IN EVIDENZA

PlayStation 5: nuovo gioco da un autore di Dead Space

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
184FollowerSegui

La nuova generazione sta per arrivare e ogni team di sviluppo è pronto a mostrare il suo gioco.

Finalmente l’11 giugno sta per arrivare, a breve scopriremo PlayStation 5, insieme ai suoi titoli next-gen. L’evento Sony apre le porte al futuro, con la presentazione non solo della console, ma di tantissimi nuovi titoli, tra questi anche il nuovo progetto di Antony Johnston, uno degli autori dietro Dead Space.

PlayStation 5 è il trampolino di lancio ideale

Antony Johnston è ricordato per essere lo sceneggiatore di Dead space, contribuendo alla realizzazione del primo capitolo, ma anche allo sviluppo di Dead Space: Extraction e Dead Space Ignition. Nel corso della sua carriera non ha lavorato solo a Dead Space, ma anche a titoli come Shadow of Mordor o Binary Domain.

Dal proprio account di Twitter anticipa quanto segue:

Come alcuni di voi sapranno, sto lavorando ad un grande videogioco da ormai quasi due anni. In una notizia completamente non correlata, dovreste tutti guardare l’evento a tema PlayStation 5 di giovedì.”

Risulta palese che ne sapremo di più all’evento di Sony, dove verrà presentato il suo prossimo titolo. Attualmente non si sa ancora nulla sul gioco, fatta eccezione per il protagonista che andremo a interpretare, risultando un personaggio coinvolto da eventi spiacevoli.

Dead Space lo conoscono tutti, uno dei giochi horror di maggior successo della scorsa generazione, dove è riuscito a mescolare il genere sci-fi con l’horror in maniera perfetta, creando un’atmosfera unica, paragonabile ad Alien. Con la sua carriera alle spalle, il gioco che verrà presentato da Antony Johnston è sicuramente da tenere d’occhio, con la speranza che riuscirà a stupirci.

PlayStation 5 Dead Space Antony Johnston

Continuate a seguirci su Nerdpool.it per non perdervi le ultime novità.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
184FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...