IN EVIDENZA

Xbox Series X ed S: console vendute in perdita da Microsoft

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
190FollowerSegui

Il giornalista videoludico Jeff Grubb ipotizza che MS stia vendendo in perdita le sue console per aggredire il mercato in modo estremamente competitivo.

Nella giornata di ieri Microsoft ha finalmente annunciato ufficialmente data e prezzo di Xbox Series X, dopo aver ufficializzato Series S il giorno precedente: le due console next-gen della casa di Redmond arriveranno il 10 novembre 2020 e costeranno rispettivamente 499€ e 299€.

Xbox Series X

Questi prezzi sono davvero molto aggressivi e relativamente bassi se confrontati con le specifiche delle macchine e le stime fatte in questi mesi un po’ ovunque. Come riesce Microsoft ad offrire dei prezzi di vendita così accattivanti? In molti se lo stanno chiedendo, e forse la risposta è arrivata dal giornalista videoludico Jeff Grubb.

A suggerire la cosa è stato il noto insider Benji-Sales su Twitter, il quale per primo ha ipotizzato che Xbox Series X e Series S fossero vendute ad un prezzo inferiore al relativo costo di produzione, ed il buon Grubb ha subito retwittato confermando l’ipotesi, aggiungendo anche che Series X è venduta sì in perdita, ma Series S lo è molto di più, accentuando la politica aggressiva di Microsoft.

Qui sopra trovate lo scambio di battute originale tra i due. Quindi pare chiaro che nel suo assalto alla next-gen Microsoft stia puntando ad essere più che competitiva, andando a perdere denaro dalla vendita delle console, almeno inizialmente.

Non è una mossa nuova nel mercato, e neppure troppo rischiosa, perché dobbiamo pensare che nel medio termine i costi di produzione si abbasseranno notevolmente, e Xbox Series X ed S non saranno più vendute in perdita. Inoltre la casa di Redmond punta a monetizzare anche e soprattutto con i servizi, da Game Pass ad xCloud, cosa che potrebbe subito pareggiare le perdite e portare profitti nell’immediato e soprattutto nel futuro.

Non resta che vedere come Sony risponderà ad una strategia così spregiudicata e lungimirante come quella di Microsoft, ormai il tempo stringe e un annuncio riguardante data e prezzi di PS5 è d’obbligo in tempi brevissimi.

Voi cosa ne pensate? Credete che Sony si adeguerà ai prezzi competitivi della controparte? Fatecelo sapere nei commenti, e seguiteci su NerdPool per non perdervi nulla!

FONTE:Twitter

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
190FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...