IN EVIDENZA

Lovecraft Country 1×04: recap e recensione del episodio“A History of Violence”

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui
ATTENZIONE! L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!

Ci siamo, la nuova serie sovrannaturale targata HBO Lovecraft Country ha finalmente fatto il suo debutto ufficiale. Ne abbiamo parlato anche qui. In questo articolo recensiremo il quarto episodio di Lovecraft Country intitolato A History of Violence (il recap e la recensione del terzo episodio la potete trovare qui). Ma prima vi sveliamo la trama dell’episodio.

Sinossi

In questo quarto episodio di Lovecraft Country. Dopo che Christina si presenta misteriosamente alla sua porta, Leti affronta Atticus riguardo al suo piano di ritorno in Florida. Più tardi, alla ricerca di pagine mancanti a un testo cruciale, Leti, Tic e Montrose si dirigono a Boston, con Hippolyta e Diana (Jada Harris) lungo la corsa. Nel frattempo a Chicago n Chicago, spunta un misterioso ed affascinante infermiere mentre Ruby incassa la delusione per l’opportunità di lavoro sprecata.

Recap episodi precedenti

Il primo episodio di Lovecraft Country ci ha mostrato quello che sarà il filo conduttore della serie e le sue sfaccettature. Atticus insieme a suo zio George e l’amica Letita, cerca suo padre, scomparso in circostanze misteriose.

La ricerca dello stesso, attraverso gli Stati Uniti, li porta a scontrarsi con razzismo e mostri soprannaturali.

Il secondo ci ha dato un assaggio di quello che succederà e ci ha già fatto perdere qualcuno.

Il terzo episodio, ci ha fatto capire che Atticus e Letita ormai sono parte integrante di una partita della quale non conoscono le regole.

Cosa ci riserverà questo quarto episodio? Scopriamolo attraverso questo recap puntata e la successiva recensione.

Recap puntata

L’episodio si apre con Motrose che, in preda ai fumi dell’alcol, ripercorre nella sua mente i ricordi di ciò che è successo. Inoltre lo vediamo bruciare il libro dell’ORDINE DELL’ ANTICA ALBA. George glielo aveva affidato per darlo ad Atticus che lo avrebbe usato per proteggersi dall’ ORDINE. Ancora non comprendo a pieno i comportamenti di Montrose che sempre più spesso passa per quello influenzato dall’alcol, ma secondo me nasconde anche una grande quantità di segreti.

Lovecraft Country A History of Violence HBO
Atticus Letitia Motrose

Con il continuare dell’episodio di Lovecraft Country, vediamo Christina fermarsi davanti la pensione di Leti che non l’accoglie nel migliore dei modi. Letitia sa che Christina cerca qualcosa ma scopre anche che una barriera non permette alla seconda di entrare in casa.

In realtà Cristina cerca di mettere le mani sul planetario di Hiram che al momento è nelle mani di Hippolyta. Cosa nasconde quel planetario? Atticus e Letita dopo un confronto iniziano a pensare che il planetario sia la chiave per arrivare alla cripta che custodisce le pagine del libro dei nomi. Lovecraft Country mi piace proprio per questo gioco di enigmi intrecciati tra loro con maestria e sapienza. Spero non si perda questo mood col proseguire della stagione.

Durante le sue ricerche in biblioteca, Atticus scopre che suo padre le ha condotte uguali e prima di lui.

Nel frattempo scopriamo che il Capitano di polizia che interrogò Leti è un uomo dell’ORDINE che tra le altre cose è in chiaro contrasto con Christina. In questo episodio di Lovecraft Country non si stanno, cone negli altri, sprecando i colpi di scena. Questo ci costringe a rivedere continuamente ruoli e contesti dei personaggi.

Boston

Spostatosi al bar Atticus durante una chiacchierata, insieme a Letita, e a Montrose, scopre da suo padre che le logge sono 34 e che lui non ha intenzione di unirsi alla loro battaglia. Andatosene Tic, Leti stuzzica Montrose che a quanto pare si fa convincere ad aiutarli. Il prossimo passo sarà, andare a Boston.

Pronti a partire per il viaggio verso Boston, Atticus e Letita scoprono che Montrose è stato costretto a portare Hippolyta e la figlia.

Arrivati al museo di Boston Atticus scopre che l’ingresso della cripta è sotto una scultura dedicata a Titus Braithwhite. Noto sempre con estremo piacere, la perfezione e la cura che sono state impiegate, nelle scenografie e nei costumi di Lovecraft Country.

Entrati al museo di notte, grazie ad una guardia amica, Tic Leti e Montrose scoprono un accesso segreto grazie ad un gioco di luci. Scesi nelle fondamenta del museo iniziano l’esplorazione. Un piccolo neo nello svolgimento dell’episodio di Lovecraft Country di HBO, per me è la troppo breve continuità nelle linee narrative. Le avrei alternate si, ma meno frequentemente.

Imboccato il tunnel, il trio si trova a dover affrontare dei tranelli meccanici e magici. Questa perte di episodio, intitolato A History of Violence, mi fa balzare alla mente le dinamiche e le peripezie vissute dai Goonies nell’omonima pellicola.

Finale

Tutto ciò accade mentre la sorella di Letita Ruby conosce e si concede a William, l’aiutante di Christina.

Scoperto che la pensione di Letita è collegata al museo, i tre trovano una porta che per serratura ha il sangue di Tic. Trovo incredibile la cura dei particolari di questa storia.

Entrati nella cripta scopro che ad attenderli vi e uno spirito ermafrodita chiuso li da secoli insieme alla sua tribù.

Prese le pagine mancanti i tre fuggono insieme allo spirito attraverso l’ascensore della pensione.

In tutto ciò Hippolyta lasciata sola con sua figlia, parte alla volta della contea di Devon per scoprire cosa è successo al marito George.

Montrose e spirito ermafrodita Lovecraft Country HBO A History of Violence
Montrose e spirito ermafrodita

La puntata si chiude con un finale a sorpresa che ci lascerà molto interdetti sul ruolo di Montrose. Infatti lo stesso sgozza lo spirito ermafrodita

Recensione

Questa quarto episodio di Lovecraft Country, di HBO, intitolato “ A History of Violence” restituisce allo spettatore un senso di tensione continua che ne rende la visione più attenta.

Ho confermato il mio giudizio molto positivo sulla scenografia, gli effetti speciali, i personaggi e la scrittura.

Durante questo quarto episodio di Lovecraft Country di HBO ho potuto notare il grande impegno profuso dalla produzione nel comparto scenografia e costumi. Infatti durante la visione possiamo notare ricchezza di particolari e fedeli riproduzioni di quelli che erano i costumi , le auto e i paesaggi di quell’epoca. In più se aggiungiamo a tutto ciò un sapiente, preciso e mai invasivo utilizzo degli effetti speciali. Allora troviamo il perfetto habitat per i personaggi.

E visto che ci siamo parliamo dei personaggi. Tra questi, credo che il meglio scritto ed interpretato sia quello di Letitia. Capiamoci non sto togliendo nessun punto a nessuno, ma credo che per espressività intensità e capacità, sia il migliore. Questo lo dico perché al contrario del personaggio di Letita gli altri, compreso Atticus sembrano arrivare fino ad un certo limite interpretativo che non riescono a superare.

Conclusione

Lo ammetto e faccio ammenda di ciò, ma è stato impossibile fare un recap sintetico di questo episodio intitolato A Hostory of Violence. Perché come sempre tutto è necessario, tutto serve ai fini della storia, nulla è scontato e nulla è lasciato al caso. HBO riesce sempre a stupirmi.

Nel frattempo vi do appuntamento al prossimo episodio, intitolato Strange Case che andra in onda il 14 settembre.

Fateci sapere i vostri pareri, su questo episodio intitolato A History of Violence qui nei commenti.

Per questa e altre recensioni e news su Lovecraft Country di HBO, seguiteci qui su Nerdpool.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI