IN EVIDENZA

Daredevil: come Kevin Smith e Joe Quesada hanno salvato l’Uomo Senza Paura

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
205FollowerSegui

Dopo anni di declino, Daredevil è diventato ufficialmente uno dei più grandi eroi della Marvel grazie a Kevin Smith, Joe Quesada e alla Marvel Knights di Jimmy Palmiotti.

Per la maggior parte del tempo, gli anni ’90 furono un decennio difficile per Daredevil. Dopo L’Uomo Senza Paura di Frank Miller e John Romita Jr, che ha dato a Matt Murdock la rivisitazione definitiva delle sue origini e dopo la fine della prolifica e acclamata run della scrittrice Ann Nocenti sulla testata principale, la serie non ha mai raggiunto quel livello di acclamazione della critica o lo stesso successo nelle vendite.

Dopo anni di tono incoerente e un via vai di creatori, la serie fu cancellata con Daredevil #380 nel 1998, concludendo il ciclo originale in costante pubblicazione a partire dalle storie di Stan Lee e Bill Everett nel 1964. Tuttavia, è stato rilanciato con una nuova serie il mese seguente dall’acclamato regista Kevin Smith e dall’artista Joe Quesada come titolo di punta della linea editoriale Marvel Knights che lo stesso Quesada e Jimmy Palmiotti hanno supervisionato come editori. Il rilancio, oltre a ripristinare la lucentezza che era stata persa per il personaggio negli anni precedenti, ha dato un tono all’intera linea Marvel Knights, ispirando direttamente le successive rappresentazioni del personaggio nei film e in televisione e impostando un modello per rilanciare il personaggio.

La trama inaugurale dal titolo Il Diavolo Custode si sviluppa nei primi otto numeri, con Smith e Quesada che hanno riportato il personaggio alle sue radici crude e noir che Miller aveva introdotto decenni prima. Smith ha reinterpretato anche il contesto cattolico di Matt Murdock, basato sulla sua stessa educazione religiosa. Su Il Diavolo Custode Matt lotta con un enorme senso di colpa e una crisi di fede quando un bambino, che si diceva fosse l’Anticristo, viene lasciato davanti la sua porta. Nel frattempo, il rapporto con il suo amore di lunga data Karen Page prende una brutta piega quando la coppia viene minacciata da un risorto Bullseye di ritorno a Hell’s Kitchen per sistemare il suo rancore di vecchia data con il supereroe.

Ben accolta sia dai fan che dai critici, la Marvel Knights prosperava e crebbe con altri supereroi urbani, protagonisti delle rispettive serie. Smith e Quesada sono stati succeduti da team creativi altrettanto acclamati sul titolo, tra cui David Mack, Brian Michael Bendis, Alex Maleev e Ed Brubaker, che hanno lasciato ognuno il proprio segno indelebile sul personaggio mantenendo lo stile noir narrata da Smith e Quesada. Alcuni elementi de Il Diavolo Custode continuarono a rispecchiare il personaggio negli anni a seguire, incluso l’omicidio di Karen e la visione perennemente torturata di Murdock.

Questi toni sensibili e le immagini inquietanti di Quesada influenzarono il film del 2003 con Ben Affleck nei panni del supereroe e con lo stesso Smith in un breve cameo. Dalla scena vista al cinema di Daredevil che attanaglia un crocifisso di pietra in cima a un tetto di Hell’s Kitchen alla resa dei conti con Bullseye in una chiesa, molti dettagli del film erano fedeli alla storia del 1998. Allo stesso modo, la serie Netflix ha incluso i propri riferimenti visivi rispecchiando i toni della pluripremiata serie Marvel Knights, culminando nella sua interpretazione della resa dei conti di Daredevil con Bullseye in una cattedrale durante la sua terza e ultima stagione.

Come caposaldo della linea Marvel Knights, Daredevil ha aiutato la Marvel Comics a trovare la sua direzione dopo che la società presentò istanza di fallimento negli anni ’90 e la trama de Il Diavolo Custode ha regalato spunti su come rilanciare con successo i personaggi più sbiaditi. Con Smith all’apice della sua visibilità a Hollywood, il suo ruolo nel rilanciare il titolo ha contribuito a portare una nuova quantità di rilievo e rispetto per l’industria dei fumetti, mentre i team creativi successivi si facevano le ossa creando storie su Daredevil prima di realizzare titoli di profilo ancora più alto dell’universo Marvel. Smith e Quesada poco tempo fa hanno discusso anche di un potenziale sequel del Diavolo Custode e noi ve ne abbiamo anche parlato in questo articolo.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

VIA:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
205FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI