IN EVIDENZA

Marvel: chi sono i Rivendicatori?

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Nel corso degli anni, gli Avengers si sono scontrati con tantissimi nemici. Tuttavia, una delle minacce peggiori non è stata una reunion di supercattivi, ma una squadra di supereroi ed ex compagni di squadra chiamati i Rivendicatori. Ogni membro serbava rancore per gli Avengers per i più svariati motivi.

Introdotti da Brian Michael Bendis e Gabriele Dell’Otto su New Avengers Annual #1 del 2011, i Rivendicatori volevano sciogliere gli Avengers ritenendoli responsabili delle loro azioni come autoproclamatisi difensori della Terra. Non apparirono in molti numeri, ma formavano una squadra che faceva nascere domande riguardo le conseguenze delle azioni degli Avengers.  Cerchiamo di vedere di preciso i membri e le motivazioni di questa super-squadra Marvel.

WONDER MAN

Creato da Stan Lee, Jack Kirby e Don Heck su Avengers #9 del 1964, Simon Williams fu trasformato in Wonder Man dal Barone Zemo e dall’Incantatrice. Quando gli Avengers vengono intrappolati da Zemo, Wonder Man si pente quasi al costo della sua stessa vita, continuando poi a servire nella squadra dopo la sua guarigione.

Dopo essere stato testimone della negligenza degli Avengers per anni, compresa la creazione di Ultron, House of MCivil War e il Dark Reign, Wonder Man rifiuta di unirsi agli Avengers e decide di creare la propria squadra. Con il nome di Revengers (Rivendicatori), Simon recluta alcuni alleati per attaccare direttamente gli Avengers.

D-MAN

Introdotto da Mike Carlin e Ron Wilson con il nome civile di Dennis Dunphy su The Thing #28 del 1985, Demotion Man, meglio conosciuto come D-Man, era un atleta che usava droghe per potenziarsi e diventare un supereroe. Dopo gli esperimenti del malvagio Power Broker, i poteri di D-Man crebbero molto, diventando instabili e portandolo a soffrire di un trauma mentale e psichico durante una missione con gli Avengers.

Anni dopo, D-Man sarebbe tornato, sempre instabile a causa degli esperimenti di Power Broker. Affermava che il Gran Maestro gli avesse dato l’incarico di recuperare le Gemme dell’Infinito dagli Avengers, ma che la squadra non voleva aiutarlo. Wonder Man approfittò di questo suo delirio per reclutarlo nei Rivendicatori.

ANTI-VENOM

Creato da David Michelinie e Todd McFarlane, Eddie Brock aveva minacciato per anni Spider-Man con l’aiuto di Venom. In seguito, Brock aveva cercato la redenzione, prima con l’aiuto del simbione, e poi separandosi da esso quando temeva di stare per morire a causa di un cancro terminale. Quando le accuse criminali contro di lui caddero, grazie alla difesa in tribunale di Matt Murdock, Brock iniziò a lavorare alla mensa dei poveri di Martin Li.

Li usò inconsciamente i suoi poteri di Mister Negativo per curare Brock dal cancro, Di conseguenza, i resti del simbionte nel sangue di Brock si modificarono, trasformandolo nell’Anti-Venom. Dopo aver salvato Spider-Man da Norman Osborn e dal nuovo Venom Mac Gargan, Brock iniziò una crociata contro i traffici di Mister Negativo prima di unirsi ai Rivendicatori per scontrarsi ancora con Spider-Man.

VIRTUE

Il personaggio è ideato da Reginald Hudlin e Billy Tan su Marvel Knights Spider-Man #13 del 2005. Una famiglia gentile adotta il piccolo Ethan Edwards dopo che la sua navicella era atterrata in Iowa (chiaro omaggio a Superman). Cresciuto con alti valori morali, Ethan si trasferì a New York City per lavorare al The Daily Bugle e vestire i panni del supereroe Moral Man, sotto la guida di Spider-Man.

Scoprì di avere i poteri di tutti i Fantastici Quattro combinati. Tuttavia, dopo un’investigazione sulla sua navicella si venne a sapere che Ethan era un agente dormiente Skrull mandato sulla Terra con i poteri del Super-Skrull. Ethan attaccò i F4, ma venne facilmente sconfitto dalla Cosa. Giurando di vendicarsi dopo il fallimento dell’invasione degli Skrull durante Secret Invasion, Ethan si unì ai Rivendicatori con il nome in codice di Virtue.

CAPITAN ULTRA

Roy Thomas, George Perez e Joe Sinnott crearono Griffin Gogol su Fantastic Four #177. Era un semplice idraulico, ma con alcuni superpoteri latenti che si sbloccarono quando gli iniettarono una cura extraterrestre per la sua dipendenza dal fumo. Con il nome di Capitan Ultra, Gogol cercò di unirsi ai Terribili Quattro, ma lo respinsero per la sua paura del fuoco, emersa quando aveva smesso di fumare sigarette. Gogol si trasferì a Chicago diventando un supereroe minore e cercando di curare la pirofobia con la terapia intensiva di Doc Samson.

Pur essendo entrato nell’Iniziativa dopo Civil War, Gogol veniva sempre preso in giro dai compagni. Frustrato e arrabbiato, Gogol accettò l’offerta di Wonder Man, unendosi ai Rivendicatori e cercando di guadagnarsi la stima degli altri per i suoi poteri.

GOLIA

Una delle tragedie più grandi di Civil War fu la morte di Bill Foster, supereroe che poteva cambiare le proprie dimensioni e prendeva il nome di Golia. Aveva combattuto con la resistenza al fianco di Capitan America, partecipando a una missione in uno stabilimento per la produzione di sostanze chimiche. Colti di sorpresa dalle forze governative, Goliath attaccò un risorto Thor. Tuttavia, il falso Dio del Tuono, che si scoprì essere un clone cibernetico, lo uccise.

Hudlin, Greg Pak, e Koi Turnbull introdussero il nipote di Bill Foster, Tom Foster, su Black Panther #23 del 2007, quando T’Challa lo informò della morte dello zio. Furioso per l’omicidio, Tom replicò le Particelle Pym che permettevano a Bill di cambiare taglia per portare avanti l’eredità di Golia. Wonder Man recrutò Tom nei Rivendicatori per aiutarlo a vendicarsi dello zio scontrandosi con Iron Man.

ATLAS

Tom non è stato l’unico personaggio a chiamarsi Golia nei Rivendicatori, quando Erik Josten si unì alla squadra di Wonder Man. Fu creato da Stan Lee e Don Heck su Avengers #21 del 1965. Josten venne presentato come un nemico alleato del Barone Zemo e dell’Incantatrice, diventando in seguito il primo Power Man.

Dopo aver sviluppato l’identità segreta di Atlas per arruolarsi con i Thunderbolts, Josten amava essere ammirato dal pubblico per le sue buone azioni. Alla fine di Civil War, Atlas si registrò con l’Iniziativa, ma i suoi poteri si rivelarono troppo instabili. Frustrato e umiliato, Atlas si unì ai Rivendicatori di Wonder Man.

DEVIL SLAYER

Creato da David Anthony Kraft e Rich Buckler su Marvel Spotlight #33 del 1977, Eric Simon Payne era un membro di una setta demoniaca conosciuta come gli Agenti di Fortuna. Quando Payne risvegliò le sue abilità psioniche latenti e ottenne un mantello mistico, si unì ai Difensori per ribellarsi alla setta e salvare il mondo.

La natura dei poteri di Payne e il suo legame con il mantello gli provocò molti problemi mentali per anni. Venne spesso rinchiuso in un ospedale psichiatrico nel corso della carriera. Desideroso di vedere un mondo in cui gli Avengers venissero ritenuti responsabili delle proprie azioni, Devil-Slayer si unì ai Rivendicatori.

CENTURY

Comparso per la prima volta su Force Works #1 di Dan Abnett, Andy Lanning e Tom Tenney, Century era un costrutto genetico creato dagli Hodomuriani con lo scopo di immagazzinare informazioni sui migliori guerrieri di ogni specie. Richiamato sulla Terra da Scarlet Witch insieme al malvagio Scatter provocò la morte di Wonder Man. Per questo, decise di unirsi a Force Works per continuare l’eredità di Wonder Man.

Quando Force Works si sciolse, Century iniziò a esplorare la Terra per conoscere meglio la sua nuova casa. Finì per imbattersi in Wonder Man, appena risorto. Century accettò di unirsi ai Rivendicatori, sentendosi colpevole della precendente morte del supereroe, coincisa con il suo arrivo sulla Terra.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

VIA:cbr

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI