IN EVIDENZA

Brooklyn Nine-Nine, Terry Crews: “Avevamo quattro episodi pronti e li abbiamo stracciati. Dobbiamo ricominciare da capo”

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Nell’ambito delle discussioni promosse dal movimento Black Lives Matter, Terry Crews ha condiviso qualcuna delle sue esperienze personali con il razzismo. Il presentatore di America’s Got Talent e star di Brooklyn Nine-Nine ha rilasciato un’intervista per Access Daily, durante la quale ha riflettuto anche sulla morte di George Floyd, che ha scatenato proteste in tutta la nazione e ha aumentato la consapevolezza sulla condotta della polizia e, in generale, sulle disuguaglianze ancora esistenti negli Stati Uniti.

Mi avete visto nei film, ma prima di tutto questo, quando non ero ancora famoso, ero sempre individuato come “una minaccia” dalla polizia, anche quando andavo al centro commerciale o in posti del genere. Ho avuto pistole puntate contro di me da agenti di polizia a Los Angeles“, ha spiegato Terry ai suoi intervistatori.

E’ una cosa che ogni uomo di colore ha passato ed è difficile da far capire agli altri. Quello che sta succedendo adesso è il “Me Too” della Black America. Abbiamo sempre saputo cosa stesse succedendo, ma ora lo stanno capendo anche le persone bianche. Il video di George Floyd ha letteralmente spaccato il mondo, perché ora l’hai vissuto anche tu e devi affrontare lo stesso trauma che subiscono le persone di colore in America“.

Advertising

Terry ha avuto diverse conversazioni con i suoi figli sulle ingiustizie razziali in America. Tuttavia, dice di essere particolarmente preoccupato per il suo figlio quattordicenne, quando si tratta di interazioni con le autorità. “Come giovane uomo nero non sarai trattato come un quattordicenne, soprattutto dalla polizia“, gli ha spiegato Terry. “Era spaventato, gli vengono le palpitazioni quando passa una macchina della polizia“.

Brooklyn Nine-Nine
© NBC

L’attore ha anche riportato che il cast di Brooklyn Nine-Nine ha avuto modo di parlare a fondo del razzismo e su come il movimento Black Lives Matter influenzi direttamente i futuri episodi della serie. A quanto pare, l’idea sarebbe di cambiare quelli che erano i piani per la prossima stagione, per amplificare i temi relativi al movimento Black Lives Matter.

“Abbiamo avuto un sacco di discorsi cupi e di conversazioni profonde a riguardo, e speriamo di riuscire a fare qualcosa di veramente innovativo quest’anno. Abbiamo un’opportunità e abbiamo intenzione di sfruttarla al meglio. Il nostro produttore esecutivo, Dan Goor, aveva quattro episodi pronti e li ha buttati nella spazzatura. Dobbiamo ricominciare da capo. In questo momento non sappiamo in quale direzione andrà la prossima stagione.”

Terry vede il movimento Black Lives Matter come un’opportunità per creare un cambiamento permanente nel mondo:

“Questa è un’opportunità per tutti noi, in questo momento, per unirci e capire che cosa combattere e cambiare insieme.”

Continuate a seguirci su NerdPool.it per tutti gli approfondimenti su Brooklyn Nine-Nine!

Advertising
FONTE:Access

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...