IN EVIDENZA

The Alienist: Angel of Darkness, 2×03 “Labyrinth” e 2×04 “Gilded Cage”: recap e recensione degli episodi

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

The Alienist: Angel of Darkness è il secondo capitolo della serie, andata in onda negli Stati Uniti nel 2018 e resa disponibile su Netflix. Gli episodi 2×03 e 2×04 sono andati in onda negli States domenica, 26 luglio.

The Alienist
Dakota Fanning, Daniel Brühl e Luke Evans in “The Alienist: Angel of Darkness” © TNT

The Alienist: Angel of Darkness, episodio 2×03 “Labyrinth”

L’episodio si apre con Laszlo che prova ad ipnotizzare Sara, prima di fare lo stesso con Isabella Linares, la cui figlia minore è stata rapita. Quando Laszlo dice a Sara di andare in un luogo sicuro e felice nella sua mente, questa evoca immagini della sua infanzia, ma dopo poco Sara vede un’immagine così inquietante da chiedere a Laszlo di interrompere la sessione di ipnosi.

L’ospedale è il collegamento tra le due bambine scomparse e John, tramite un suo facoltoso amico, riesce a far entrare Sara all’interno delle sue mura per parlare con il dottor Markoe. Sara chiede di vedere la stanza di Martha Napp, e qui incontra l’infermiera Libby. La direttrice segue Sara ovunque e cerca di impedirle di assistere agli abusi che vi si verificano.

The Alienist
© TNT

Uscita dall’ospedale, Sara porta a pranzo Libby e questa le rivela dell’esistenza di un fascicolo sul soggiorno di Martha in ospedale. Le due donne legano, e Sara confessa all’infermiera di pensare che le due bambine siano state rapite dalla stessa persona. Libby dice che la direttrice ha tenuto entrambe le bambine lontane dal personale, quindi Sara si reca a casa della direttrice. Qui scopre da una vicina che a volte la direttrice porta a casa dei bambini, forse perché non può avere figli suoi – cosa che avvicina la donna al profilo del serial killer tracciato da Laszlo.

Per proseguire nelle indagini Laszlo ipnotizza Isabella Linares, sperando così di accedere ai ricordi perduti della donna. Durante la seduta di ipnosi, la donna ricorda dettagli che pensava di aver rimosso. Così facendo, ricorda che una donna l’ha seguita e osservata a Central Park, il giorno del rapimento. Sara si reca al parco e, notando la presenza di alcuni fotografi, cerca di ottenere tutte le foto scattate quel giorno. Inoltre, Libby ha rubato il fascicolo su Martha e lo consegna a Sara, che decide di mandare Bitsy ad indagare sotto copertura all’interno dell’ospedale.

The Alienist: Angel of Darkness, episodio 2×04 “Gilded Cage”

Sara spinge Libby e Bitsy a indagare anche su Colleen Ledwidge, l’ultima infermiera dell’ospedale ad aver controllato Martha la notte in cui è sparita la bambina. Nel frattempo, i fratelli Isaacsons hanno identificato il veleno usato per uccidere la bambina, che è disponibile solo all’ospedale.

L’episodio prosegue con la sontuosa festa per il fidanzamento di John. Quest’ultimo passa la serata oscillando tra fastidio, tensione e imbarazzo, al punto che non è chiaro perché mai abbia deciso di sposare Violet. Nel frattempo, un Laszlo piuttosto ubriaco incontra una donna affascinante. Alla festa arriva anche Helen, una paziente dell’ospedale, amante del facoltoso Osgood (che la aveva precedentemente fatta ricoverare proprio per risolvere il “problemino” causato dalla gravidanza della ragazza). Helen trova e affronta Osgood, dicendogli che ha preso il bambino e che all’ospedale l’hanno “curata” in modo che non possa più avere figli. Interviene il dottor Markoe, che porta via la ragazza mentre Sara cerca inutilmente di impedirle di andare.

The Alienist
© TNT

Nel frattempo Isabella Linares, entrata in contatto con i suoi ricordi repressi grazie alla seduta di ipnosi, ha ricordato di essere stata lei stessa (e non la balia, come credeva) a portare la figlia all’ospedale, tempo prima, in seguito ad una caduta. Ricorda di aver notato in particolare un’infermiera che si comportava in modo strano. La donna ricorda anche il volto dell’infermiera: si tratta della stessa donna che la seguiva a Central Park.

All’ospedale, Bitsy cerca di avvicinarsi a Colleen, la quale racconta di aver partorito un bambino ma di non essere stata sterilizzata, perché aveva perso molto sangue. Contemporaneamente, Sara arriva in ufficio con le fotografie scattate a Central Park il giorno del rapimento della piccola Linares. Guardandole, la squadra identifica la donna: si tratta di Libby. Quest’ultima attacca Bitsy, colpevole di averla scoperta. Libby pugnala Bitsy al collo con una siringa e si mette in fuga. Quando Sara, John, Laszlo e gli Isaacsons arrivano all’ospedale Bitsy è in fin di vita, ma Lucius riesce a salvarla.

Nell’ultima scena dell’episodio 2×04 di The Alienist, vediamo Libby a casa della direttrice. La ragazza pugnala più volte la direttrice al collo e le dipinge il viso con il suo stesso sangue.

La seconda stagione fino ad ora

Con gli episodi 2×03 e 2×04, The Alienist: Angel of Darkness ingrana la marcia e inizia ad accelerare la narrazione. E lo fa con un paio di stratagemmi, uno per ogni episodio.

In “Labyrinth” vediamo per la prima volta Laszlo alle prese con l’ipnosi, una tecnica introdotta per la prima volta nella medicina moderna a metà del 1800. Nel 1897 l’idea della suggestione ipnotica come “via d’accesso ai recessi nascosti del cervello” era entrata a far parte nel nascente movimento psicologico a cui il nostro alienista aderisce. La scelta di introdurre l’ipnosi nel terzo episodio risulta un po’ disorientante, in realtà, in quanto l’impressione è di assistere più a sedute mistiche o magiche, che non a una pratica medica. La conseguenza è che le scene in cui è coinvolta l’ipnosi non sembrano completamente verosimili o realistiche, come invece il resto della narrazione. Il risultato è, comunque, una svolta nelle indagini, che consente al team di identificare la rapitrice.

In “Gilded Cage”, invece, i personaggi e le linee narrative si riuniscono in occasione della festa per il fidanzamento di John e Violet. Si tratta evidentemente di un artificio narrativo per raccogliere tutti i personaggi (specialmente quelli dell’alta società) nello stesso luogo e farli interagire tra loro, visto che siamo già arrivati a metà stagione. L’highlight della serata è sicuramente il confronto tra Sara e John, che ha come effetto collaterale quello di fare ingelosire Violet. Rimane un mistero cosa sia successo tra John e Sara, e perché dobbiamo fare da testimoni alla storia d’amore della coppia peggio assortita della storia.

Alla fine del quarto episodio, esattamente a metà stagione e con un colpo di scena tutt’altro che imprevedibile, la serie rivela l’identità del serial killer. Si tratta di una formula già provata nella prima stagione di The Alienist. Anche per questo è cruciale che la trama rimanga, nei prossimi quattro episodi, ricca ed avvincente e che il resto della serie non ci riservi solo una “caccia al killer”.

Angel of Darkness
© TNT

The Alienist: Angel of Darkness, quando va in onda e dove vederla

La serie viene trasmessa negli Stati Uniti da TNT. La programmazione copre l’arco di quattro settimane, con due episodi ogni domenica, fino al 9 agosto. Al momento, non si sa quando la serie sarà disponibile in Italia, né se Netflix acquisterà i diritti per la distribuzione internazionale, come aveva fatto nel 2018 per la prima stagione.

Continuate a seguirci su NerdPool per tutte le novità sulla serie!

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Fortnite, Stagione 4: tutti i dettagli dell’update 14.40 – LIVE

Anche questa settimana il tweet sull’account ufficiale @FortniteStatus ci ha confermato l'avvento dell'update 14.40 con il solito periodo di downtime per le ore 10:00 (ora italiana). La...