IN EVIDENZA

Gangs of London: recensione no spoiler “Episode 2“

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

In questo articolo parleremo di Gangs of London e nello specifico recensiremo il secondo episodio andato in onda su Sky. Ne abbiamo parlato anche qui.

Sinossi Episode 2

Nel secondo episodio della prima stagione di Gangs of London, I rubinetti sono chiusi per tutte le bande di Londra, tranne che per Asif Afridi, il frustrato leader curdo. Lale decide di colpire una spedizione delle mucche di Asif Afridi, che vengono usate per contrabbandare eroina. Elliot ha un legame con un membro chiave della famiglia Dumani. Sean scatena la sua furia dopo aver fatto una scoperta sull’omicidio di suo padre.

Recensione

Il primo episodio ci ha introdotto alle trame, alle dinamiche della serie è ci ha dato un assaggio di ciò che sarà il mood dello show. Questo secondo episodio, più calmo, ci fa fare un piccolo excursus nel passato di Sean Wallace (Joe Cole) chiarendo un attimo la figura del personaggio.

Continuiamo così a scoprire, in Gangs of London, i collegamenti ed i giochi di potere che si intrecciano nel caotico e multiculturale tessuto criminale di Londra. Scopriamo ad esempio che nessuno è contento dello stop ai traffici imposto da Sean.

Inoltre continuiamo a vivere le responsabilità ed il peso delle stesse che il neo boss porta sulle sue spalle.

Gangs of London Sky Atlantic Joe Cole

Ma nel frattempo posso tranquillamente affermare che dopo due episodi Gangs of London non disattende le mie aspettative e che l’unico dubbio che mi attanaglia è che possa diventare una bellissima scenografia persa in una scrittura vuota in contenuti.

Questo secondo episodio di Gangs of London, come il primo, ci regala una ottima alternanza tra scene. Infatti assistiamo a scene crude e cruente, degne di uno dei migliori film d’azione Holliwoodiani, con scene che riflettono in pieno il british style. Questa alternanza mi è piaciuta molto e devo ammettere che il tutto si è ben amalgamato.

Pur riconoscendo stili differenti, all’interno di Gangs of London, non ho notato incongruenze tra loro e la cosa ha reso la mia visone piacevole.

La scenografia e la fotografia, sono degne cornici di una storia che fin da subito sembra un bel racconto chiuso in una copertina elegante.

Conclusioni

Devo essere però altrettanto sincero e devo dire che non riesco a trovare ancora il grande feeling e la grande passione che ho vissuto con Peaky Blinders. Serie che ormai per me è il punto top dei crime drama.

Ancora nono riesco a capire se è per via dei personaggi o se è un blocco influenzato dallo stile di scrittura di Gangs Of London. Credo mi ci vorrà ancora un episodio per capire.

Promuovo comunque, questo secondo episodio di Gangs of London e spero che continui su queste basi e con questo stile molto coinvolgente che deve migliorare solo un po’ nei contenuti. Sky ripeterà il successo ottenuto con Diavoli?

E voi avete visto questo secondo episodio di Gangs of London andato in onda su Sky? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere qui nei commenti.

Nell’attesa del terzo episodio vi invitiamo a leggerne la sinossi qui.

Per questa e altre news su Gangs of London e tanto altro ancora, seguiteci qui su Nerdpool.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI