IN EVIDENZA

Atlantis – L’Impero perduto: Kirk Wise rivela i dettagli del sequel proposto

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Kirk Wise, il leggendario regista de La bella e la bestia della Disney e Il gobbo di Notre Dame ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti il sottovalutato Atlantis: L’Impero perduto.

Se il film avesse avuto il grande successo che meritava e che la Disney sperava, avrebbe potuto potenzialmente cambiare l’azienda per sempre. Wise ha dichiarato che la trama era stata elaborata per dare vita ad un vero e proprio sequel teatrale di Atlantis: L’Impero perduto, con un plot twist spiazzante.

È vero, esiste già un sequel del film animato, intitolato Atlantis – Il ritorno di Milo, ma l’idea iniziale era quella di realizzare un Team Atlantis, cioè una serie televisiva animata che avrebbe seguito i membri della spedizione mentre studiavano altri strani fenomeni in tutto il mondo. Sarebbe stato come un X-Files animato e steampunk (si sarebbe anche incrociato con la serie animata dei Gargoyles della Disney).

Invece, dopo che furono completati solo tre episodi, il progetto fu chiuso nel 2001, poco dopo il debutto di Atlantis – L’Impero perduto.
Questi tre episodi sono stati poi messi insieme e rilasciati come il sequel che conosciamo.
Dunque il secondo film non è altro che una raccolta di episodi ricuciti e non un vero e proprio sequel.

Atlantis

Kirk Wise ha dunque affermato di avere avuto con John Sanford un’idea per un sequel del film, che nulla ha a che fare con gli episodi che conosciamo:

“Avremmo avuto un nuovo cattivo nella storia. Il cattivo avrebbe indossato abiti grandi, spaventosi, di lana, ingombranti, in stile I Guerra Mondiale con una maschera antigas spaventosa per oscurare il suo viso; un po’ Darth Vader. E questo cattivo avrebbe tentato di riprendere Atlantide e finire il lavoro che Rourke non era stato in grado di svolgere. La grande svolta nel climax del film sarebbe stata che il cattivo smascherato risulta essere Helga Sinclair.
Colpo di scena!”

Helga, ricorderanno i fan del film, era la seducente comandante tedesca, spalla dello spietato Rourke. Una misteriosa femme fatale, che ci ricordava a tratti Jessica Rabbit e a tratti Elsa Schneider di Indiana Jones e l’ultima crociata.

Wise ha continuato a descrivere questa incarnazione del personaggio affermando:

“Così avremmo scoperto che Helga è in realtà sopravvissuta alla sua caduta nel fuoco che vediamo nel primo film, divenendo un crudele cyborg dei primi del 20° secolo e creando la sua squadra di mercenari”.

Trovate Atlantis – L’impero perduto e Atlantis – Il ritorno di Milo in streaming sulla piattaforma di Disney+.

Cosa ne pensi di questa notizia?
Faccelo sapere con un commento qua sotto.
Continua a seguirci su NerdPool per rimanere sempre aggiornato sulle notizie del mondo del cinema e molto altro ancora!

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...