IN EVIDENZA

Rock of Ages 3: Make & Break, la recensione

Il gioco dispone di due modalità molto accattivanti come il tower defense e le corse arcade, ma non riesce a dimostrare tutto il suo potenziale, escludendo le prime fasi del gioco. Un gioco carino, simpatico, ma nulla di più.

Arriva il nuovo capitolo della serie di Ace Team!

Rock of Ages 3: Make & Break è finalmente disponibile per tutte le piattaforme! Il bizzarro titolo fa il suo ritorno con ben due modalità differenti. Il gioco di Ace Team si suddivide in categorie: da una parte prendiamo il controllo di un masso (sì, un masso!) e dovremo evitare e distruggere le difese nemiche; dall’altra, invece, dobbiamo difendere il portone della nostra città dai vari nemici incontrati nel corso della Campagna.

La storia…

La trama di Rock of Ages 3 si suddivide in vari capitoli, che cercano di far rivivere al giocatore degli “spezzoni” della storia dell’umanità, riscritti in chiave ironica e simpatica.

Narrata tramite immagini in movimento che richiamano l’arte greca, impersoneremo Sisifo, il masso che dovrà dilettarsi nel fare veri e propri disastri, distruggendo le difese ostili.

Rock of Ages 3 - Recensione

Nei primi capitoli ci troveremo ad affrontare Polifemo e le sua battaglia contro Ulisse, che verrà poi schiacciato dallo stesso masso protagonista. Nel filone che riprende appunto l’Odissea, dobbiamo arrivare fino alle vicende di Elpenore, che dovrà affrontare l’ira di Poseidone, il dio del mare.

Se da una parte la storia sembra molto avvincente all’inizio del gioco, proseguendo nei vari livelli si perde quasi di vista la storyline principale, trasformando il titolo in un vero e proprio arcade game.

La colonna sonora

Rock of Ages 3: Make & Break vanta una colonna sonora convincente, che cerca di mantenere il tono esilarante che ci accompagna per tutta la durata delle partite. Da Mozart a Tchaikovsky, nel gioco troviamo molti arrangiamenti simpatici di opere musicali importanti che mantengono lo stile comico del titolo. Gli effetti sonori sono funzionali al gioco, senza strafare, ma con la giusta dose di incisività.

Le modalità

Nel gioco, oltre alla Campagna, troveremo due modalità:

  • la modalità Distruggi, in cui impersoniamo il masso protagonista, che dovrà superare ostacoli ed evitare di cadere nel vuoto, calcolando velocità e salti (perchè si, i massi saltano, saltano eccome).
  • la modalità Crea, in cui avremo a disposizione un editor che ci permetterà di costruire le nostre piste e di caricarle online; questo per dare la possibilità ad altri utenti di provare a superare le difficoltà da noi perfidamente architettate.
Rock of Ages 3 - Recensione

In conclusione…

In conclusione, il titolo nelle prime fasi si dimostra avvincente e soprattutto simpatico, anche se continuando nei vari livelli si rivela ripetitivo e senza un vero e proprio obiettivo. Sicuramente un gioco da provare, ma che non si discosta da giochi “low-budget” come Goat Simulator o similari.

Cosa ne pensate di questo Rock of Ages 3? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguirci su Nerdpool.it per nuovi articoli e recensioni!

Il gioco dispone di due modalità molto accattivanti come il tower defense e le corse arcade, ma non riesce a dimostrare tutto il suo potenziale, escludendo le prime fasi del gioco. Un gioco carino, simpatico, ma nulla di più.
Grafica
6
Sonoro
6
Gameplay
6
Longevità
6

Scrivi qui il tuo commento...