, senza ricordarsi chi fosse veramente.

Nel corpo di Tony, Victor manipolò gli eventi per controllare la Stark International e diventare un grande magnate. Nel corpo di Victor, Tony fu un inventore molto rispettato e governante di Latveria, creando anche nuove tecnologie per migliorare la vita dei cittadini. Destino sconfisse il suo rivale al potere grazie a un’armatura di Iron Man verde e argento. Nel frattempo, Tony si mostrò nella sua armatura, una versione rossa e oro del tradizionale design del Dottor Destino. Tony riuscì a sconfiggere Destino e il criminale si offrì di scambiare di nuovo i loro corpi in cambio della libertà. Ma Stark rifiutò, considerando che ormai il nome Stark era associato a un’idea di crudeltà e avarizia. Invece, Tony continuò la sua vita da Dottor Destino rimanendo un eroe.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

VIA:cbr

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Panini Comics presenta ARCADIA -Volume 1: Mad World

Uscita: 26 novembre 2020Prezzo: 17 euroPagine: 144Rilegatura: CartonatoFormato: 17x26Interni: A coloriDistribuzione: fumetteria, libreria, online Sta per terminare l’attesa! Giovedì 26...