IN EVIDENZA

Valorant: Icebox – Novità sulla nuova mappa

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

La nuova mappa di Valorant: Icebox!

Con il rilascio del terzo atto della serie Ignition, la prima stagione competitiva del novello FPS a squadre di Riot Games, Valorant, sta affrontando una serie di cambiamenti cruciali. Essi riguardano principalmente l’aspetto del gioco competitivo. Oltre ad aver reso ancora più serrati la differenza di livello tra i giocatori nel matchmaking, dimezzandola da 6 a 3, adesso i giocatori saranno liberi di scegliere il server per gestire al meglio le problematiche di ping. La novità più importante, tuttavia, è costituita dall’introduzione della nuova mappa di gioco (la quinta): Icebox.

La mappa, già disponibile dal 13 ottobre per le partite rapide e che arriverà nei match competitivi da giorno 27 ottobre, è già stata oggetto di numerose polemiche. Era già accaduto lo stesso al rilascio della quarta mappa di gioco: Ascent; all’inizio fu molto criticata, ma successivamente è invece divenuta la più apprezzata da gran parte della community.

Scopriamo Icebox: la scatola di ghiaccio

Icebox nasce come centro di ricerca Kingdom abbandonato nelle terre selvagge dell’Artide, con corridoi molto brevi e distanze di fuoco ravvicinate; la sua caratteristica peculiare sono delle teleferiche che ti permettono di raggiungere zone sopraelevate che consentono la gestione degli obiettivi dall’alto. C’è un numero enorme di angoli che un nemico può mantenere mentre difende, ma anche gli attaccanti hanno un vantaggio grazie alle corsie corte.

Questo rende molto più facile intrufolarsi in una base, cosa che accade con Icebox più di altre arene. È quest’ultimo aspetto ad aver sollevato delle polemiche da parte dei giocatori, i quali sono convinti che la fazione attaccante in questa mappa di gioco sia eccessivamente avvantaggiata.

Non è tutto ghiaccio ciò che luccica!

Un altro problema legato ad Icebox riguarda invece proprio la sperimentazione della nuova mappa. Altri giochi, come CounterStrike o Overwatch, all’uscita di una nuova mappa lasciano in un modo o nell’altro la possibilità al giocatore di provarla in libertà. La mancanza, quindi, di un modo per giocare specificatamente la nuova mappa ha portato molti giocatori ad abbandonare sistematicamente tutte le partite rapide nelle altre quattro mappe. Questo sta creando non pochi disagi per il resto della community, perché i players vogliono prepararsi al meglio per le competitive su Icebox.

E voi? Che impressioni avete avuto della nuova mappa di Valorant, Icebox? Fatecelo sapere con un commento o in alternativa sui nostri account Facebook, Instagram e Twitter. Per altre news sul mondo nerd continua seguirci su NerdPool.it o clicca qui per visitare il sito di Valorant.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI