IN EVIDENZA

The Alienist: Angel of Darkness, 2×05 “Belly of the Beast” e 2×06 “Memento Mori”: recap e recensione degli episodi

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

The Alienist: Angel of Darkness è il secondo capitolo della serie, andata in onda negli Stati Uniti nel 2018 e resa disponibile su Netflix. Gli episodi 2×05 e 2×06 sono andati in onda negli States domenica, 2 agosto.

The Alienist
© TNT

The Alienist: Angel of Darkness, episodio 2×05 “Belly of the Beast”

All’inizio dell’episodio 2×05 di The Alienist, Sara viene a sapere dell’assenza della direttrice da lavoro. Intuendo che questa assenza potrebbe essere collegata a Libby, si dirige a casa delle direttrice con Lucius, per indagare. Entrando nell’appartamento, i due trovano una scia di sangue che porta al corpo della direttrice, che Libby aveva sistemato su una sedia, davanti al tavolo.

Laszlo arriva insieme alla scientifica ed esamina la scena del crimine, e la squadra si rende conto con terrore che la sanità mentale di Libby sta scivolando via del tutto, e che il tempo per salvare la bambina sta finendo. Presto, il gruppo si imbatte in una pista che potrebbe aiutare a rintracciare Libby: Sara e gli altri vengono a sapere che Libby è già nota alla polizia per aver aiutato in passato i Duster, la gang di Hudson Street.

The Alienist
© TNT
Advertising

Sara e John si recano da Cyrus e gli mostrano una foto di Libby, e l’uomo la riconosce come la compagna di GooGoo, il capo della gang. Sara torna in ufficio, e scopre che Libby vi ha fatto irruzione e le ha rubato la pistola del padre. Quella notte, nonostante John le avesse chiesto di rimanere in casa al sicuro, Sara si reca ad Hudson Street per rintracciare GooGoo. Mentre indaga, Sara lo vede con Libby, e si nota subito che i due sono coinvolti sentimentalmente. Nel frattempo, John si congeda da Violet per correre ad incontrare Sara ad Hudson Street. Sara segue Libby fino ad una casa abbandonata.

The Alienist
© TNT

All’interno della casa, Libby tende un’imboscata a Sara e le punta una pistola alla schiena. Sara usa il suo ingegno e riesce a mettersi in salvo e a ferire Libby, che scappa. Sara trova la bambina nascosta in un cassetto di un vecchio armadio e la porta in salvo. Dopo una notte di paure, John e Sara riescono finalmente a parlare apertamente dei propri sentimenti.

The Alienist: Angel of Darkness, episodio 2×06 “Memento Mori”

Nonostante abbia trovato la bambina e Bitsy stia cercando di convincerla ad andare avanti, Sara si rifiuta di dimenticare Libby. Visto che il nascondiglio dove Libby teneva la bambina non è ancora stato trovato e che la stessa Libby è in fuga, il caso è tutt’altro che chiuso. Purtroppo, le cose si complicano ulteriormente a causa dei giornali, che diffamano Sara per il suo stile di vita “anticonvenzionale”.

Angel of Darkness
© TNT

La polizia sta analizzando la casa abbandonata in cui Sara ha trovato la bambina, quindi Sara e John decidono di continuare a indagare in una casa vicina, sempre di proprietà di GooGoo. All’interno, trovano esattamente quello che stanno cercando. Numerosi ritratti di bambini sono appesi al muro come un collage grottesco. Per ogni bambino ritratto nelle foto c’è una scatola di ricordi. Sara trova una spazzola con lo stemma di una famiglia che non riconosce, e si rende conto che Libby sta per colpire ancora.

Nel frattempo, Laszlo torna nel suo studio per scoprire che Polly, uno dei pazienti dell’istituto, è stato vittima di un incidente, mentre cercava di emulare un trucco di Houdini. Il bambino viene portato in ospedale e la polizia, arrivata all’istituto, sospende Lazlo e chiude l’istituto. Laszlo, naturalmente, si rimprovera per quello che è successo, e trova conforto e comprensione in Karen.

Angel of Darkness
© TNT

Libby torna al parco, dove rapisce un altro bambino. Le urla della madre, quando scopre che il bambino è sparito, risuonano in tutto il parco, mentre Libby scivola via senza che nessuno sospetti nulla.

Un nuovo caso

La notizia del rapimento si diffonde e Cornelius Vanderbilt, nonno del bambino rapito, chiede l’aiuto di Sara Howard, l’unica ad essere stata in grado di trovare la piccola Linares. Sara gli presenta due oggetti trovati nel nascondiglio di Libby, che riportano lo stemma della famiglia Vanderbilt, e ammette di aver capito in anticipo che Libby stava per colpire di nuovo. Vanderbilt le affida il caso, perché vuole disperatamente trovare il nipote, ma Sara ha delle condizioni: vuole Laszlo riabilitato e reintegrato nella sua squadra, e Burns alle sue dipendenze.

Con la squadra nuovamente riunita nella ricerca, Sara ricorda il giorno in cui aveva offerto il pranzo a Libby e come avessero discusso dei loro padri. Libby le aveva confidato che il padre era stato vittima di un “incidente” con cui avevano a che fare “un ponte e una corda”. John e Sara cercano negli archivi del giornale e trovano la notizia della morte del padre di Libby e, in questo modo, il vero nome della ragazza e il posto in cui è nata: Brooklyn.

L’episodio 2×06 di The Alienist si chiude con Libby che si nasconde, insieme al bambino e a GooGoo, su un tetto vicino al ponte di Brooklyn.

La seconda stagione fino ad ora

Gli episodi 2×05 e 2×06 di The Alienist costruiscono un’atmosfera spettrale attorno alla ricerca della rapitrice, ed è quest’atmosfera, supportata da una fotografia dal filtro con tonalità blu, ad aiutare a tenere alta la tensione anche quando la trama fatica a creare davvero suspense.

Questi ultimi due episodi riescono a dare un po’ di spessore aggiuntivo ai personaggi e ad analizzare più in profondità i loro rapporti. Finalmente, il personaggio di Violet riceve un po’ più di dimensione, invece di essere ritratta semplicemente come una ragazza ricca e viziata. Anche il rapporto tra Sara e John viene approfondito, anche se il non detto continua a farla da padrone e non è veramente chiaro cosa impedisca ai due di stare insieme.

The Alienist
© TNT

La cena tra Laszlo e Karen è una delle scene più piacevoli e divertenti, a tal punto da risultare fuori contesto rispetto al resto degli episodi. In generale, il personaggio di Laszlo sembra non rientrare bene nella narrazione. Se è vero che Sara muove gli eventi e, molto spesso, lascia indietro gli altri due protagonisti, questo meccanismo sembra danneggiare in particolar modo Laszlo. A un certo punto, Sara afferma con enfasi che Laszlo è fondamentale per l’indagine, ma l’impressione è che non sia affatto così. È stata Sara, infatti, a fare la maggior parte del lavoro investigativo e del profiling psicologico. Ma se la prima stagione ci ha insegnato qualcosa, è che The Alienist funziona meglio quando il trio lavora e si muove insieme.

The Alienist: Angel of Darkness, quando va in onda e dove vederla

La serie viene trasmessa negli Stati Uniti da TNT. La programmazione copre l’arco di quattro settimane, con due episodi ogni domenica, fino al 9 agosto. Al momento, non si sa quando la seconda stagione di The Alienist sarà disponibile in Italia, né se Netflix acquisterà i diritti per la distribuzione internazionale, come aveva fatto nel 2018 per la prima stagione.

Continuate a seguirci su NerdPool per tutte le novità sulla serie!

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...