IN EVIDENZA

Cyberpunk 2077: libertà totale e distruttibilità ambientale

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Un membro del team di sviluppo fornisce interessanti dettagli sulla libertà all'interno del mondo di gioco e la possibilità di distruggere gli ambienti stessi.

Torniamo a parlare di Cyberpunk 2077, l’attesissimo RPG action in prima persona sviluppato da CD Projekt RED e basato sul gioco di ruolo cartaceo creato da Mike Pondsmith. Il gioco, come ormai anche i muri sapranno, è ateso per il 19 novembre 2020 su PC, PlayStation 4 e Xbox One, ma sarà giocabile anche con le prossime PS5 e Xbox Series X inizialmente grazie alla retrocompatibilità, e in seguito con un aggiornamento gratuito che implementerà tutte le migliorie tecniche delle nuove macchine.

Cyberpunk 2077

Quest’oggi a parlare del titolo è stato Miles Tost di CD Projekt RED, il quale ha condiviso diverse informazioni interessanti. Lo sviluppatore ha parlato di come all’interno dello studio ci sia un team dedicato solamente al design del mondo di gioco, che ricordiamo sarà completamente open world.

Questo team è di dimensioni considerevoli vista la grandezza della mappa di gioco e la complessità di Night City, una metropoli tentacolare piena zeppa di edifici e luoghi caratteristici sempre in attività. Scopriamo poi un dettaglio molto interessante, ovvero che subito dopo la missione introduttiva potremo girare in totale e massima libertà l’intero mondo di Cyberpunk 2077.

Non ci saranno quindi limitazioni “di trama” o vere e proprie barriere che impediranno di raggiungere ogni zona della città, e non dovremo quindi attendere che tali zone siano sbloccate proseguendo nel gioco: CD Projekt RED vuole affrire ai giocatori la massima libertà praticamente subito, e questa è stata una bella sfida per il suddetto team responsabile del design del mondo di gioco.

Inoltre, prosegue Tost, saremo sin da subito liberi di “fare casino”, creando caos e situazioni decisamente pericolose. a differenza di quanto accade ad esempio in GTA però, le nostre azioni e i disordini che creeremo avranno un reale impatto col mondo di gioco, andando a modificare lo status quo e persino la trama o una diramazione di essa.

Sarà possibile infatti ad esempio uccidere un NPC incontrato casualmente in giro ma che in seguito ci avrebbe dato delle quest da portare a termine, oppure essere bollati dalla polizia di Cyberpunk 2077 come “cyberpsycho”, con le conseguenze che ciò comporta in termini di reputazione e status di ricercato dalle forze dell’ordine.

Senza contare che sarà poi possibile incontrare nei meandri della città altri cyberpsycho che potrebbero rappresentare una minaccia. Insomma CD Projekt RED sta tenendo conto di ogni dettaglio per fornire agli appassionati l’esperienza più completa che si sia mai vista in un RPG di questo calibro, che potrebbe ambire a ben più del semplice GOTY.

Lo sviluppatore ha infine confermato che sarà presente anche la distruttibilità ambientale, ma non è entrato nei dettagli quindi non sappiamo in che misura sarà possibile danneggiare le strutture della città, e quanto questo influirà sulle nostre scorribande e sulla trama.

Voi quanto attendete Cyberpunk 2077? Fatecelo sapere nei commenti, e seguiteci su NerdPool per ulteriori notizie e approfondimenti.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Fortnite, Stagione 4: tutti i dettagli dell’update 14.40 – LIVE

Anche questa settimana il tweet sull’account ufficiale @FortniteStatus ci ha confermato l'avvento dell'update 14.40 con il solito periodo di downtime per le ore 10:00 (ora italiana). La...