IN EVIDENZA

What the Golf?: la nostra recensione per Nintendo Switch

What the Golf? approda comodamente su Nintendo Switch, portando quel pizzico di follia che caratterizza un gameplay sempre diverso e mai stancante. Una pletora di livelli in singolo sono accompagnati da una modalità multigiocatore divertente e competitiva. Ottimo titolo per occupare i viaggi in metro o per passare il pomeriggio con un amico.

Abbiamo provato What the Golf? e ne abbiamo fatto la recensione! Titolo sviluppato e pubblicato da Triband prima su PC ed iOS tramite Apple Arcade e poi approdato sulla console di casa Nintendo, il prodotto che abbiamo sottomano è davvero curioso.

Fin dalla presentazione il gioco non si tira indietro, mostrando fin da subito come in What the Golf? non miglioreremo le nostre abilità golfistiche.

Addirittura nel tutorial, subito dopo aver colpito una pallina, si passa al colpire il golfista (!) per mandarlo in buca (!!).

what the golf? recensione nintendo switch

Il primo impatto

Le scelte di design rispecchiano la semplicità del gioco: pochi elementi, ma importanti. La semplicità è essenziale in giochi di questo tipo, dove il puzzle è leggibile a colpo d’occhio ed in questo Triband ha fatto decisamente centro.

Le musiche accompagnano fluidamente lo scorrere dei livelli, con suoni sempre sopra le righe, ma mai fastidiosi.

Il ruolo centrale lo gioca, ovviamente, la fisica. Qualche volta risulta “abusata”, soprattutto in alcuni livelli in cui si può sorvolare l’intera mappa di gioco ignorando il percorso prestabilito. Tuttavia, si sposa bene con il gioco rendendo il gameplay credibile e divertente.

what the golf? recensione nintendo switch

La difficoltà ha alcuni picchi interessanti, rimanendo nel complesso decisamente abbordabile da un publico casual. In media un livello è completabile in una trentina di secondi, tratto distintivo di un titolo per telefono, che è infatti la piattaforma originaria di What the Golf?.

Una riflessione

La natura del gioco è chiaramente quella di un gioco mobile, da “una partita ogni tanto”, senza impegno. Questo stride con l’utilizzo della Nintendo Switch collegata al televisore, sicuramente, anche se – d’altro canto – si sposa bene con la sua natura portatile.

Tendenzialmente è raro trovarsi nel proprio salone a guardare una pallina (o una macchina, cavallo, alce, barile, casa…) colpire l’asta per completare un livello. Risulta quindi più naturale come un gioco per chi utilizza la console durante gli spostamenti, per ingannare il tempo.

Menzione d’onore della nostra recensione, ovviamente, per il multiplayer: per quello, magari, è bene avere uno schermo grande per evitare di perdere diottrie guardando in due lo schermo della Switch.

what the golf? recensione nintendo switch

Cosa si fa nel gioco?

Non mancano decisamente le cose da fare in What the Golf?. La campagna in singolo è abbastanza prolissa, con numerosi livelli e tre difficoltà per ogni livello. In questa modalità, i livelli sono divisi in gruppi tematici ed ogni tema ha un gameplay unico e particolare.

Ogni giorno vengono caricati una serie di livelli che compongono le sfide giornaliere, in modo da intrattenere anche i giocatori più rapidi e che ogni tanto vogliono occupare il proprio tempo giocando a “golf”.

Ovviamente è presente una classifica del giocatori per misurarsi con gli altri golfisti nel completare la storia con il minor numero di colpi. Questo risulta un ottimo incentivo per rigiocare la campagna in singolo per migliorare il proprio punteggio.

La nostra opinione in fase di recensione

What the Golf? è un ottimo titolo che su Nintendo Switch non perde la sua dignità né la propria natura, andando a sfruttare appieno la componente portatile della console.

L’integrazione con lo schermo touch è apprezzabilissima ed i puzzle sono sempre stimolanti e diversi. Non riveliamo fino a che punto risultano diversi tra di loro però, perché la scoperta fa parte della bellezza di questo titolo.

Leggete anche le altre nostre recensioni su Nerdpool.it!

What the Golf? approda comodamente su Nintendo Switch, portando quel pizzico di follia che caratterizza un gameplay sempre diverso e mai stancante. Una pletora di livelli in singolo sono accompagnati da una modalità multigiocatore divertente e competitiva. Ottimo titolo per occupare i viaggi in metro o per passare il pomeriggio con un amico.
Grafica
7.5
Sonoro
7
Gameplay
8
Longevità
7.5

Scrivi qui il tuo commento...