IN EVIDENZA

Silent Hills: P.T. fu sviluppato in segreto e con il budget di MGSV?

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
205FollowerSegui

Nuove informazioni finora taciute porterebbero alla luce una situazione più che mai singolare dietro lo sviluppo della demo dell'ormai cancellato titolo.

Nonostante siano passati ben sei anni dall’annuncio, e cinque dalla sua cancellazione, Silent Hills non smette di far parlare di sé. Quest’oggi sono giunte nuove voci riguardanti quella che oramai è senza dubbio la demo più famosa della storia dei videogiochi: P.T., quel Playable Teaser che annunciò al mondo appunto lo sviluppo di quello che doveva essere il ritorno in grande stile della saga horror di Konami, affidata alle mani sapienti del maestro Hideo Kojima.

Silent Hills

Ebbene, sembra che lo sviluppo della famigerata demo di Silent Hills sia stato tenuto segreto ai vertici di Konami. A quanto pare il buon Hideo, che al tempo era vice presidente della compagnia, avrebbe condotto lo sviluppo di P.T. con una piccola parte del suo team, e pochissime persone all’interno dell’azienda sapevano cosa stessero facendo.

Queste informazioni sono frutto di un report pubblicato da Gameblog.fr e non sono state assolutamente confermate, quindi restano da prendere con le pinze. In ogni caso il report in questione non si ferma qui, infatti sembra che tale segretezza abbia rappresentato il vero primo punto di rottura tra Kojima e Konami, in quanto molti in seno al publisher scoprirono l’esistenza del progetto solo durante il reveal ufficiale della Gamescon del 2014.

E non è tutto, un altro elemento che non piacque a Konami fu che Kojima strinse segretamente accordi con Sony per inscenare la software house “fantasma” responsabile di P.T., che venne poi reso disponibile sul solo PS Store in esclusiva. Inoltre, per finire in bellezza, pare che per realizzare la demo di Silent Hills Kojima abbia utilizzato parte del budget riservato a Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, ritardandone ulteriormente la release già dilatata a causa dello sviluppo travagliato.

Che dire, certamente retroscena piuttosto interessanti qualora dovessero essere confermati, e mentre continuiamo a sognare il ritorno in qualche modo di una delle saghe horror più amate della storia, vi invitiamo a seguirci su Nerdpool per non perdervi altre novità e approfondimenti.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
205FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI