IN EVIDENZA

Thor: l’Avenger raggiunge la sua forma più potente vista finora

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui
ATTENZIONE! L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!

Nella serie ad opera di Donny Cates e Nic Klein, il Dio del Tuono ricopre il ruolo di nuovo araldo di Galactus. Nei primi numeri, il Divoratore di Mondi avverte il tonante dell’arrivo di una nuova e terribile minaccia cosmica conosciuta con il nome di Inverno Nero. Per alimentarlo come mai prima d’ora, Thor guida Galactus su cinque pianeti segreti che, una volta consumati, gli daranno ancora più potere. Solo quando tutti e cinque i pianeti verranno consumati, Galactus e il suo nuovo araldo, saranno pronti ad affrontare l’Inverno Nero.

In Thor #6, la lotta tra i tre personaggi raggiunge il suo climax – e lo fa in un modo che nessuno avrebbe potuto prevedere.

Inizialmente, pur essendo restìo a lasciare divorare questi cinque pianeti a Galactus, il Dio del Tuono sapeva che era la cosa giusta da fare per salvare l’intero Universo. Ma quando l’Inverno Nero rivela di non avere alcun interesse a distruggere l’universo, Thor si rende conto di essere stato ingannato. Assisteremo quindi, ad uno spettacolare scontro con Galactus e con l’Inverno Nero, in cui il figlio di Odino raggiunge la sua forma più potente vista finora.

thor Donny Cates galactus

Nei primi numeri della gestione Cates, il tonante viene nominato Araldo del Tuono, ricevendo una parte del Potere Cosmico di Galactus. Questi grandi poteri gli sono stati dati in aggiunta alle sue capacità di Dio Asgardiano, che fondamentalmente lo hanno reso uno degli eroi più potenti dell’Universo Marvel. Ma quando, in Thor #5, l’Inverno Nero rivela di non avere interesse a distruggere l’universo e di essere solamente alla ricerca dello stesso Galactus, succede l’impensabile.

l’Asgardiano lascia sfogare tutta la rabbia che ha tenuto dentro sé da quando ha iniziato ad agire come Araldo del Tuono. Questa volta, colpisce Galactus senza trattenersi e usa le sue abilità per assorbire tutto il Potere Cosmico del divoratore di mondi. Thor prosciuga Galactus del suo potere e tutto quel che resta è solo un morente guscio vuoto dell’entità.

thor Donny Cates galactus

Ma Thor non si ferma qui. Quando l’Inverno Nero prova a raccogliere Galactus, il tonante decide di porre fine anche a questa minaccia. Pertanto, combina tutto il potere cosmico dentro di lui – quello di Galactus e il suo – con il potere del tuono, e usa il corpo di Galactus come condotto per creare una gigantesca bomba. Così facendo, Thor raggiunge livelli di potenza che non ha mai raggiunto prima (e che probabilmente non raggiungerà mai più).

L’esplosione fa tremare la galassia intera ed è così potente e devastante da uccidere l’Inverno Nero, una delle forze cosmiche primordiali operanti all’interno e all’esterno dell’universo conosciuto. Questa non è un’impresa da poco, neppure per il più potente degli Avengers, ed in generale, per uno dei personaggi più potenti dell’intero Universo Marvel.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

FONTE:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI