IN EVIDENZA

PlayStation 5: impressioni sull’evento dedicato – prima parte

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,463FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Dopo tanta attesa Sony ha ripagato le aspettative dei giocatori mostrando una line-up di tutto rispetto e il tanto agognato design di PlayStation 5. Scoprite che cosa ne pensiamo dei giochi presentati nel corso dell'evento "The Future of Gaming".

Nonostante il 2020 ce l’abbia messa tutta per impedire questa presentazione, ieri sera Sony ha finalmente mostrato le sue carte nel corso dell’evento chiamato The Future of Gaming. Inutile dire che le aspettative erano alle stelle e – complice una comunicazione volutamente fumosa – non sapevamo che cosa aspettarci. Ci saremmo dovuti accontentare della sola line-up oppure avremmo assistito anche al reveal di PlayStation 5? Ma soprattutto, quali giochi sarebbero stati mostrati? Questi dubbi ci hanno attanagliato per giorni e per fortuna il colosso giapponese ha risposto nel migliore dei modi.

Lo streaming si è dunque tenuto con un ritmo serratissimo che, gioco dopo gioco ha fatto salire la nostra asticella dell’hype a livelli incredibili. Infatti, salvo qualche titolo che ci ha convinto un po’ meno, la qualità e la varietà dei giochi mostrati ci è sembrata elevatissima. Per fortuna, tra un annuncio e l’altro abbiamo potuto prendere fiato grazie a brevi interventi da parte degli sviluppatori o dei dirigenti di SIE, intenti a fornirci qualche dettaglio in più. Infine, verso la chiusura dell’evento e in modo quasi del tutto inaspettato è stata mostrata PS5, il cui design sta facendo discutere parecchio. Al di là dei gusti, a noi preoccupa più l’aspetto funzionale che quello estetico e ci chiediamo se lo spazio dedicato alle prese d’aria sia sufficiente per la dissipazione del calore. Detto ciò, nei prossimi paragrafi proveremo a commentare brevemente i giochi mostrati durante la presentazione. Non ci resta che augurarvi una buona lettura.

GTAV Expanded and Enhanced

Dopo una breve trailer introduttivo in cui sono stati mostrati gli highlights di PlayStation 4, è apparso il logo di Rockstar Games. E mentre l’intero mondo stava già sbavando al pensiero di Grand Theft Auto VI, la vista di Los Santos ci ha riportati con i piedi per terra. Dopotutto, visto il successo di GTA Online sarebbe stato illogico pensare che Rockstar avrebbe mollato la sua gallina dalle uova d’oro. Ecco quindi che nel corso del 2021, una versione migliorata del fortunato capitolo della serie arriverà su PlayStation 5 (ma anche su Series X). Non pensiamo ci sia molto altro da aggiungere, se non che da Rockstar vorremmo anche nuovi giochi e magari il ritorno di alcune ip storiche.

Advertising

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales

Il primo vero annuncio della conferenza è stato nientemeno che Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, una sorta di espansione del primo capitolo che ci metterà nei panni del giovane Miles. In un certo senso questo episodio sarà una specie di tech demo che ci mostrerà le capacità di PlayStation 5 partendo da ciò che è stato fatto su PS4. Di conseguenza non ci aspettiamo chissà quali rivoluzioni, ma una serie di rifiniture che potrebbero correggere i difetti del primo capitolo, prima tra tutti la ripetitività delle attività secondarie. Pertanto, i nostri dubbi ricadono sulla qualità della narrativa – che speriamo non passi in secondo piano – e sulla longevità del pacchetto. Si tratterà di un titolo venduto a prezzo budget oppure di un’esperienza completa in tutto e per tutto? In ogni caso ne sapremo di più tra qualche mese, dato che l’uscita del titolo è prevista per la fine del 2020.

Gran Turismo 7

Dopo la parentesi aperta con GT Sport, la celebre serie di Polyphony Digital si prepara a tornare con un capitolo più tradizionale. Lasciateci dire che dopo il corposo trailer di Gran Turismo 7 le aspettative sono più alte che mai. Tanto per cominciare, il ritorno della Carriera e di tutte le sue componenti, è qualcosa di strabiliante. Da questo fugace sguardo sembra inoltre che l’attenzione al dettaglio sia elevatissima: i modelli dei veicoli ci sono apparsi incredibili, così come la qualità degli interni. Ci auguriamo che tutte le auto presentino la stessa cura. Restano comunque diversi interrogativi e speriamo che l’approdo su PS5 porti con sé anche un’intelligenza artificiale fatta come si deve e il meteo variabile su ogni tracciato. Se Yamauchi e il suo team riusciranno a rifinire gli aspetti meno riusciti dei capitoli precedenti, GT7 potrebbe rivelarsi il sogno di ogni amante del genere.

Ratchet and Clank: Rift Apart

Seppur sia ancora in pre-alpha, Ratchet and Clank: Rift Apart ci ha letteralmente lasciato a bocca aperta. Tralasciando le prodezze del comparto tecnico e della direzione artistica, l’elemento che più ci ha colpito è l’introduzione dei Rift, che consentono di passare da un pianeta all’altro senza soluzione di continuità. Nel trailer d’annuncio si nota anche la possibilità di cavalcare delle creature in alcune sezioni di gioco, elemento che dovrebbe offrire maggiore varietà all’esperienza. Siamo invece rimasti un po’ delusi dalle fasi di gameplay che da questo primo sguardo non mostrano nuove meccaniche. Tutto funziona come nei capitoli precedenti, con fasi di shooting abbastanza tradizionali coadiuvate da armi bizzarre.

Sinceramente avremmo gradito qualcosa di più innovativo, tuttavia speriamo che la lombax apparsa nel suddetto trailer sia giocabile e che abbia uno stile differente. Ratchet and Clank è sempre stata una serie divertente ma il gameplay dei capitoli tradizionali è sempre rimasto lo stesso. L’arrivo su PlayStation 5 potrebbe essere quindi l’occasione giusta per evolvere alcune dinamiche di gioco, ma per scoprirlo non ci resta che aspettare nuove informazioni.

Returnal

Bastano pochi istanti per rendersi conto che Returnal è il progetto più ambizioso mai realizzato da Housemarque Games, che negli anni ci ha regalato titoli arcade di elevata qualità. Questa volta la casa finlandese ha pensato di realizzare uno shooter in terza persona con elementi da rogue-like in cui dovremo sopravvivere a mostruosità aliene. A parte l’utilizzo dell’audio 3D di PS5 non sono state fornite altre informazioni, ma dato il curriculum dello studio ci aspettiamo grandi cose.

Sackboy: A big adventure

Sumo Digital ha sorpreso tutti con Sackboy: A big adventure, un platform 3D dotato di un’estetica deliziosa che ci ha messo un po’ di sana curiosità. Nel corso del trailer vengono mostrate diverse situazioni di gioco che denotano una certa varietà, tra cui la cooperazione con altri tre sackboy, i quali suggeriscono la presenza di una modalità cooperativa. Insomma, potrebbe essere il platform perfetto da giocare su PlayStation 5.

Kena: Bridge of Spirits

Tra le nuove ip che abbiamo potuto ammirare nel corso della presentazione, Kena: Bridge of Spirits è quello che ci ha colpito di più. L’opera di Ember Lab promette di portarci in un mondo incantato in cui, con l’aiuto di alcuni spiriti potremo manipolare l’ambiente. Il tutto in un’avventura story-driven dotata di una direzione artistica a dir poco sublime. Purtroppo non sono state rilasciate altre informazioni ma una cosa è certa: il trailer ci ha stregato e non vediamo l’ora di saperne di più.

Ghostwire: Tokyo

A distanza di un anno dalla singolare presentazione tenuta da Hikumi Nakamura, abbiamo finalmente potuto farci un’idea più concreta dell’esperienza offerta da Ghostwire Tokyo. A dire il vero ce lo aspettavamo sensibilmente diverso, ma anche in questo caso siamo rimasti piacevolmente colpiti. Innanzitutto gli scorci di Tokyo mostrati nel trailer sembrano incantevoli, mentre il gameplay non sembra da meno. L’azione in prima persona è frenetica e siamo curiosi di scoprire quali abilità potrà utilizzare il protagonista per fronteggiare le entità paranormali presenti nel titolo. Ancora una volta le informazioni non sono molte e permangono svariati interrogativi. Ciononostante Ghostwire: Tokyo potrebbe essere una delle esperienze più originali in arrivo su PS5.

Godfall

Chiudiamo la prima parte del nostro articolo con Godfall, un gioco come servizio che ricalca Destiny e simili. Di conseguenza il fulcro dell’esperienza sarà incentrato sui combattimenti e sull’ottenimento di loot sempre più raro. Purtroppo il trailer rilasciato si limita ad una sfilza di battaglie in mondi di gioco piacevoli (ma non proprio originali), limitandosi alla sola spettacolarità. I nostri dubbi riguardano dunque la qualità e la quantità dei contenuti che verranno proposti, così come la profondità del gameplay. Un sistema di combattimento appena abbozzato potrebbe stancare in fretta i giocatori, mentre i tecnicismi potrebbero allontanare la massa. Ad ogni modo, gli sviluppatori non hanno ancora svelato informazioni concrete, ma ci auguriamo lo facciano presto così da darci un’idea più precisa del gioco.

In attesa della seconda parte dell’articolo (in arrivo domani) questo è tutto. Fateci sapere nei commenti che cosa ne pensate di PlayStation 5 e dei titoli annunciati nelle scorse ore. Continuate a seguire Nerdpool.it per tutte le novità relative al mondo videoludico.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,463FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...