IN EVIDENZA

DC Comics: le trasformazioni più Inumane di Batman

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
191FollowerSegui

ATTENZIONE! L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler su Dark Nights Death Metal: Legends of the Dark Knights #1 di Scott Snyder. Marguerite Bennett, Frank Tieri, Daniel Warren Johnson, Francesco Francavilla, Jamal Igle e Rob Leigh.

Dal momento in cui il Batman Che Ride ha dato il via a una nuova invasione su larga scala all’universo DC, eroi e criminali si sono scontrati con una nuova ondata di Batman malvagi da tutto il multiverso. Il primo gruppo era formato dall’unione di Batman con i vari membri della Justice League e il suo più grande nemico. Ora, i Batman di Death Metal sono il risultato di combinazioni molto più bizzarre. Legends of the Dark Knights #1 ci mostra alcune tra le forme più mostruose e inumane del Cavaliere Oscuro.

Advertising

B. REX

Già introdotto nel primo numero di Death Metal, la storia breve “Batmanasaurus Rex” di Marguerite Bennett e Jamal Igle si focalizza sulla sua origine. Per cause sconosciute, la Batcaverna di questo mondo è collassata su Batman, lasciandolo imprigionato dalle macerie e con molte ossa rotte. In cerca di una soluzione per sopravvivere, Bruce ha utilizzato la tecnologia per trasferire la sua mente al corpo robotico più vicino. In questo caso si trattava proprio del dinosauro sempre in bella mostra nella Batcaverna.

Reso folle dalla trasformazione, il B. Rex iniziò a mangiare tutti i suoi vecchi nemici e a terrorizzare Gotham. Ora, come servitore del Batman Che Ride, usa la sua considerevole stazza per portare a termine i compiti del suo padrone e ha sviluppato una forte rivalità con Wonder Woman.

CASTLE BAT

Ci troviamo in una Gotham City del futuro, in cui Damian Wayne ha ereditato i panni di Batman ma ha fallito la sua missione. Un anziano Bruce Wayne ha ormai capito che, per sconfiggere il male, deve diventare la sua città. Scritto e disegnato da Frank Tieri e Francesco Francavilla, “This Man, This City” rivela che le origini di questo piano si ritrovano nell’epoca coloniale di Gotham. Legandosi al dio pipistrello che diventerà poi Barbatos, Bruce ha sacrificato il suo unico figlio per diventare Gotham ed essere onnipresente in ogni angolo della città.

Usando il sangue del figlio, questa incarnazione di Gotham non ha paura di fare rispettare il proprio senso di giustizia, a prescindere dal costo o dallo spargimento di sangue. Castle Bat rappresenta il quartier generale del Batman Che Ride e del suo esercito di Cavalieri Oscuri. Grazie al suo potere, può controllare tutto ciò che lo circonda e perpetrare incredibili orrori all’interno delle sue mura.

BATMOBEAST

Un altro oggetto della Batcaverna diventato Batman. Questa versione nasce in un mondo che ricorda molto Mad Max, in cui il carburante e le risorse naturali si stanno esaurendo. “Road Warrior,” di Daniel Warren Johnson, racconta di un Batman che ha uploadato la sua coscienza in vari dispositivi all’interno della città. In questo modo è in grado di controllarli direttamente, assicurandosi che seguano le sue istruzioni. Tuttavia, le persone si sono ribellate e hanno cercato di uccidere Batman.

Quando è stato ucciso, i resti della personalità di Bruce sono rimasti legati a un unico oggetto: la Batmobile. Con il nome di Batmobeast, ha lavorato insieme ai Cavalieri Oscuri prima di essere catturato. Disconnettendo il suo “cervello” dai controlli, Wonder Woman e i suoi alleati lo hanno sfruttato per attraversare una landa desolata, uccidendo anche un altro Batman nel tragitto, prima di distruggerlo una volta arrivati a destinazione.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Advertising
Via:cbr

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
191FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...