IN EVIDENZA

Pablo Larraín: il regista cileno dirigerà Kristen Stewart nel film su Lady Diana intitolato Spencer

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Pablo Larraín è pronto a dirigere Kristen Stewart che interpreterà la principessa Diana Spencer, in un dramma su Lady D.

Trama

Il film di Steven Knight parla di un weekend critico dei primi anni ’90, quando Diana decise che il suo matrimonio con il principe Charles non funzionava, e che doveva allontanarsi da un sentiero che la metteva in fila per diventare regina. Il dramma si svolge in tre giorni, in una delle sue ultime vacanze natalizie nella Casa di Windsor nella loro tenuta di Sandringham a Norfolk, Inghilterra. La produzione dovrebbe iniziare all’inizio del 2021.

Produzione

Il pacchetto sarà pubblicato agli acquirenti del mercato virtuale di Cannes da parte della CAA Media Finance e del Filmnation Entertainment. La CAA Media Finance ha organizzato il finanziamento e farà l’accordo di distribuzione degli Stati Uniti con Endeavor Content, mentre la FilmNation Entertainment rappresenta i diritti internazionali.

Advertising

Spencer sarà prodotto da Pablo Larraín, direttore di film come Jackie e Neruda, o Ema con Gael Garcia Bernal, insieme al partner Fabula Juan de Dios, Jonas Dornbach, Janine Jackowski e Paul Webster. Il lavoro di Knight comprende Eastern Promises, Peaky Blinders, Locke and The Hundred-Foot Journey.

Pablo Larraín Kristen Stewart Spencer
Kristen Stewart

Dichiarazioni

Crescendo in Cile Pablo Larraín non ha vissuto l’attenzione sul matrimonio di Diana e Charles, o l’infinita copertura dei media, o di come la loro unione di alto profilo era stata frantumata dalle pressioni della fama e della corona. Ma e’ cresciuto leggendo letteratura di favole, e vede questa come l’antitesi di quel mondo.

A tal proposito Pablo Larraín ha detto:

“Siamo cresciuti tutti, almeno nella mia generazione, leggendo e comprendendo cos’è una favola. Di solito il principe viene a trovare la principessa, la invita a diventare sua moglie e alla fine diventa regina. Questa è la favola. Quando qualcuno decide di non essere la regina, e dice: Preferisco andare ed essere me stessa, è una grande decisione, una favola sottosopra. Sono sempre stato molto sorpreso da questo e ho pensato che fosse molto difficile da fare. Questo è il cuore del film.”

“Come e perché decidi di farlo? È una storia universale che può raggiungere milioni e milioni di persone, ed è questo che vogliamo fare. Vogliamo fare un film che si allarga, si connette a un pubblico mondiale interessato a una vita così affascinante”.

Kristen Stewart e’ una scelta interessante per interpretare Diana. Ha assaggiato la vita da vittima di gossip a causa della fama quando è stata protagonista dei film di Twilight , con la stampa che la perseguitava in ogni sua mossa da giovane. Ha evitato quel personaggio e si è reinventata come una delle attrici più interessanti e imprevedibili che lavorano principalmente in film indipendenti. Ora interpreterà una delle donne più famose del mondo nel momento in cui si trova in una crisi esistenziale.

A proposito di Kristen Stewart

Pablo Larraín ha detto:

“Kristen Stewart è uno dei grandi attori che si trovano oggi. Per farlo bene, serve qualcosa di molto importante nel film, che è mistero. Kristen può essere molte cose, e può essere molto misteriosa e molto fragile anche in ultima analisi molto forte, che è ciò di cui abbiamo bisogno. La combinazione di quegli elementi mi ha fatto pensare a lei. Il modo in cui ha risposto al copione e come si sta avvicinando al personaggio, è molto bello. Penso che farà qualcosa di stupendo e intrigante allo stesso tempo. Lei è questa forza della natura.

“Ho visto film di Kristen Stewart così diversificati che sono incredibili, mostrano strati diversi e la sua diversità come attrice è forza”. “Siamo molto felici di averla, è molto impegnata. Come regista, quando si ha qualcuno che può avere un peso così, drammatico e narrativo solo con gli occhi, allora si ha la pista forte che può consegnare ciò che stiamo cercando”.

Sul film

Spencer non affronterà la tragica morte di Diana dopo che lascerà la vita del palazzo, ma esaminerà la frantumazione della relazione con suo marito, e il suo feroce amore per i suoi figli principe William e il principe Harry. Quest’ultima ha sposato l’attrice Meghan Markle e ha preso una decisione simile a quella presa dalla madre, mentre era solo un bambino.

“Sono sempre stato incuriosito e affascinato dalla famiglia reale e da come le cose siano in quella cultura, che non abbiamo da dove vengo. Diana è un’icona così potente, milioni e milioni di persone, non solo donne, ma molte persone nel mondo provavano empatia verso di lei e la sua vita. Abbiamo deciso di raccontare una storia sull’identità, e intorno a come una donna decide in qualche modo, di non essere la regina. E’ una donna che, nel corso del film, decide e capisce che vuole essere la donna che era prima di incontrare Charles. Si tratta di trovare se stessa, di capire che forse la cosa più importante per lei è stare bene, di stare con se stessa e da sola”.

Ha spiegato Pablo Larraín.

“Ecco perché il film si chiama Spencer, che è il nome di famiglia che aveva prima di incontrare Charles. È molto racchiuso, è stato girato per qualche giorno a Sandringham. Hanno trascorso il Natale lì per molti anni ed è lì che abbiamo messo il film nei primi anni ’90, intorno al 1992, non siamo specifici. E’ la vigilia di Natale, Natale e Boxing Day, tre giorni, molto confinati. Possiamo capire cosa vuole e cosa farà.”

“È un copione molto energico e bellissimo di Steven Knight, il cui lavoro ammiro da anni. E’ incredibile e Spencer cattura ciò che ho sempre trovato, e questa è una quantità enorme di bellezza il potere di Diana. Quando aveva il palcoscenico del mondo e quello che aveva da dire nella sua storia e quanto fosse forte quando aveva bisogno di trasformarsi in qualcosa di diverso, per trovare il suo cammino. E’ una storia romantica di una donna che passa momenti difficili che trova la luce e la soluzione. È morta anni dopo la nostra storia e quindi non affrontiamo questo evento”.

Ha detto Pablo Larraín.

Conclusioni

“Sono solo tre giorni della sua vita e in quel poco tempo, potete entrare in una prospettiva più ampia di chi fosse. Sappiamo tutti il suo destino, quello che le è successo, e non dobbiamo riviverlo. Resteremo in questo spazio più intimo dove vorrebbe esprimersi, dove vuole andare e chi vuole essere.

“La chiave è come scopre nel processo del film che ciò che deve fare è essere chi vuole essere”.

Ha aggiunto.

“E con questo, non significa che lei debba stare accanto a chiunque, per far parte di tutto, tranne se stessa e i suoi figli. Diana era molte cose, ma tra queste, era una madre fantastica. In spencer Questa è la storia di una donna che capisce che la cosa più importante per una donna nella sua vita sono i suoi figli.

“Crediamo che questo sia un film che potrebbe creare interesse a tutto il pianeta. Questa è una donna adorata e un icona e abbiamo tutto davanti a noi per fare un bellissimo film e stiamo lavorando sodo per farlo”.

Per questa e altre news su cinema e tanto altro ancora, seguiteci qui su Nerdpool.

Advertising
FONTE:Deadline

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...