spot_imgspot_img

Days Gone: in retrocompatibilità su PS5 è eccezionale!

Il survival di Sony Bend ha ottenuto un aggiornamento ad hoc per sfruttare il potenziale di PS5, e vi mostriamo in video gli ottimi risultati ottenuti.

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Con l’arrivo alle redazioni e agli influencer di tutto il mondo di PlayStation 5 e Xbox Series X ed S ogni giorno arrivano nuovi video, immagini e prove sulle potenzialità delle nuove macchine di Sony e Microsoft, soprattutto sulla retrocompatibilità e le migliorie che apporta ai giochi. Quest’oggi parliamo di Days Gone, apprezzatissimo survival sviluppato da Sony Bend, il quale ha ottenuto un aggiornamento per sfruttare al meglio PS5 in retrocompatibilità, e vi mostriamo in video i risultati:

Come potete vedere nel filmato, pubblicato da PlayStation Universe, Days Gone è davvero spettacolare eseguito su PS5. Il gioco gira ad una risoluzione di 4K (dinamici) e mantiene un framerate a 60 fotogrammi al secondo, mai visto in precedenza sul titolo di Bend Studio.

Il risultato finale, potete ben vedere, è stupefacente: non si è mai visto l’ottimo action a tinte horror eseguito con questo tipo di prestazioni. Ricordiamo che Days Gone su PS4 standard gira a 1080p con un framerate ancorato a 30 fps, mentre su PS4 Pro arriva ad avere una risoluzione fino a 4K tramite la tecnica del checkerboard rending, l’upscale usato dalla console mid-gen di Sony, sempre con il framerate bloccato a 30 fps.

Un serio incremento delle prestazioni, grazie ad un buon uso delle potenzialità di PS5, il framerate elevato dona un maggiore dinamismo all’azione, e la giusta reattività e senso di velocità necessari ad un titolo come questo, ad esempio nelle sezioni di guida che ora restituiscono il giusto senso di velocità.

Pare inoltre che se Sony volesse potrebbe persino lavorare ulteriormente sul titolo per ottenere risultati ancora migliori sulla sua nuova console, grazie evidentemente alla versatilità dell’Unreal Engine 4 utilizzato per lo sviluppo di Days Gone.

Sappiamo che altri titoli first party di PS4 stanno ricevendo update per offrire le migliori prestazioni possibili su PS5, come Ghost of Tsushima e God of War che presenteranno un comparto tecnico analogo a quello di Days Gone, con framerate a 60 fps e 4K dinamici, mentre altri come The Last of Us Remastered e Until Dawn hanno introdotto caricamenti estremamente ridotti grazie agli aggiornamenti.

Nel prossimo periodo probabilmente altri titoli riceveranno trattamenti simili, pensiamo ad Uncharted 4 e lo spin-off L’Eredità Perduta, il remake di Shadow of the Colossus, The last Guardian o l’amatissimo Bloodborne, il quale purtroppo al momento è confermato che su PS5 gira con le medesime prestazioni di PS4 Pro, bloccato a 30 fps con persino gli annosi problemi di frame pacing mai risolti finora, la speranza è l’ultima a morire e confidiamo che qualcosa verrà escogitato anche per lui, che più di tutti avrebbe bisogno di un serio aggiornamento.

Seguiteci su NerdPool per ulteriori notizie e approfondimenti!

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

SourceYouTube

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Christian Pollini
Mi chiamo Christian, sono nato nel 1983 e più o meno dal 1989 (anno in cui ricevetti la mia prima console da gioco, il leggendario Nintendo NES) sono irrimediabilmente appassionato di videogiochi. Ho passato tutti i tipi di piattaforme, dai PC alle console di tutte le generazioni dagli 8 bit in poi mi sono sempre tenuto aggiornato ed informato su tutti gli aspetti di questa piccola grande passione. Appassionato inoltre di cinema, fumetti, libri, giochi di ruolo, serie TV e più o meno tutto ciò che ruota attorno alla cultura nerd.

POTREBBERO INTERESSARTI: