IN EVIDENZA

Valorant: un nuovo programma per tester

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

La Riot Games ha annunciato un server per testare le novità di Valorant. Questo conterrebbe build pre-rilascio per le patch di gioco ufficiali. Questi server limitati eseguiranno una funzione simile all’ambiente beta pubblico di League of Legends (PBE). Questo consente alla Riot di rilevare i bug e ricevere il feedback dei giocatori prima dell’uscita ufficiale.

Corrie Hardin, Senior Release Manager di Riot, ha affermato che il PBE è previsto per un rilascio all‘inizio del 2021. Proprio come in LoL, ci vorrà un certo periodo di tempo prima che una patch PBE venga trasferita ai server live; tipicamente due settimane.

In termini più semplici, questo sarà lo spazio sicuro che la Riot utilizza per testare qualsiasi cosa. Si potra testare dai nuovi agenti ai bug cruciali, prima di inviare la patch ai milioni di giocatori.

valorant

PBE anche su Valorant?

I giocatori di LoL che hanno provato il PBE, un download separato dal client principale, hanno familiarità con i bug sui server beta.

Non è chiaro se Riot utilizzerà il PBE anche per testare le nuove skin. Ci sono stati un paio di casi in cui una nuova skin ha presentato un vantaggio competitivo. Oppure ha portato con sé un nuovo bug che sarebbe potuto essere individuato in una fase di test.

Indipendentemente da ciò, il titolo fratello di Valorant ha beneficiato del PBE in passato, soprattutto in termini di bilanciamento del personaggio. In uno sparatutto tattico come questo, questo potrebbe applicarsi anche a bilanci di armi specifici o strategie creative che devono essere modificate prima che possano danneggiare le partite classificate dal vivo.

“Speriamo di ampliare ciò che abbiamo appreso e fornire un’esperienza di accesso anticipato che non differisca drasticamente dalla versione live di Valorant, ma che permetta comunque di dare un’occhiata a ciò su cui stiamo lavorando”. Ha detto la Riot nel loro blog di domande e risposte “Ask Valorant“.

C’è stata una tendenza alla comparsa di bug di Omen subito dopo il rilascio di una nuova mappa o di un aggiornamento. I server PBE sarebbero il luogo perfetto in cui i giocatori possono provare una patch proposta per qualsiasi potenziale game breaker.

L’arena ad accesso anticipato sarà una destinazione popolare per professionisti e giocatori occasionali. Ciò per affinare il feedback per le modifiche che devono essere apportate in Valorant.

Aspettatevi che la Riot rilasci ulteriori informazioni man mano che ci avviciniamo alla finestra di rilascio, all’inizio dell’anno nell’episodio 2.

Tutte le news sul mondo dei videogiochi le trovi sul nostro sito, clicca qui. Nel sito ufficiale di Valorant, invece, trovi tutte le informazioni dettagliate sul gioco.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI