IN EVIDENZA

Marvel Comics: Chip Zdarsky parla del futuro di Daredevil e del rapporto con Marco Checchetto

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
195FollowerSegui

Con l’industria del fumetto che si rimette in moto dopo una lunga pausa dovuta alla pandemia di Covid-19, la Marvel Comics darà il via ad una serie di uscite tra cui il tanto atteso Daredevil #20, che riparte da un cliffhanger lasciato dal #19 del 4 marzo.

Lo sceneggiatore della serie Chip Zdarsky, ai microfoni di Newsarama, afferma che se avesse saputo che ci sarebbe stata una pausa così lunga tra il cliffhanger e la sua risoluzione, avrebbe pianificato le cose in maniera differente. Con il #20 finalmente in uscita, lo scrittore si è aperto a Newsarama su ciò che sta accadendo e ciò che verrà per il Diavolo di Hell’s Kitchen e del rapporto con Marco Checchetto. Ricordiamo inoltre, che il team creativo di Daredevil, formato appunto da Chip Zdarsky e dal nostro connazionale Marco Checchetto, concorrerà agli Eisner Award per la categoria di Miglior Serie Regolare.

Cover di Julian Totino Tedesco per Daredevil #20

“Nel primo numero, Matt ha ucciso un uomo”, afferma lo sceneggiatore della serie regolare sull’uomo senza paura. “Ha rinunciato ad essere Daredevil, ma accidenti, chi lo avrebbe mai detto? È stato riportato alla sua vita in costume, ma in maniera differente. Migliore, più completa. Marco, Lalit Kumar Sharma, Jorge Fornes, Francesco Mobili e io abbiamo trascorso un anno fantastico sviscerando Matt e la violenza con cui deve convivere. Ha messo in dubbio Dio, il suo posto in una società squilibrata e quale dovrebbe essere la sua responsabilità nei confronti della sua comunità. È stato pesante!”

Riguardo allo stop subito dall’industria del fumetto, e non solo, a causa della pandemia di Covid-19, lo sceneggiatore ha affermato: “Beh, fan***o, se avessi saputo che ci sarebbe stato un divario così grande, non avrei terminato il diciannovesimo numero con un tale cliffhanger. È stato surreale preoccuparsi di ciò che accade nel mondo e continuare a scrivere oltre il numero 20 della serie. Sono grato che stiamo continuando, ma è stato davvero difficile concentrarsi su Matt e la sua storia nel bel mezzo di tutto ciò. Di recente è cambiato questo in me, quando invece solitamente mi godo il fatto di potermi estraniare dalla realtà scrivendo. E spero che anche i lettori provino la stessa cosa leggendo.”

Zdarsky inoltre ha svelato maggiori informazioni circa la sinossi del ventesimo numero, che promette di mostrarci una Hell’s Kitchen in fiamme e un Matt Murdock che dovrà scoprire cosa significa davvero essere Daredevil: “È la battaglia per Hell’s Kitchen! Daredevil dovrà vedersela contro diversi criminali che sono stati assunti per scatenare un finimondo dalla famiglia più ricca della Marvel. È davvero il culmine del nostro primo anno sulla serie e pone le basi per l’anno successivo della vita di Matt Murdock. Ci devono essere ripercussioni per quello che ha fatto. Per lui e per Fisk.”

Dopo il ventesimo numero della serie, inizierà il prossimo arco narrativo della run di Zdarsky e Marco Checchetto che introdurrà un nuovo antagonista per Matt. A tal proposito lo sceneggiatore anticipa: “Beh, non posso davvero dire troppo sulla nuova minaccia, ma sicuramente una vecchia conoscenza sta prendendo piede e mi riferisco a Typhoid Mary, che si è sempre nascosta in bella vista. Qualcosa di nuovo verrà svelato nel nostro Daredevil Annual, nonostante non si tratti esattamente di qualcosa di “nuovo”. UHH, SONO COSÌ VAGO.”

Cover di Chip Zdarsky per Daredevil Annual #1

Il 26 agosto negli Stati Uniti, uscirà Daredevil Annual #1 che propone una storia intitolata One More Day. I fan del Ragno di casa Marvel noteranno subito una familiarità con il titolo scelto da Zdarsky per quest’albo; lo stesso di una controversa e struggente avventura con protagonista Spider-Man, che cancellò dalla continuity ufficiale il matrimonio tra Peter e Mary Jane, in seguito ad un accordo stipulato dallo stesso Peter e Mephisto.

Lo sceneggiatore canadese spiega quindi come gli è venuta l’idea di chiamare allo stesso modo la storia contenuta in Daredevil Annual #1: “Il titolo è arrivato dopo! Mentre stavo scrivendo, sono venute fuori diverse somiglianze con One More Day: circa il passato, gli errori, le scelte. Tutto questo è ESSENZIALE per la run. Cambia tutto per Matt e offre ai lettori anche una rivelazione su un personaggio che preparerà il terreno per il futuro di New York City. Non posso rivelare altro. Se leggete la serie principale di Daredevil, questo è quello di cui avrete bisogno. Nell’annual, Jack Murdock sarà molto presente con dei flashback. Sarà Chris Mooneyham a disegnare quelle scene ed è semplicemente perfetto per il classico e grintoso Daredevil (specialmente per la boxe! Ha svolto un lavoro sulla gestualità davvero straordinario!). Inoltre ho appena lavorato con Manuel Garcia su un one-shot di Empyre (Lords Of Empyre: Emperor Hulkling #1) ed è un talento ENORME! Ha gestito le pagine ambientate nel presente e sono magnifiche!”.

Zdarsky ha avuto modo anche di parlare del suo rapporto lavorativo con il nostro Marco Checchetto: “Come ogni partnership creativa, penso che ci sia una maggiore fiducia reciproca adesso. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda con questa serie in termini di tono, aspetto e direzione. Ha un talento davvero straordinario. Resto senza fiato ogniqualvolta arrivano sue nuove tavole perché continua a salire di livello. Molte persone considerano Daredevil come una “serie dello sceneggiatore”, ma si sbagliano. I cicli classici sul personaggio sono tutti stati realizzati in squadra-coppia: Ann Nocenti/John Romita Jr., Brian Michael Bendis/Alex Maleev, Mark Waid/Chris Samnee, e la lista potrebbe continuare all’infinito. Adoro gli artisti che entrano e ci supportano (dai, Jorge Fornes? È ECCEZIONALE!), ma questa run è Zdarsky/Checchetto fino in fondo. Lo adoro.”

Infine, viene chiesto al canadese perché secondo lui il cornetto di casa Marvel finisce sempre per affrontare circostanze così scomode e difficili: “È un avvocato che infrange la legge. Un cattolico che si veste da diavolo. Ci sono così tanti aspetti da esplorare su Matt Murdock e immergerlo in situazioni difficili rivela così tanto su chi sia. Penso che sia il miglior personaggio della Marvel, migliore anche di Donny Cates”. Lo sceneggiatore candidato all’Eisner conclude l’intervista stuzzicando i fan con queste parole: “Il secondo anno della mia gestione è assicurato. Rimarrò finché mi vorranno. Le cose vanno alla grande. La domanda principale che conduce al numero venticinque della serie è: CHI E’ IL DIAVOLO?”

Daredevil #20, scritto da Chip Zdarsky e disegnato da Marco Checchetto, sarà disponibile negli USA a partire dal 10/06/2020.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

FONTE:Newsarama

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
195FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Fortnite, Stagione 4: tutti i dettagli dell’update 14.40 – LIVE

Anche questa settimana il tweet sull’account ufficiale @FortniteStatus ci ha confermato l'avvento dell'update 14.40 con il solito periodo di downtime per le ore 10:00 (ora italiana). La...