IN EVIDENZA

Grey’s Anatomy 17: Giacomo Gianniotti sul coronavirus e sul rapporto tra Meredith e DeLuca nella nuova stagione

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
189FollowerSegui

Ancora notizie su Grey’s Anatomy 17, la nuova stagione del famoso e longevo medical drama di casa ABC e Shondaland. Le ultime novità arrivano da parte di Giacomo Gianniotti, l’attore che interpreta il Dr. Andrew DeLuca, personaggio che, è noto, è (per ora) in una relazione amorosa con la protagonista della serie, Meredith Grey (Ellen Pompeo).

-> Recensione e recap di Grey’s Anatomy 16×21, episodio finale di stagione

-> QUI trovate tutte gli articoli riguardanti il famoso medical drama ABC e Shondaland

Il coronavirus: notizie sulla storyline e sulla ripresa della produzione

Giacomo Gianniotti ha rivelato diverse cose durante una video intervista a Katie Krause di ET.

Ha rilasciato aggiornamenti sulla questione coronavirus per Grey’s Anatomy 17. Come vi avevamo già riportato qui, la nuova stagione, la cui sceneggiatura è da un paio di mesi in corso di stesura, tratterà la questione del coronavirus. La pandemia sarà parte dei prossimi episodi dunque e la showrunner Krista Vernoff aveva già spiegato un po’ i perché ed il coinvolgimento di diversi e veri medici per le storie da cui attingere. Gianniotti ha ora specificato che la storyline sul covid-19 partità da “un mese e mezzo” dopo l’inizio della pandemia, con i dottori del Grey Sloan che si adatteranno a questa nuova realtà.

L’attore ha dichiarato di non aver ancora ricevuto alcuno script sulla stagione 17 della serie ma che la questione avrà luogo un po’ dopo gli avvenimenti di Grey’s Anatomy 16 che, ricordiamo, aveva visto un finale, sempre causa coronavirus, anticipato di diversi episodi.

“Potremmo avere qualche flashback.”

Dovremo dunque aspettarci un salto temporale dallo scorso finale di stagione, che si era concluso proprio con un momento importante per il Dr. DeLuca interpretato da Gianniotti.
L’attore ha anche risposto su come pensa che il suo personaggio si rapporterà con un mondo affetto dal covid: per lui il capo degli specializzandi reagirà bene sotto pressione dato che, come già ha dimostrato nelle scorse stagioni, nelle situazioni di caos lui non si tira indietro.

Le riprese di Grey’s Anatomy 17, sempre secondo Gianniotti, dovrebbero iniziare a settembre; non ci sono però ancora date stabilite e, ovviamente, al continuo mutare della situazione generale, tutto può cambiare. L’attore ha offerto anche degli aggiornamenti generali sul come affronteranno la ripresa: i loro produttori stanno infatto rapidamente cercando di implementare tutti i protocolli necessari a garantire la sicurezza di tutti quanti e verranno tutti sottoposti al test per il coronavirus più volte e separati in zone diverse; anche il personale sul set sarà molto meno.
Gianniotti ha anche sottolineato quanto siano in realtà fortunati rispetto ad altri show. Essendo Grey’s Anatomy una serie con protagonisti dei dottori, sarà infatti più naturale utilizzare determinate misure di protezione.

Non è mancata durante l’intervista anche una parentesi dedicata ad un’altra importante questione degli ultimi mesi. Gianniotti ha fatto intendere che anche il movimento del Black Lives Matter potrebbe aver un ruolo nella stagione 17. Ha infatti così dichiarato:

“Non c’è stata carenza di incredibili storie in giro questa volta, sia nelle mura degli ospedali che nelle strade delle città in protesta, così speriamo di raccontare tutte quelle storie questa stagione.”

A ben pensarci, anche da questo punto di vista Grey’s Anatomy si mostrerebbe coerente con quanto ha sempre promosso. A proposito della questione specifica del BLM, basti pensare al video, ovviamente circolato ancor più in rete ultimamente, dell’episodio in cui Miranda e Ben fanno un importante discorso a Tuck riguardo la polizia.

Ancora speranze per i Merluca? Aggiornamenti sull’ormai chiaro triangolo amoroso

Novità sul fronte amoroso erano intuibili sia dalla virata presa nelle ultime puntate dell stagione 16, sia dalle dichiarazioni su Grey’s Anatomy 17 da parte di Krista Vernoff; di recente poi era arrivato il quasi scontato annuncio del passaggio a series regular di Richard Flood, interprete di Cormac “McWidow” Hayes.

Abbiamo lasciato DeLuca nel finale della stagione 17 in crisi per la sua scoperta bipolarità; Meredith lo aveva letteralmente raccattato da terra per portarlo a casa. Gianniotti a riguardo dello stato mentale del suo personaggio ha dichiarato:

“Sono anche io curioso. Penso che questo verrà continuato ad essere esplorato.”

Ha anche detto che nella sceneggiatura originale degli ultimi episodi della scorsa stagione la storia di DeLuca non si sarebbe conclusa in quel modo infatti. In generale, parlando del triangolo in cui il suo personaggio si ritrova, esamina come in una situazione così particolare per DeLuca alla fine il Dr. Hayes venga visto in generale come “molto più desiderabile e stabile e più un partner compatibile” per Meredith.

Per l’attore, in Grey’s Anatomy 17 la situazione sarà dunque quella di un DeLuca che cercherà di comprendere ciò che ha fatto e detto di sbagliato e rimediare mentre però Mc Widow sarà lì a continuare a cercare di convincere Meredith e, come era prevedibile, spiega lo stesso Gianniotti che è stato quello il motivo per cui Flood è stato promosso a series regular, per aver più tempo per averlo attorno sul set e raccontare quella storia che, tra l’altro, “è divertente da guardare”.

Gianniotti lascia comunque la porta aperta sui Merluca, che crede siano endgame.

“Sicuramente penso che abbiano molta chimica… Penso a loro come persone che sono l’opposto ma proprio per quello ne sei attratto.”

Per l’attore i due si completano l’un l’altro. Li definisce persino “yin e yang nel senso che sono in differenti posti nelle loro vite.” Meredith ed Andrew hanno avuto “esperienze differenti nelle loro vite” ed anche questo è un motivo che li porta in realtà a completarsi.

Una cosa particolare su cui Gianniotti si è infine espresso è invece il tempo passato al Grey Sloan nella serie; lui spera che in un futuro, in cui la situazione sarà sicura per il cast, ci saranno in Grey’s Anatomy più scene fuori dall’ospedale. Ricorda ad esempio alcuni momenti che hanno portato Jesse Williams (Jackson Avery) fuori dall’ospedale, con la scusa del campeggio. Sarebbe interessante per Gianniotti vedere appunto il personaggio in un giorno off da lavoro, in vacanza o altrove. Potrebbe infatti confrontarsi con altri imprevisti e dover essere creativo in un momento di panico.

In ogni caso la nuova stagione di Grey’s Anatomy arriverà sugli schermi in ritardo rispetto al solito (destino comune a quasi tutte le serie), come annunciato già mesi fa dal network statunitense. E sempre sperando che a settembre riescano ad iniziare le riprese, come suggerito dall’attore nell’intervista.

Voi cosa ne pensate di tutte queste dichiarazioni da parte di Giacomo Gianniotti tra la situazione dovuta al coronavirus e la storyline per Grey’s Anatomy 17, tra pandemia e triangolo amoroso? Vorreste i Merluca come endgame come lui oppure siete contenti dell’arrivo di McWidow nella vita di Meredith? Fatecelo sapere!
Continueremo ad aggiornarvi a riguardo.

Seguiteci su NerdPool.it e sui nostri social!

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
189FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...